• Condividi su Facebook

Europa e Russia rafforzano la cooperazione spaziale

  • 15327
  • CORDIS - NEWS 22/03/2007
  • INFORMAZIONE
immagine La cooperazione tra Europa e Russia nella ricerca spaziale si è intensificata. Lo ha annunciato l'Agenzia spaziale europea dopo una riunione tenutasi a Mosca tra l'Agenzia spaziale europea (ESA), la Commissione europea e l'Agenzia spaziale federale russa (Roscosmos). La riunione è stata organizzata nell'ambito dell'iniziativa Dialogo spaziale, avviata un anno fa con l'obiettivo di rafforzare la cooperazione in materia di applicazioni spaziali (navigazione satellitare), accesso allo spazio (lanciatori e sistemi di trasporto spaziali), sviluppo delle scienze e delle tecnologie spaziali. «La cooperazione spaziale è un aspetto importante della cooperazione globale tra Europa e Russia», ha dichiarato Jean-Jacques Dordain, direttore generale dell'ESA. «Questa riunione si è rivelata molto utile, poiché in tale occasione sono stati fissati programmi di lavoro concreti». La Russia ha promesso di fornire importanti strumenti alla missione BepiColombo dell'ESA e gli scienziati russi sono stati invitati a presentare proposte per il primo ciclo di programmazione del programma «Cosmic Vision 2015-2025» dell'ESA. La Commissione europea fornirà inoltre informazioni mirate sui temi relativi allo spazio del Settimo programma quadro (7PQ) che possono essere di interesse per gli esperti spaziali russi. In campo satellitare le parti hanno convenuto di istituire un meccanismo specifico di scambio dei dati sull'osservazione terrestre e di occuparsi della questione della compatibilità e interoperabilità tra i sistemi di navigazione satellitare russi ed europei. L'Europa e la Russia intendono inoltre esaminare i potenziali settori di interesse comune per quanto concerne lo sviluppo delle tecnologie spaziali. Nell'ambito dei lanciatori, l'Europa e la Russia concentreranno le loro attività sull'esecuzione dei lanci Soyuz dal Centro spaziale della Guyana. «La cooperazione tra Europa e Russia nel settore dei lanciatori dovrebbe servire da esempio per la cooperazione in altri settori, quali l'esplorazione, le scienze spaziali e le applicazioni spaziali», ha dichiarato il sig. Dordain. «Se Europa e Russia mettono in comune le loro risorse sarà possibile ottenere risultati ancora più importanti di quelli raggiunti oggi». Fonte: Agenzia spaziale europea (ESA)
Referente
Link
Identificativo dell'invito
Quadro di finanziamento
  • 7FP-SPACE : SPAZIO: priorità tematica 9 nell'ambito del programma specifico “Cooperazione” recante attuazione del Settimo programma quadro (2007-2013) di attività comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione
Area di interesse
  • Unione Europea
Stanziamento in euro