FAR - INCENTIVI ALLA RICERCA INDUSTRIALE - DM. 593/00

L. 297/99

Con la pubblicazione del Decreto Legislativo n.297 del 27 luglio 1999, nella Gazzetta Ufficiale 27 agosto 1999 n.201, si è dato concreto avvio al "Riordino della disciplina e snellimento delle procedure per il sostegno della ricerca scientifica e tecnologica, per la diffusione delle tecnologie, per la mobilità dei ricercatori".

Tale decreto, reso operativo con il successivo DM 593/00, introduce tre principi cardine:

  • Procedure valutativa, negoziale ed automatica.
    Le varie forme di intervento sono organizzate seconde tre tipologie procedurali: valutativa, negoziale ed automatica.
  • Coordinamento delle competenze del Ministero della Ricerca e Ministero dell'Industria.
    Il sostegno ministeriale riguarda le attività di ricerca industriale, eventualmente estese a non preponderanti attività di sviluppo precompetitivo, infatti il Ministero dell'Industria interverrà sulle attività a prevalente sviluppo precompetitivo (Fondo per l'Innovazione Tecnologica - FIT) e per il coordinamento vige l'obbligo di reciproco trasferimento di domande presentate al Ministero non competente, facendo salva la data di presentazione.
  • Istituzione del Fondo per le Agevolazioni alla Ricerca (FAR).
    Tutti gli interventi previsti dal decreto gravano su un unico fondo, il Fondo Agevolazioni per la Ricerca (FAR) gestito direttamente dal Ministero, che sostituisce il precedente Fondo Ricerca Applicata e comprende ora anche le risorse del Cipe, prima utilizzate per la legge 488/ricerca.