• Condividi su Facebook

Firmato dalla Commissione europea un nuovo partenariato pubblico-privato sulla cibersicurezza

  • 35714
  • VARIE - UE 06/07/2016
  • INFORMAZIONE

La Commissione europa ha avviato un nuovo partenariato pubblico-privato sulla cibersicurezza che dovrebbe generare investimenti per 1,8 miliardi di euro entro il 2020.

Il partenariato fa parte di una serie di nuove iniziative finalizzate a dotare l’Europa di strumenti più efficaci contro gli attacchi informatici e a rafforzare la competitività del settore della cibersicurezza.

cybersecurityIl partenariato prevede un investimento da parte dell'Unione europea, nel quadro del programma di ricerca e innovazione Horizon 2020, pari a 450 milioni di euro. Gli investimenti degli operatori del mercato della cibersicurezza, rappresentati dall’Organizzazione europea per la sicurezza informatica (ECSO), dovrebbero essere tre volte maggiori. Al partenariato parteciperanno anche rappresentanti di pubbliche amministrazioni nazionali, regionali e locali, centri di ricerca e università. 

Ad inizio 2017 è previsto il lancio del primo bando del nuovo partenariato pubblico-privato.


La Commissione stabilisce inoltre varie misure per affrontare la frammentazione del mercato della cibersicurezza dell’UE. Attualmente una società che opera nel campo delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC) può infatti trovarsi ad affrontare processi di certificazione diversi per vendere i suoi prodotti e servizi in più Stati membri. Per questo la Commissione si adopererà per realizzare un quadro europeo di certificazione per i prodotti per la sicurezza nel campo delle TIC. Inoltre, La Commissione intende agevolare l’accesso ai finanziamenti per le PMI che operano nel campo della cibersicurezza e a questo scopo valuterà diverse opzioni nel quadro del piano di investimenti dell’UE.

 

Link
Quadro di finanziamento
  • HORIZON 2020 : HORIZON 2020 Programma Quadro di Ricerca e Innovazione (2014-2020)
Area di interesse
  • Unione Europea