• Condividi su Facebook

International Research Staff Exchange Scheme: nuova azione delle Marie Curie

  • 16691
  • APRE 05/11/2007
  • ATTUAZIONE DI PROGRAMMA

All’interno delle Azioni Marie Curie 2008, si aprirà presto una nuova Azione: l’International Research Staff Exchange Scheme – IRSES.

L’IRSES mira al rafforzamento dei partenariati nella ricerca attraverso brevi periodi di staff exchange e attività di networking tra organizzazioni di ricerca europee e organizzazioni di Paesi con cui l’Unione Europea ha un accordo di collaborazione in materia di Ricerca e Sviluppo, o sono in procinto di negoziarlo, e Paesi coperti dalla Politica Europea di Vicinato.

Possono partecipare a questa azione Enti pubblici o privati che svolgono attività di ricerca.

Una partnership in questa azione deve essere formata almeno da due partecipanti indipendenti di almeno due differenti Stati Membri o Associati, e uno o più organizzazioni anch’esse di un Paese con cui l’Unione Europea ha un accordo di Ricerca e Sviluppo o coperti dalla Politica Europea di vicinato. Uno dei partner dei Paesi membri o Associati sarà il coordinatore del progetto.

Il settore di ricerca sarà scelto liberamente dai proponenti al bando, come in tutte le azioni Marie Curie, in cui vige un approccio ‘Bottom-up’, per cui tutti i campi di ricerca e sviluppo tecnologico inseriti nel trattato CE sono eleggibili per il finanziamento, eccetto le aree di ricerca coperte dal trattato EURATOM (per le ricerca in campo di energia nucleare) e i temi che pongono problemi di sensibilità etica che l’UE ha esclusi dalla possibilità di finanziamento.

Un programma di staff exchange potrà richiedere alla UE un finanziamento per un periodo che andrà dai 24 ai 48 mesi. La durata massima dello staff exchange individuale sarà di 12 mesi.

Per ciascun membro dello staff proveniente da un Paese Membro o Associato e residente in uno dei Paesi Terzi eleggibili, la Comunità si farà carico delle spese aggiuntive di sussistenza con una cifra pari a €1,800 al mese (incluse le spese di viaggio). Si prevede che gli scambi siano bidirezionali. In casi eccezionali, anche il costo del soggiorno dello staff da un determinato Paese Terzo in Europa potrà essere coperto. In ogni caso, lo staff dovrà mantenere un contratto con le proprie organizzazioni e sarà anche atteso un ritorno in sede dopo il periodo di mobilità.

La pubblicazione del bando è prevista per l’inizio di dicembre 2007, con data di scadenza probabilmente a fine marzo 2008.

Quadro di finanziamento
  • 7FP-PEOPLE : PERSONE: programma specifico del Settimo programma quadro (2007-2013) di attività comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione
Area di interesse
  • Unione Europea