• Condividi su Facebook

Progetto CESAR per un aereo più rispettoso dell'ambiente

  • 15133
  • CORDIS - NEWS 06/02/2007
  • RISULTATO
Mentre prosegue la battaglia tra i due rivali Airbus e Boeing per la leadership nel mercato degli aerei di grandi dimensioni e a lungo raggio, un progetto finanziato dall'UE sta tentando di sviluppare un nuovo aereo passeggeri più leggero e di dimensioni inferiori, che potrà trasportare da 10 a 50 passeggeri e avrà un impatto ambientale ridotto. Il progetto triennale CESAR (Cost Effective Small Aircraft) coinvolge 35 organizzazioni commerciali e accademiche di 14 paesi europei e vanta un bilancio che si avvicina ai 34 Mio EUR. Secondo i ricercatori, in confronto all'ultima generazione di jumbo jet ad alta tecnologia, i sistemi di controllo degli aerei passeggeri di piccole dimensioni non hanno registrato progressi tecnici significativi per molti anni. L'équipe di ingegneri guidata da Nigel Schofield si concentrerà pertanto sullo sviluppo di sistemi elettrici per il funzionamento delle superfici esterne di controllo quali il timone di direzione, gli ipersostentatori alari e il carrello di atterraggio. Il dott. Schofield, che lavora nel Power Conversion Group in seno all'istituto di ingegneria elettrica ed elettronica dell'Università di Manchester, ha dichiarato: «La sovvenzione che abbiamo ricevuto ci consentirà di impiegare due ricercatori a tempo pieno per condurre ricerche approfondite sulle modalità per applicare efficacemente i sistemi elettromeccanici ed elettroidraulici all'interno degli aerei di piccole dimensioni.» L'équipe di ricercatori ritiene che, sostituendo i meccanismi ingombranti con sistemi basati in maggior misura sull'elettronica, sarà possibile ridurre la massa e accrescere l'efficienza energetica. Tali miglioramenti comporteranno a loro volta una diminuzione del consumo di carburante e delle emissioni di biossido di carbonio nell'atmosfera. Il dott. Schofield ha affermato: «Non offrirà sicuramente una soluzione al vasto problema delle emissioni degli aerei, ma potrebbe portare alla presenza nei cieli di aerei più economici, più piccoli e più rispettosi dell'ambiente.» Fonte: Università di Manchester
Referente
Link
Identificativo dell'invito
Quadro di finanziamento
  • 6FP- AEROSPACE : Aeronautica e spazio: priorità tematica 4 nell'ambito del gruppo di attività 'Integrare e rafforzare lo Spazio europeo della ricerca' del VI Programma Quadro di RST
Area di interesse
  • Unione Europea
Stanziamento in euro