Le Piattaforme Tecnologiche Europee

Nate nel 2001 su iniziativa della Commissione europea, le Piattaforme Tecnologiche Europee (ETP - European Technology Platforms) rappresentano un momento di incontro tra i diversi attori - imprese, istituzioni, università e gruppi finanziari - che operano su scala europea in uno specifico settore di innovazione tecnologica.

L’obiettivo di tali Piattaforme è quindi quello di promuovere lo sviluppo tecnologico ed industriale di determinati settori attraverso l’identificazione di una strategia di medio-lungo periodo condivisa tra i diversi stakeholders coinvolti.

Nonostante ciascuna Piattaforma abbia le sue origini e segua un suo approccio peculiare, si può osservare un processo di sviluppo a tre stadi:

  1. Le parti interessate, guidate dal settore industriale, si riuniscono per concordare una visione comune per la tecnologia di riferimento
  2. Le parti interessate definiscono l'Agenda Strategica per la Ricerca, delineando gli obiettivo di medio e lungo periodo
  3. Le parti interessate applicano l'Agenda Strategica per la Ricerca, mobilitando risorse umane e finanziarie

 

Le PTE svolgono quindi un ruolo importante nell'identificazione e nell'orientamento strategico dei nuovi temi ricerca. Attualmente esistono Piattaforme Tecnologiche Europee raggruppate nei seguenti settori: