• Condividi su Facebook

Invito alla presentazione di progetti di ricerca e sviluppo tecnologico nel settore delle tecnologie 'Wireless' da realizzarsi nella regione Piemonte

  • 10087
  • Governo Italiano 08/10/2004
  • BANDO
Il direttore generale per il Coordinamento e lo Sviluppo della Ricerca decreta: Articolo 1 1. Ai fini dell’attuazione dell’articolo 4 dell’Accordo di Programmazione Negoziata tra il MIUR, la Regione Piemonte, la Provincia di Torino, il Comune di Torino, la CCIAA di Torino, i soggetti di cui all’art. 5, commi 1, 2, 3, 4, del D.M. 593/00 sono invitati a presentare progetti per la realizzazione di attività di ricerca e sviluppo precompetitivo. 2. I progetti devono essere caratterizzati dal forte impiego di tecnologie abilitanti pervasive, particolarmente mirate alla incorporazione di elevati contenuti immateriali all’interno dei processi, dei prodotti e dei servizi, proponendo soluzioni del tipo “fabbriche e/o piattaforme intelligenti”, “prodotti intelligenti” e “servizi innovativi” ad alta efficienza, e devono afferire ad uno dei seguenti temi: Tema 1 - Oggetto della ricerca: Sistemi e servizi innovativi per il trasporto intelligente Possibili risultati attesi: 1) Metodi e processi innovativi per lo sviluppo di servizi di infomobilità; 2) Metodi e tecniche per il controllo della congestione da traffico; 3) Architetture, componenti e sistemi (infrastrutture di bordo e di terra) per l’attivazione delle tecniche di controllo. Tema 2 - Oggetto della ricerca: Ambiente di supporto e processi innovativi per la costruzione/offerta (anche a partire da componenti infrastrutturali e processi già esistenti sul territorio) di servizi/applicazioni per i cittadini in mobilità Possibili risultati attesi: 1) Analisi di scenari applicativi per vari contesti: infomobilità, infoturismo, infotainment, infoshopping,ecc.; 2) Nuove architetture e infrastrutture software con requisiti di flessibilità, sicurezza e interoperabilità nei confronti di sistemi e informazioni eterogenee anche tramite l’utilizzo di tecniche di agenti intelligenti; 3) Definizione e validazione dei processi di interazione tra costruttori/erogatori delle applicazioni, utenti finali fruitori e gestori dell’ambiente di supporto; 4) Usabilità delle interfacce, adattabili al contesto ,verso gli utenti finali e verso i costruttori delle applicazioni; Tema 3 - Oggetto della ricerca: Metodi e ambienti di supporto alle attività professionali e d’impresa sul territorio Possibili risultati attesi: 1) Analisi di scenari applicativi per vari contesti: analisi diagnostica, rilevazione statistica, rilievi sul campo, gestione interventi di emergenza, ecc.; 2) Tecnologie innovative nel settore dei “wereable computer” e relative interfacce uomo-macchina evolute ed ergonomiche per la terminalistica a disposizione degli operatori; 3) Tecnologie informatiche evolute per la diagnostica e il knowledge management; tecniche per il tracciamento e la identificazione dinamica per la localizzazione del personale; 4) Metodi e mezzi per “training on the job” Tema 4 - Oggetto della ricerca: Reti IP Wireless per applicazioni multimediali in ambito sia residenziale che enterprise che pubblico (“hotspot”) Possibili risultati attesi: 1) Definizione e validazione prototipale di soluzioni tecniche per terminali mobili innovativi in grado di interagire con applicazioni multimediali; 2) Soluzioni tecniche per servizi in tecnologia IP, dalla telefonia al multimediale ;soluzioni tecniche per ottenere adeguati livelli di security e di gestione; 3) Integrazione (architettura e servizi )di reti in tecnica WLAN con altre tecnologie wireless; 4) Nuove soluzioni tecniche per accesso radio e interfaccia radio, ad elevata efficienza spettrale come, ad esempio, le antenne intelligenti e le tecniche di banda ultralarga (Ultra Wide Band) Tema n. 5 – Oggetto della ricerca: Sistemi, Servizi, Applicazioni ICT nel settore delle tecnologie “wireless” Risultato atteso: 1) Realizzazione di sistemi e di applicazioni , in ambiente mobile, per servizi voce, dati, video. 3. Ciascun progetto deve fare riferimento ad uno solo dei temi di cui al precedente comma e deve prevedere il perseguimento di almeno uno dei possibili risultati attesi indicati per il tema di riferimento. 4. Con riferimento ai Temi n. 1, 2, 3, 4, ciascun progetto deve prevedere, nella realizzazione delle specifiche attività, la partecipazione, per almeno il 15% del costo delle attività progettuali, di soggetti di cui al precedente comma 1 dell’articolo 1 del presente decreto e rientranti nei parametri dimensionali di piccole e medie imprese ai sensi dell’articolo 21 del richiamato decreto ministeriale n. 593 dell’8 agosto 2000. 5. Con esclusivo riferimento al Tema n. 5, i soggetti previsti nel precedente comma 1 dell’articolo 1 del presente decreto sono ammissibili solo ove rientranti nei parametri dimensionali di piccole e medie imprese ai sensi dell’articolo 21 del richiamato decreto ministeriale n. 593 dell’8 agosto 2000. 8. La durata massima delle attività di ricerca non deve superare i 36 mesi. 9. In relazione agli obiettivi generali del richiamato Accordo di Programmazione Negoziata, le attività progettuali oggetto delle tematiche sopra elencate debbono, a pena di inammissibilità, essere interamente sviluppate nell’area territoriale della Regione Piemonte. Articolo 6 1. Il progetto deve essere redatto secondo gli schemi riportati in allegato al richiamato decreto ministeriale n. 593 del 8 agosto 2000, e disponibili anche sul sito WEB del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca all’indirizzo: www.miur.it. 2. Il progetto, composto da un originale più quattro copie, deve essere contenuto in un unico plico sigillato recante all’esterno, oltre ai dati del mittente, la dicitura “Bando FAR Torino Wireless” e deve essere presentato esclusivamente a mezzo raccomandata postale indirizzata a: Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca - Dipartimento per l’Università, l’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica e per la Ricerca – Direzione Generale per il Coordinamento e lo Sviluppo della Ricerca - Piazza Kennedy, 20 - 00144 Roma. 3. Il progetto deve essere presentato, a pena di inammissibilità, entro e non oltre il 26 ottobre 2004 e, ai fini del rispetto del termine suddetto, farà fede il timbro e la data apposti dall’ufficio postale accettante
Scadenze
  • : Termine presentazione domanda
Referente
Link
Identificativo dell'invito
Quadro di finanziamento
  • DM 593/00 Art.5 : Progetti autonomamente presentati per la realizzazione di attività di ricerca in ambito nazionale
  • DM 593/00 Art.12 : Progetti di ricerca e formazione in conformità a bandi emanati dal MIUR per la realizzazione di obiettivi specifici.
Area di interesse
  • Territorio nazionale
Stanziamento in euro
  • 11 Milioni