• Condividi su Facebook

'EU MED means business': gli imprenditori del vicinato meridionale definiscono le priorità di azione per stimolare la crescita e l'occupazione

  • 44927
  • VARIE - UE 22/05/2019
  • POLITICA GENERALE

La Commissione europea ha organizzato una prima edizione di "EU MED means business - definire il futuro dell'imprenditorialità nel Sud", il 21 e 22 maggio a Bruxelles, con eventi paralleli a Tunisi (Tunisia), Il Cairo (Egitto), Irdib (Giordania) e Rabat (Marocco).

I partecipanti, circa 150, hanno formulato raccomandazioni per i responsabili politici e hanno quindi votato per individuare le loro dodici principali priorità di azione in materia di investimenti, imprenditorialità e creazione di posti di lavoro. Tali raccomandazioni contribuiranno ad elaborare i futuri approcci dell'UE, ma saranno anche trasmessi ai responsabili politici della regione da parte della Commissione europea e tramite l'Unione per il Mediterraneo (UpM) e potranno essere aggiornate in futuro.

L'evento si è concentrato sugli aspetti seguenti:

  • attrarre maggiori investimenti esteri e nazionali e migliorare i livelli di creazione di posti di lavoro;
  • liberare il potenziale del settore privato, in particolare delle piccole imprese, che creano i nuovi posti di lavoro più sostenibili;
  • stimolare i talenti e le competenze dei giovani e promuovere l'imprenditorialità e l'innovazione per ridurre gli elevati livelli di disoccupazione giovanile.

Nell'ambito di Horizon 2020, il vicinato meridionale beneficia di un importo totale di 763,9 milioni di €, che raggiunge oltre 1 500 partecipanti a sostegno di quasi 1 200 progetti.

Link
Area di interesse
  • Unione Europea