• Condividi su Facebook

Studiomapp: premio dal Pentagono per analisi satellitari in caso di disastri

  • 43509
  • ASTER 10/01/2019
  • RISULTATO

La startup ravennate Studiomapp, supportata da ASTER tramite Climate-KIC Startup Accelerator Italy, programma di accelerazione d’impresa della più importante partnership europea che si occupa di cambiamenti climatici, è stata l’unica startup italiana premiata nel concorso internazionale DIUx xView 2018 Detection Challenge.

La competizione, organizzata dal Dipartimento di Difesa degli Stati Uniti in collaborazione con la National Geospatial Intelligence Agency, ha l’obiettivo di individuare nuove soluzioni per la sicurezza nazionale con un’attenzione specifica alla gestione dei disastri usando l’intelligenza artificiale. Oltre al premio in denaro, Studiomapp avrà la possibilità di sottoscrivere un contratto con il Dipartimento della Difesa per continuare lo sviluppo della soluzione proposta.

L’azienda ravennate è una startup innovativa fondata a fine 2015 con sedi a Ravenna e a Roma, la cui missione è promuovere nuove tecnologie per migliorare la qualità della vita sfruttando l’intelligenza artificiale.

La sfida del Pentagono riguardava proprio l’applicazione dell’Intelligenza Artificiale nell’individuazione di oggetti specifici su immagini satellitari date: in pratica gli organizzatori hanno rilasciato un dataset di immagini satellitari in cui risultavano evidenziati in modalità manuale alcuni oggetti come ad esempio, ponti o edifici danneggiati. I partecipanti erano chiamati ad elaborare modelli di algoritmo e tecniche di computer vision, in grado di identificare una sessantina di oggetti non evidenziate. In pratica velocizzando e rendendo più accurata la leggibilità del tutto.

Studiomapp è supportata da prestigiose istituzioni ed organizzazioni, fra cui l’Agenzia Spaziale Europea, l’Agenzia Spaziale Italiana, Lazio Innova, Climate-KIC, ASTER, il programma europeo Copernicus, CNA e il Comune di Ravenna, mentre per la parte tecnologica si avvale del supporto di Fiware, Microsoft e NVIDIA per l’uso dell’Intelligenza Artificiale con le GPU.

 

Link
Area di interesse
  • Regionale - EMILIA-ROMAGNA