SCHEDA

Programma quadro per la competitività e l’innovazione

Acronimo: CIP

Durata: 2007 - 2013

Ente erogatore: Commissione Europea - Imprese

Area: Unione Europea

Stampa scheda programma

Di cosa si occupa?

Il programma quadro contribuisce alla competitività e alla capacità innovativa della Comunità in quanto società della conoscenza avanzata, con uno sviluppo sostenibile basato su una crescita economica forte e un’economia sociale di mercato altamente concorrenziale con un elevato livello di tutela e miglioramento della qualità dell’ambiente.

Il programma quadro non riguarda le attività di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione, ma contribuisce a colmare il divario tra ricerca e innovazione e a promuovere tutte le forme di innovazione.

Il programma quadro persegue i seguenti obiettivi:

  • promuovere la competitività delle imprese, in particolare delle PMI;
  • promuovere tutte le forme di innovazione, compresa l’ecoinnovazione;
  • accelerare lo sviluppo di una società dell’informazione sostenibile, competitiva, innovativa e capace d’integrazione;
  • promuovere l’efficienza energetica e fonti energetiche nuove e rinnovabili in tutti i settori, compresi i trasporti.

Gli obiettivi del programma quadro sono perseguiti mediante l’attuazione dei seguenti programmi specifici:

Chi può partecipare?

Il programma quadro destinato ai paesi membri dell'Unione Europea è aperto alla partecipazione dei seguenti paesi:

  • paesi dell'Associazione europea di libero scambio (EFTA) membri dello Spazio economico europeo (SEE), conformemente alle condizioni previste dall’accordo SEE;
  • paesi in via di adesione e paesi candidati nei cui confronti si applichi una strategia di preadesione, conformemente ai principi generali e alle condizioni generali per la partecipazione di tali paesi ai programmi comunitari stabiliti nei rispettivi accordi quadro e nelle rispettive decisioni dei consigli di associazione;
  • paesi dei Balcani occidentali, conformemente alle disposizioni da definire con detti paesi a seguito della conclusione di accordi quadro relativi alla loro partecipazione a programmi comunitari;
  • altri paesi terzi qualora consentito dagli accordi e dalle procedure.

NEWS

INFORMAZIONE

Consiglio informale competitività: le PMI al centro dell'attenzione

I Ministri della Ricerca e Innovazione si sono riuniti in un Consiglio Competitività informale, organizzato dalla presidenza di turno irlandese, per discutere sul tema “How to optimise the benefits of European research investment for European jobs, growth and society”

INFORMAZIONE

Gli schemi di accesso ai finanziamenti europei hanno creato più di 175 000 posti di lavoro e ne creeranno ancora di più

L'attuale Programma Quadro Competitività e innovazione (che precede il nuovo Programma per la Competitività delle Imprese e delle PMI, COSME) prevede strumenti finanziari per le imprese, la rete Enterprise Europe, promuove l'imprenditorialità e migliori condizioni per le imprese nell'UE. Queste ed altre azioni attualmente contenute nel CIP, come quelle legate all'Innovazione e all'Energia, troveranno spazio anche all'interno del nuovo programma Horizon 2020

INFORMAZIONE

Contributo dall’Enterprise Europe Network sul Green Paper

In seguito alle consultazioni terminate a maggio, è stato pubblicato un executive summary contenente le risposte date dai partner dell' Enterprise Europe Network in merito al Green Paper sul piano strategico comune per il futuro dei finanziamenti europei alla ricerca e dell'innovazione, che prenderà il nome di Horizon 2020

PUBBLICAZIONE

IEE project brochures

Pubblicazioni sui progetti finanziati nell'ambito del programma Energia Intelligente Europa

POLITICA GENERALE

Israele aderisce al CIP

Il Programma per la competitività e l'innovazione (CIP) è stato elaborato dalla Commissione europea per promuovere l'innovazione, l'imprenditorialità e la crescita tra le piccole e medie imprese

POLITICA GENERALE

La Commissione adotta una nuova strategia per la salute

Il Libro bianco, dal titolo «Insieme per la salute - Un approccio strategico per l'UE, 2008-2013» delinea un quadro di riferimento per rispondere in modo organico e coerente ad un'ampia gamma di sfide sanitarie

POLITICA GENERALE

L'Europa è ideale per le PMI?

Le due principali priorità della Commissione, evidenziate dal direttore generale aggiunto della DG Imprese e industria, Françoise Le Bail, sono ridurre la burocrazia a carico delle PMI e tagliare le spese amministrative

BANDI CHIUSI

EVENTI CHIUSI

NORMATIVE

MODULISTICA

PARTNERS