FONTE (*)

TIPO DI NOTIZIA (*)

IDENTIFICATIVO DEL BANDO

TITOLO (*)

TITOLO BREVE

ABSTRACT

TESTO

REFERENTE

  • Condividi su Facebook

Invito a presentare candidature per l'iniziativa WiFi4EU (promozione della connettività Internet nelle comunità locali) nel quadro del meccanismo per collegare l'Europa in materia di reti transeuropee di telecomunicazione

  • 41573
  • GAZZETTA UFFICIALE UNIONE EUROPEA - SERIE C 15/05/2018
  • BANDO

Con WiFI4EU la Commissione europea intende promuovere le connessioni wi-fi gratuite per i cittadini e i visitatori in spazi pubblici quali parchi, piazze, edifici pubblici, biblioteche, musei e centri sanitari in tutta l'Europa. L'iniziativa WiFi4EU, che avrà un bilancio di 120 milioni di euro tra il 2017 e il 2019, favorirà l’installazione di dispositivi per il wi-fi all’avanguardia nei centri della vita comunitaria.

In particolare, la Commissione europea, direzione generale delle Reti di comunicazione, dei contenuti e delle tecnologie, ha pubblicato un invito a presentare candidature per l'iniziativa WiFi4EU al fine di concedere sovvenzioni a progetti in conformità con le priorità e gli obiettivi definiti nel programma di lavoro per il 2017 modificato in materia di reti transeuropee di telecomunicazione nel quadro del meccanismo per collegare l'Europa.

Si accettano candidature per il primo invito (WIFI4EU-2017-1) volto alla promozione della connettività Internet nelle comunità locali.

Al termine della procedura di selezione, circa 1.183 comuni riceveranno un buono WiFi4EU di 15.000 euro per finanziare le apparecchiature Wi-Fi e l'installazione negli spazi pubblici. Una volta ricevuto il buono, i comuni dovranno offrire servizi Wi-Fi sicuri, gratuiti e senza pubblicità per almeno 3 anni. Il finanziamento riguarderà solo reti che non si sovrappongano ad offerte gratuite già esistenti (pubbliche o private) e di qualità analoga, negli stessi spazi pubblici.

Per presentare la domanda i comuni devono essere registrati sul portale web WiFi4EU.eu. Il portale è stato aperto il 20 marzo e fino a oggi si sono registrati oltre 17.000 comuni. La selezione si baserà sull'ordine di presentazione delle domande. Per garantire una distribuzione geografica equilibrata tra gli Stati membri, ogni paese potrà ricevere un minimo di 15 e un massimo di 95 buoni.

Si tratta del primo dei cinque inviti che saranno pubblicati fino al 2020.

Scadenze
  • :
Link
Beneficiari
  • Enti locali e Pubblica Amministrazione
Fabbisogni
  • Servizi specialistici
Area di interesse
  • Unione Europea
Tipo di finanziamento
  • Contributo nella spesa / Cofinanziamento
Stanziamento in euro
  • 17.745.000