NOTIZIA FLASH

NOME DEL PROGRAMMA

DATA

AREA (*)

ENTE

DI COSA DI OCCUPA?

SCHEDA

ATTIVITÀ DI COOPERAZIONE INTERNAZIONALE nell'ambito del programma specifico “Capacità” recante attuazione del Settimo programma quadro (2007-2013) di attività comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione

Acronimo: 7FP-INCO

Durata: 2007 - 2013

Ente erogatore: Commissione Europea - Ricerca

Area: Unione Europea

Stampa scheda programma

Di cosa si occupa?

Con l'azione ATTIVITÀ DI COOPERAZIONE INTERNAZIONALE la Comunità europea si propone di diventare competitiva e svolgere un ruolo di primo piano a livello mondiale, sviluppando una politica internazionale vigorosa e coerente nel campo della scienza e della tecnologia.

Le azioni internazionali realizzate a titolo dei diversi programmi nell'ambito del VII Programma Quadro saranno attuate nel contesto di una strategia globale di cooperazione internazionale.

Tale politica internazionale deve perseguire tre obiettivi interdipendenti:

  1. favorire la competitività europea mediante partenariati strategici con paesi terzi in settori scientifici prestabiliti, invitando i migliori scienziati del terzo mondo a lavorare in Europa e a collaborare con l’Europa
  2. agevolare i contatti con i partner dei paesi terzi per favorire un migliore accesso alle ricerche condotte nel mondo
  3. affrontare problemi specifici che affliggono i paesi terzi, o di portata mondiale, sulla base del mutuo beneficio ed interesse



Le azioni tematiche di cooperazione internazionale sono realizzate nell’ambito del programma specifico 'Cooperazione'.

Le azioni internazionali nel campo del potenziale umano sono condotte nell’ambito del programma specifico 'Persone'.

Le azioni e le misure di sostegno orizzontali vertenti su argomenti che non rientrano in un’area tematica o interdisciplinare specifica contemplata nel programma 'Cooperazione' saranno attuate, e potrebbero essere integrate, in un numero limitato di casi, da azioni di cooperazione specifiche di interesse reciproco.

Il coordinamento complessivo delle azioni di cooperazione internazionale condotte nell'ambito dei diversi programmi sarà rafforzato allo scopo di assicurare un approccio coerente e di sviluppare sinergie con altri strumenti comunitari (per es. lo strumento di assistenza preadesione (IPA), lo strumento della politica europea di vicinato, il regolamento America latina - Asia (ALA), i regimi di aiuto allo sviluppo, ecc.). Tenuto conto dell'esperienza acquisita con l'INTAS e sulla base dei lavori svolti da questa associazione nell'ambito della cooperazione con i paesi dell'Europa orientale e dell'Asia centrale, saranno intraprese nell'ambito del presente programma e dei programmi: 'Cooperazione' e 'Persone' attività che offrono continuità.

La Commissione assicurerà il coordinamento delle attività di cooperazione internazionale per tutta la durata del programma quadro, compreso il dialogo politico con i paesi e le regioni partner e i consessi internazionali.

Quali attività possono essere realizzate?

Le principali attività per lo sviluppo di politiche concordate di cooperazione internazionale e scientifica sono:

  • COORDINAMENTO BILATERALE A LIVELLO REGIONALE DELLA COOPERAZIONE IN MATERIA DI SCIENZA E TECNOLOGIA (S&T), COMPRESA LA FISSAZIONE DI PRIORITÀ E LA DEFINIZIONE DI POLITICHE DI COOPERAZIONE NEL CAMPO DELLA SCIENZA E DELLA TECNOLOGIA (S&T)

  • COORDINAMENTO BILATERALE PER IL RAFFORZAMENTO E LO SVILUPPO DI PARTENARIATI S&T TECNICI

  • SOSTEGNO AL COORDINAMENTO DELLE POLITICHE E AD ATTIVITÀ NAZIONALI DEGLI STATI MEMBRI E DEI PAESI ASSOCIATI NEL CAMPO DELLA COOPERAZIONE S&T INTERNAZIONALE

Chi può partecipare?

Qualsiasi impresa, università, centro di ricerca o qualsiasi altro soggetto giuridico, stabilito in uno Stato membro, in un paese associato o in un paese terzo, può partecipare ad un'azione indiretta a condizione che soddisfi le condizioni minime di partecipazione.

Per i progetti in collaborazione per azioni di cooperazione specifiche incentrate sui paesi partner nell'ambito della cooperazione internazionale devono partecipare almeno 4 soggetti giuridici indipendenti tra loro, di cui 2 devono essere stabiliti in uno Stato membro o un paese associato, ma non nello stesso Stato membro o paese associato e gli altri 2 devono essere stabiliti in un paese partner, ma non nello stesso paese partner, nell'ambito della cooperazione internazionale, salvo indicazione contraria nel programma di lavoro.

NEWS

ATTUAZIONE DI PROGRAMMA

Progetti comuni per dare slancio alla collaborazione UE-USA per la ricerca

Due nuovi progetti finanziati dall'Unione europea per la promozione della ricerca tra l'UE e gli Stati Uniti aiuteranno i due continenti ad incrementare esperienza nel campo della ricerca, rafforzare i rapporti bilaterali e creare una più ampia base scientifica e tecnologica

ATTUAZIONE DI PROGRAMMA

M2ERA - Morocco to ERA

Progetto finanziato nell'ambito dell'azione INCO del VII PQ partecipato da ASTER Scienza Tecnologia Impresa di Bologna

POLITICA GENERALE

Il partenariato UE/UA nella scienza, TIC e spazio presenta i suoi progetti principali

Commissari dell'Unione europea e dell'Unione africana hanno rilasciato una dichiarazione congiunta riguardo l'esigenza di rafforzare la capacità della ricerca africana ed hanno presentato 19 progetti principali che costituiranno la base del partenariato tematico UE/UA nella scienza, tecnologia dell'informazione e della comunicazione e spazio

POLITICA GENERALE

Potocnik: Il SER deve essere aperto al mondo

L'UE e i suoi Stati membri devono 'trasformare il labirinto della ricerca europea in uno Spazio europeo della ricerca aperto al mondo, attirando le menti migliori e contribuendo ad affrontare le sfide globali', ha detto Janez Potocnik, commissario europeo per la Scienza e la ricerca

POLITICA GENERALE

UE e Nuova Zelanda rafforzano legami scientifici

Grazie alla sigla di un accordo di cooperazione scientifica e tecnologica i ricercatori della Nuova Zelanda potranno beneficiare dell'accesso agevolato ai programmi di ricerca dell'UE, mentre gli scienziati europei troveranno meno difficoltà nel partecipare alle attività di ricerca neozelandesi

POLITICA GENERALE

L'inizio di una nuova «diplomazia della scienza» con l'Africa?

Il 26 giugno, in occasione di un pranzo di lavoro cui hanno partecipato deputati del Parlamento europeo e rappresentanti delle ambasciate, dell'industria, della Commissione europea e delle organizzazioni non governative, la conversazione si è concentrata sulle eventuali iniziative che l'Europa potrebbe intraprendere per rafforzare la «Scienza in Africa»

POLITICA GENERALE

Ministri danno slancio alla cooperazione euromediterranea nel settore della ricerca

Nella dichiarazione adottata al Cairo nel corso della prima conferenza ministeriale euromediterranea sull'istruzione superiore e sulla ricerca scientifica, i ministri di tutti i 27 Stati membri e dei dieci paesi partner del Mediterraneo si impegnano a integrare i paesi partner del Mediterraneo nello Spazio europeo della ricerca

INFORMAZIONE

Il Sudafrica esprime le sue ambizioni nell'ambito del 7PQ

In occasione di una manifestazione dedicata al settore delle scienze e delle tecnologie in Sudafrica, svoltasi a Bruxelles il 26 aprile, il Sudafrica ha indicato i suoi ambiziosi obiettivi riguardo alla partecipazione al Settimo programma quadro

INFORMAZIONE

Mantenere i legami con l'Europa nel campo della S&T

Oltre ad affrontare questioni politiche e a mettere in mostra parte della tecnologia all'avanguardia dell'Europa, la manifestazione IST2006, svoltasi a Helsinki dal 21 al 23 novembre, ha anche offerto ai delegati l'occasione di approfondire ulteriormente i partenariati internazionali

BANDI CHIUSI

EVENTI CHIUSI

NORMATIVE

Regolamento che stabilisce le regole per la partecipazione di imprese, centri di ricerca e università alle azioni nell'ambito del VII PQ e per la diffusione dei risultati della ricerca (2007-2013)

GUUE L 391 del 30-12-2006 - Regolamento n. 1906/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio del 18 dicembre 2006 che stabilisce le regole per la partecipazione di imprese, centri di ricerca e università alle azioni nell'ambito del settimo programma quadro e per la diffusione dei risultati della ricerca (2007-2013)