• Condividi su Facebook

Verso un sistema universitario europeo su scala mondiale

  • 30185
  • APRE 18/09/2013
  • LEGISLAZIONE

Nell’ambito della Strategia Europa 2020, l’internazionalizzazione dell’educazione universitaria è stata oggetto della Comunicazione “European Higher Education in the World”, adottata lo scorso 11 luglio dalla Commissione europea (COM499/11-07-13).
Obiettivo della Comunicazione è proporre misure comuni volte a definire un sistema universitario europeo ancor più attraente nel panorama mondiale, attraverso lo sviluppo di partenariati strategici tra Stati Membri e Università, la mobilità degli studenti e dei ricercatori, il digital learning e una maggiore cooperazione internazionale per lo sviluppo e l’innovazione.
Nonostante l'Europa continui ad attrarre circa il 45% di tutti gli studenti internazionali, il panorama mondiale dell'istruzione superiore sta cambiando rapidamente: il numero di studenti dovrebbe infatti quadruplicare da 100 milioni nel 2000 a 400 milioni nel 2030, con una crescita particolarmente forte in Asia e America Latina.

Le Università e gli Stati membri dell’UE dovranno quindi disporre di strategie globali che vadano ben oltre la mobilità, che comprendano anche altre forme di cooperazione accademica, come ad esempio i diplomi congiunti (Joint Degree).
In questo contesto, il nuovo programma Erasmus Plus, dedicato all'istruzione, alla formazione e alla gioventù, in vigore dal 1° gennaio 2014, finanzierà più di € 400.000.000 all'anno a sostegno della mobilità e della cooperazione da e verso i paesi terzi.

La cooperazione universitaria, come strumento di internazionalizzazione della ricerca, verrà anche valorizzata in Horizon 2020 attraverso le borse per la mobilità dei ricercatori con le future Marie Sklodowska Curie Actions, nelle quali verrà introdotta una specifica azione per i “Joint Degrees”. Questi programmi congiunti, insieme ai Master e ai Dottorati proposti dalle Knowledge and Innovation Communities (KICs) dell’Istituto Europeo di Innovazione e Tecnologia (EIT), saranno volti a rafforzare l’eccellenza scientifica e l’innovazione tecnologica attraverso la partecipazione attiva del settore privato. Verrà infatti rivolta particolare attenzione a Partnership strategiche internazionali tra stakeholders privati e settore accademico, quali ad esempio le Knowledge Alliances, essenziali per l’innovazione europea al fine di poter concorrere alle sfide globali.

Link
Quadro di finanziamento
  • ERASMUS+ : Programma Erasmus Plus 2014-2020
Area di interesse
  • Unione Europea