• Condividi su Facebook

Regno Unito e Horizon 2020: finanziamenti a imprese e ricercatori dopo la Brexit

  • 43727
  • VARIE - UE 29/01/2019
  • POLITICA GENERALE

Le imprese del Regno Unito che stanno ricevendo finanziamenti nell’ambito del programma Horizon 2020 sono state sollecitate a registrare i propri dati e dettagli, in accordo col governo, all’interno di un sito web dedicato in modo da poter continuare a ricevere finanziamenti nel caso in cui l’Inghilterra lasci l’Europa senza specifici accordi.

Il portale è gestito dall’agenzia di finanziamento pubblico inglese Research and Innovation.

Il portale online è stato lanciato a settembre 2018 dopo che il governo ha affermato che, nel caso di mancato accordo con Bruxelles, avrebbe sottoscritto i finanziamenti Horizon 2020.  La garanzia copre il ciclo di vita del progetto, anche oltre il 2020.

Ad oggi le registrazioni sono 5.500, rispetto alle 8.200 attese.

L’Inghilterra potrebbe ancora essere eleggibile per prendere parte al programma Horizon 2020 dopo la Brexit come paese terzo, ma finchè non vi è la certezza di un accordo, i ricercatori britannici non protranno essere considerati per le sovvenzioni del Consiglio Europeo di Ricerca e per alcune parti del programma Marie Skodowska-Curie Actions, che promuove la mobilità dei ricercatori.

L'Inghilterra si accinge a lasciare l'Unione Europea entro i prossimi 60 giorni, ed attualmente non sembra esservi un accordo e non sono state avviate negoziazioni formali.

Link
Quadro di finanziamento
  • HORIZON 2020 : HORIZON 2020 Programma Quadro di Ricerca e Innovazione (2014-2020)
Area di interesse
  • Unione Europea