• Condividi su Facebook

Scienza, tecnologia e innovazione nei Caraibi: le prospettive di cooperazione con l’unione europea

  • 29458
  • APRE 17/05/2013
  • ATTUAZIONE DI PROGRAMMA

Nell’ambito del progetto EUCARINET (finanziato all’interno del 7° Programma Quadro e coordinato da APRE), si è svolto lo scorso 26 aprile il “First Bi-Regional Dialogue Workshop”, avente l’obiettivo di identificare strategie a lungo termine per rafforzare la cooperazione scientifica tra Unione Europea e Caraibi, in vista del futuro Programma Quadro Horizon2020.

Il workshop si è svolto in Guyana presso il Segretariato di CARICOM e si è aperto con gli interventi di Diassina Di Maggio (Direttore APRE), Myrna Bernard (responsabile della Direzione per lo Sviluppo Umano e Sociale presso CARICOM) e Robert Kopecky (Capo della Delegazione dell’UE in Guyana e Suriname).

All’evento hanno partecipato numerosi istituti caraibici impegnati in vari settori della ricerca e dell’innovazione: la University of the West Indies; l’Università Iberoamericana; l’Università delle Antille e della Guyana; il Caribbean Community Climate Change Centre (attivo in progetti di ricerca relativi al cambiamento climatico nei Caraibi); il Caribbean Knowledge and Learning Network (responsabile dello sviluppo di reti in fibra ottica in tutti gli stati caraibici); la Caribbean Electric Utility Service Corporation; il Scientific Research Council (principale agenzia governativa giamaicana per la promozione della ricerca scientifica); il Caribbean Agricultural Research & Development Institute ed il National Agriculture Research Extension & Institute (centri di eccellenza per la ricerca applicata alla bioeconomia); il Caribbean Council for Science & Technology (agenzia intergovernativa per la promozione della cooperazione scientifica nei Caraibi); il Ministero per le Risorse Naturali e l’Ambiente della Guyana; il Ministero per la Scienza, la Tecnologia e l’Ambiente di Cuba. Proprio la necessità di incrementare l’attività di ricerca, sviluppo e innovazione nei Caraibi è stata al centro dell’intervento di Myrna Bernard. Bernard, in particolare, ha strettamente collegato lo sviluppo sostenibile della regione caraibica alla promozione della ricerca nella stessa. In tale ottica, dunque, ha ricordato l’importanza strategica della cooperazione scientifica tra Unione Europea e Caraibi, augurandosi che essa possa ulteriormente estendersi e rafforzarsi nell’ambito di Horizon2020.

Referente
Link
Quadro di finanziamento
  • 7FP-INCO : ATTIVITÀ DI COOPERAZIONE INTERNAZIONALE nell'ambito del programma specifico “Capacità” recante attuazione del Settimo programma quadro (2007-2013) di attività comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione
  • HORIZON 2020 : HORIZON 2020 Programma Quadro di Ricerca e Innovazione (2014-2020)
Area di interesse
  • Unione Europea