• Condividi su Facebook

Aperto il bando URBACT III per la creazione di 23 Action Planning Networks

  • 43522
  • UNIONE EUROPEA 07/01/2019
  • BANDO

Gli Action Planning Networks sono costituiti da città che condividono problematiche comuni a livello urbano e che mirano a elaborare piani d’azione integrati al fine di superare le problematiche individuate e a sperimentare soluzioni su piccola scala.

Lo scambio e l'apprendimento reciproco saranno al centro delle attività delle reti costituite per migliorare le politiche locali attraverso un processo di pianificazione condiviso.

La call riguarda i 10 obiettivi tematici della Politica di Coesione europea, pertanto le reti proposte potranno incentrarsi su:

  1. Rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l'innovazione
  2. Migliorare l'accesso e l’utilizzo di ICT di qualità
  3. Promuovere la competitività delle PMI
  4. Sostenere la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio in tutti i settori
  5. Promuovere l’adattamento al cambiamento climatico, la prevenzione e la gestione dei rischi
  6. Proteggere l'ambiente e promuovere l'uso efficiente delle risorse
  7. Promuovere trasporti sostenibili ed eliminare le strozzature nelle reti infrastrutturali chiave
  8. Promuovere l’occupazione e sostenere la mobilità dei lavoratori
  9. Promuovere l’inclusione sociale, combattere la povertà
  10. Investire nell’istruzione, nelle competenze e nell’apprendimento permanente attraverso lo sviluppo di infrastrutture di istruzione e formazione

Possono partecipare 2 categorie di beneficiari:

  • city partners: città (intese come città, comuni, aree metropolitane, distretti, agenzie pubbliche o semi-pubbliche istituite dalle autorità locali) dei 28 paesi UE, Norvegia e Svizzera senza limite di popolazione;
  • non-city partners: autorità provinciali, regionali e nazionali, università e centri di ricerca nell’ambito delle politiche urbane. Questi devono essere enti pubblici o public-equivalent.

Il Network dovrà essere coordinato da un city partner. Il partenariato deve essere costituito da minimo 7, massimo 10 partner localizzati negli Stati membri e Paesi partner. Esso può comprendere al massimo 2 non-city partner e deve includere un numero minimo di città delle regioni meno sviluppate che varia a seconda della dimensione del partenariato.

Gli Action Planning Networks sono strutturati in 2 fasi per una durata complessiva di 30 mesi:

  • Fase 1: sviluppo dettagliato delle attività di networking (6 mesi)
  • Fase 2: implementazione delle attività di networking (24 mesi)

I Network approvati in fase 1 dovranno comunque ripresentare una nuova candidatura per la valutazione e l’eventuale passaggio alla fase 2.

Il bando sosterrà la creazione di 23 Action Planning Networks. Il budget massimo per un Network comprensivo delle 2 fasi ammonta a 750.000 euro. Il budget per la fase 1 non può superare i 150.000 euro.

Il tasso di cofinanziamento del FESR è del 70% per i partner provenienti dalle regioni più sviluppate e dell’85% per i partner provenienti dalle regioni meno sviluppate e in transizione. Inoltre: i partner svizzeri sono cofinanziati al 50% da fondi nazionali; i partner norvegesi partecipano a proprie spese; i partner con sede nel Regno Unito saranno soggetti ai risultati delle negoziazioni per la Brexit.

Scadenze
  • : Termine per la presentazione delle proposte Fase 1
Link
Quadro di finanziamento
  • URBACT III : Programma della Cooperazione territoriale europea URBACT III per uno sviluppo urbano sostenibile e integrato
Beneficiari
  • Altri soggetti
  • Organismi di ricerca
  • Enti locali e Pubblica Amministrazione
Fabbisogni
  • Cooperazione internazionale
  • Creazione e/o consolidamento di reti
Area di interesse
  • Unione Europea
Tipo di finanziamento
  • Contributo nella spesa / Cofinanziamento
Stanziamento in euro
  • 750.000 per singolo Network