FONTE (*)

TIPO DI NOTIZIA (*)

IDENTIFICATIVO DEL BANDO

TITOLO (*)

TITOLO BREVE

ABSTRACT

TESTO

REFERENTE

  • Condividi su Facebook

NEWS

La Commissione delinea le prossime fasi verso un'economia europea dei dati

News n.: 37149

Fonte: RAPID - COMMISSIONE EUROPEA del 10/01/2017

Tipo informazione: COMUNICATO STAMPA

Digital Single MarketIl 10 gennaio la Commissione europea ha proposto soluzioni politiche e giuridiche per realizzare un'economia dei dati a livello di UE, nell'ambito della strategia per il mercato unico digitale presentata nel maggio 2015.

La Commissione affronta la questione perché l'UE non sta sfruttando in modo ottimale il suo potenziale in termini di dati. Per ovviare a questo è necessario rimuovere le restrizioni ingiustificate alla libera circolazione transfrontaliera dei dati eliminando inoltre diverse incertezze giuridiche. La comunicazione presentata oggi propone soluzioni politiche e giuridiche per realizzare l'economia europea dei dati. La Commissione ha inoltre avviato due consultazioni pubbliche e un dibattito con gli Stati membri e le parti interessate per definire le prossime fasi.

L'economia dei dati a livello di UE è stata stimata in 272 miliardi di EUR nel 2015 (crescita annuale del 5,6%) e potrebbe dare lavoro a 7,4 milioni di persone entro il 2020. I dati possono essere utilizzati per migliorare quasi tutti gli aspetti della vita quotidiana, dall'analisi aziendale alle previsioni del tempo, dai progressi della medicina che permettono di prestare cure personalizzate a una maggiore sicurezza stradale e alla riduzione degli ingorghi. Per questa ragione la comunicazione della Commissione pone l'accento sul ruolo della libera circolazione dei dati nell'UE.

Contesto
Le iniziative odierne contribuiranno a eliminare gli ostacoli che ancora restano all'interno del mercato unico, come auspicato dal Consiglio europeo del dicembre 2016 (conclusioni). Con il sostegno del Parlamento europeo e degli Stati membri, il mercato unico digitale dovrebbe essere completato prima possibile. Le iniziative odierne contribuiranno a definire la futura agenda politica sull'economia europea dei dati. Dei risultati della consultazione sulla costruzione dell'economia europea dei dati, che si concluderà il 26 aprile 2017, si terrà conto per definire, nei mesi successivi, una possibile iniziativa futura della Commissione sull'economia europea dei dati. La consultazione sulla valutazione della direttiva relativa alla responsabilità per danno da prodotti difettosi si concluderà il 26 aprile 2017. I soggetti interessati sono i produttori, i rilevatori e gli utilizzatori potenziali e effettivi dei dati non personali, in particolare i dati grezzi generati automaticamente o da sensori. Si tratta di imprese di tutte le dimensioni, produttori e utilizzatori di dispositivi connessi, gestori e utilizzatori di piattaforme online, intermediari di dati, autorità pubbliche, organizzazioni non governative, organizzazioni di ricerca e consumatori.

DOCUMENTI

Link
Area di interesse
  • Unione Europea
Nome del mittente (*)
Cognome del mittente (*)
Email del mittente (*)
Email del destinatario (*)
Testo del messaggio (*)