• Condividi su Facebook

Decisione n. 1982/2006/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 18 dicembre 2006, concernente il settimo programma quadro della Comunità europea per le attività di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione (2007-2013)

  • 14841
  • GAZZETTA UFFICIALE UNIONE EUROPEA - SERIE L 30/12/2006
  • LEGISLAZIONE
link al dossier Il 30 dicembre 2006 è stata pubblicata la decisione concernente il Settimo programma quadro (7PQ), il maggiore programma comunitario di finanziamento per la ricerca e lo sviluppo tecnologico mai lanciato. La decisione adottata dal Consiglio il 18 dicembre 2006, era praticamente scontata, in seguito all'accordo cui sono pervenuti il Parlamento e il Consiglio in novembre riguardo a una posizione comune. Con un bilancio complessivo pari a 50,521 Mrd EUR, il 7PQ coprirà un periodo di sette anni. Il commissario europeo per la Scienza e la ricerca Janez Potocnik ha accolto l'approvazione del 7PQ definendola una «momento importante» per la scienza europea. «In termini finanziari, si tratta di un miglioramento notevole rispetto al programma quadro precedente. In termini reali, i fondi disponibili sono in media superiori del 40% ogni anno», ha affermato. Il 7PQ si propone di proseguire il percorso intrapreso dal precedente programma e verrà attuato mediante quattro programmi specifici. Il programma «Cooperazione» sosterrà la cooperazione per la ricerca in una serie di aree tematiche chiave. «Idee» finanzierà la ricerca promossa dai ricercatori mediante un Consiglio europeo della ricerca (CER) di recente istituzione. Il programma «Persone» appoggerà la formazione e lo sviluppo professionale dei ricercatori, mentre «Capacità» finanzierà il coordinamento e lo sviluppo di infrastrutture di ricerca, raggruppamenti regionali orientati alla ricerca, cooperazione internazionale e legami più stretti tra scienza e società. Grazie a strumenti più semplici e a procedure snelle di finanziamento e di partecipazione, il 7PQ dovrebbe agevolare un coinvolgimento più massiccio e una cooperazione maggiore tra università, centri di ricerca, piccole e medie imprese (PMI) e società su un'ampia gamma di aree di ricerca. In tal senso, il nuovo programma dovrebbe realizzare progressi in vista dell'obiettivo di creare uno Spazio europeo della ricerca (SER), ossia l'equivalente di un «mercato comune» della ricerca, che dovrebbe diventare lo spazio per la ricerca più importante del mondo. Nell'ambito del 7PQ, la percentuale più elevata del bilancio sarà destinata alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (9,11 Mrd EUR), seguite da salute (6,05 Mrd EUR), trasporti (4,18 Mrd EUR), nanotecnologie (3,5 Mrd EUR), energia (2,3 Mrd EUR), e prodotti alimentari, agricoltura e biotecnologie (1,935 Mrd EUR). Tra le altre voci di bilancio figurano la ricerca ambientale (1,8 Mrd EUR), lo spazio (1,43 Mrd EUR), la sicurezza (1,35 Mrd EUR), le scienze socioeconomiche e le scienze umane (610 Mio EUR). Fonte: Cordis
Referente
Link
Identificativo dell'invito
Quadro di finanziamento
  • 7FP : VII PROGRAMMA QUADRO DELLA COMUNITA' EUROPEA PER LE ATTIVITA' DI RICERCA, SVILUPPO TECNOLOGICO E DIMOSTRAZIONE
Area di interesse
  • Unione Europea
Stanziamento in euro