• Condividi su Facebook

Il Consiglio scientifico del CER approva il programma di lavoro per il 2007

  • 14559
  • CORDIS - NEWS 30/10/2006
  • ATTUAZIONE DI PROGRAMMA
immagine Il Consiglio scientifico del Consiglio europeo della ricerca (CER) ha ultimato il primo progetto del suo programma di lavoro per il 2007, definendo i criteri di ammissibilità ai finanziamenti del CER e le modalità di valutazione delle proposte. Il CER è una nuova iniziativa che verrà avviata nel 2007 nell'ambito del Settimo programma quadro (7PQ). Come spiega il programma di lavoro, «il principio fondamentale di tutte le attività del CER è stimolare la ricerca di frontiera promossa dai ricercatori in tutti i campi della ricerca, sulla base dell'eccellenza». Saranno disponibili due tipi di sovvenzioni, l'«Advanced Investigator Grant» e lo «Starting Independent Researcher Grant». Il primo invito a presentare proposte riguarderà proprio quest'ultimo tipo di sovvenzione e sarà aperto a ricercatori di eccellenza di tutti gli Stati dell'UE e dei paesi associati, nonché a studiosi in procinto di stabilirsi nell'Unione che si accingono a istituire e guidare il loro primo gruppo o programma di ricerca. La dotazione finanziaria per questo primo invito sarà di circa 3 Mio EUR. La sovvenzione verrà assegnata all'istituzione ospite, cui verrà chiesto di impegnarsi a permettere al primo ricercatore di gestire autonomamente i finanziamenti per la ricerca per la durata del progetto. Il concetto di «indipendenza» delineato nel programma di lavoro permetterà al ricercatore principale di:
  • chiedere finanziamenti indipendentemente dai colleghi più esperti;
  • gestire i finanziamenti per la ricerca destinati al progetto e prendere decisioni appropriate sull'assegnazione delle risorse;
  • pubblicare in qualità di autore principale e invitare come coautori solo coloro che hanno fornito un contributo sostanziale al lavoro documentato;
  • supervisionare i membri del gruppo, tra cui studenti ricercatori e altri;
  • avere accesso a strutture e spazi adeguati per lo svolgimento della ricerca.
Verranno erogati tra i 100 000 e i 400 000 EUR di sovvenzioni l'anno per un periodo di cinque anni, conformemente alla valutazione tra pari e alle esigenze del progetto. Il Consiglio scientifico rileva che «si incoraggiano proposte di natura interdisciplinare che siano trasversali a gruppi diversi, proposte in campi nuovi ed emergenti nonché proposte 'ad alto rischio/altamente redditizie'». Le proposte saranno sottoposte a una duplice valutazione; solo coloro che supereranno la prima fase, infatti, verranno invitati a presentare una proposta più dettagliata. Come illustrato nel programma di lavoro, lo «Starting Grant» è volto a incoraggiare altri giovani ricercatori a intraprendere una carriera indipendente nella scienza: «L'Europa offre ai giovani ricercatori poche occasioni di sviluppare carriere indipendenti e di passare dal lavoro svolto sotto la tutela di un supervisore a quello di ricercatori indipendenti a pieno titolo. Questo problema strutturale provoca un grave spreco di talenti nella ricerca in Europa, limita o ritarda l'emergere della prossima generazione di ricercatori, che apportano nuove idee ed energia, e incoraggia i ricercatori dotati di grande talento all'inizio della loro carriera a cercare di farsi strada altrove.» Il programma di lavoro verrà modificato prima della pubblicazione del primo invito a presentare proposte e verrà rivisto nel 2007 per integrare il regime di sovvenzioni «Advanced Grant» del CER.
Referente
Link
Identificativo dell'invito
Quadro di finanziamento
  • 7FP-IDEAS : IDEE: programma specifico del Settimo programma quadro (2007-2013) di attività comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione
  • 7FP : VII PROGRAMMA QUADRO DELLA COMUNITA' EUROPEA PER LE ATTIVITA' DI RICERCA, SVILUPPO TECNOLOGICO E DIMOSTRAZIONE
Area di interesse
  • Unione Europea
Stanziamento in euro