FONTE (*)

TIPO DI NOTIZIA (*)

IDENTIFICATIVO DEL BANDO

TITOLO (*)

TITOLO BREVE

ABSTRACT

TESTO

REFERENTE

  • Condividi su Facebook

NEWS

Proprietà intellettuale: proteggere le competenze tecniche e il primato nell'innovazione europei

News n.: 40140

Fonte: RAPID - COMMISSIONE EUROPEA del 29/11/2017

Tipo informazione: COMUNICATO STAMPA

La Commissione ha presentato delle misure volte a garantire la tutela efficace dei diritti di proprietà intellettuale, incoraggiando in tal modo le imprese europee, in particolare le PMI e le start-up, a investire in innovazione e creatività.

Le iniziative approvate renderanno più facile agire in modo efficiente contro le violazioni dei diritti di proprietà intellettuale, semplificheranno i contenziosi transfrontalieri e permetteranno di combattere pratiche come la contraffazione e la pirateria, che riguardano il 5 % delle merci importate nell'UE (pari a 85 miliardi di euro). La Commissione incoraggia inoltre negoziazioni eque ed equilibrate per quanto riguarda la concessione delle licenze, così da premiare le imprese per l'innovazione e consentire al contempo anche ad altri di valorizzare la tecnologia in questione per concepire prodotti e servizi nuovi e innovativi.

Le misure adottate oggi comprendono gli aspetti di seguito elencati.

Rafforzamento della lotta a contraffazione e pirateria. La Commissione mira a sottrarre a chi viola la proprietà intellettuale su scala commerciale i flussi finanziari che rendono lucrative le attività criminose. L'approccio consiste nel "seguire il denaro" e si concentra sui "pesci grossi" piuttosto che sui singoli individui. La Commissione provvede affinché le misure di enforcement siano adeguate alle esigenze dell'odierna era digitale. 

Istituzione di un sistema equo ed equilibrato per i brevetti essenziali. Molte tecnologie fondamentali che sono parte di norme tecniche globali (ad esempio, WiFi, 4G) sono protette da brevetti essenziali. La Commissione offre oggi orientamenti e raccomandazioni per un sistema di brevetti essenziali equilibrato ed efficiente che concilia due obiettivi: i fabbricanti di prodotti possono accedere alle tecnologie mediante regole sulle licenze trasparenti e prevedibili e, al tempo stesso, i titolari di brevetto sono remunerati per i loro investimenti in R&S e per le attività di normalizzazione e, di conseguenza, sono incentivati a offrire le loro migliori tecnologie perché vengano incluse nelle norme. Una maggiore trasparenza e prevedibilità dovrebbe offrire all'UE – e in particolare delle sue numerose imprese – un vantaggio nella corsa mondiale all'innovazione tecnologica e consentire di sfruttare appieno il potenziale del 5G e dell'Internet delle cose.

La Commissione seguirà da vicino i progressi sulle misure proposte e valuterà la necessità di ulteriori azioni.

Contesto
Le proposte odierne sono state annunciate nel 2015 nella Strategia per il mercato unico, una tabella di marcia per tenere fede all'impegno politico del Presidente Juncker di valorizzare appieno le potenzialità del mercato unico e renderlo un trampolino di lancio per le imprese europee affinché esse possano prosperare nel quadro dell'economia globale. Per attuare la strategia, la Commissione ha già presentato proposte sul commercio elettronico, linee guida sull'economia collaborativa, misure per modernizzare le politiche di normalizzazione dell'UE, l'iniziativa Start-up e scale-up, misure per dare nuovo impulso al settore dei servizi e misure per migliorare la conformità e il funzionamento pratico del mercato unico dell'UE.

DOCUMENTI

Link
Area di interesse
  • Unione Europea
Nome del mittente (*)
Cognome del mittente (*)
Email del mittente (*)
Email del destinatario (*)
Testo del messaggio (*)