Dai distretti produttivi ai distretti tecnologici - 2

Homepage

L'iniziativa proposta dalla Regione Emilia-Romagna e approvata dal Ministero dello Sviluppo Economico ha l'obiettivo di migliorare l'efficienza dei processi innovativi delle imprese dei distretti produttivi e a promuovere una domanda di ricerca più qualificata e organizzata da parte delle PMI appartenenti ai distretti stessi, in particolare verso i laboratori delle piattaforme della Rete Regionale dell'Alta Tecnologia.

Sono stati identificati 16 distretti tecnologici e per ciascun distretto è stato identificato un programma specifico, realizzato da una struttura di ricerca industriale e/o trasferimento tecnologico accreditate per far parte della Rete Alta Tecnologia denominati soggetti attuatori. All'interno di ciascun programma sarà possibile costituire fino a 6 reti di imprese (per un totale di 93 reti per tutti i distretti) per lo sviluppo di progetti di ricerca esplorativi su nuove tecnologie in grado di promuovere un significativo avanzamento tecnologico o processi di diversificazione.

In particolare l'intervento mira al rafforzamento, dal punto di vista organizzativo, delle funzioni legate all'innovazione, dalla R&S al design e alla progettazione complessiva delle PMI, promuovendo una loro più efficace gestione a livello aziendale, ma anche l'organizzazione di reti di imprese incentrate nell'attività di ricerca e sviluppo, anche per sviluppare nuove tecnologie abilitanti utili per favorire la diversificazione delle produzioni dei distretti stessi.