• Condividi su Facebook

Una task force formula raccomandazioni per incrementare il successo del Consiglio europeo della ricerca

  • 24290
  • RAPID - COMMISSIONE EUROPEA 11/07/2011
  • PUBBLICAZIONE

La task force istituita dalla Commissione Europea per il futuro del Consiglio europeo della ricerca (CER) ha raccomandato, a partire dal 2014, un incarico quasi a tempo pieno per il presidente del CER, il quale presiede anche il Consiglio scientifico, che stabilisce le politiche scientifiche di ricerca dell'organizzazione. La presidenza dovrebbe avere sede a Brixelles.

Si raccomanda inoltre un ruolo rafforzato per il direttore dell'Agenzia esecutiva del CER, che amministra i finanziamenti per i ricercatori in Europa. Nel suo rapporto la task force propone una serie di altri cambiamenti destinati a rafforzare la flessibilità, l'efficienza e l'autonomia del CER - senza compromettere il suo livello di responsabilità - e a rendere più facile per i ricercatori la richiesta e la gestione delle sovvenzioni. La task force conclude che il CER dovrebbe rimanere un'agenzia esecutiva in quanto questo è il modo migliore di esercitare il suo importante ruolo nel il prossimo programma Horizon 2020.

"La relazione della task force mostra consenso sul successo ottenuto dal CER fino ad ora, sui suoi punti di forza e di debolezza e sulla necessità di continuità e di modifiche limitate ma importanti. Ho detto prima che io sono la più grande fan del CER e la relazione conferma questo giudizio. Considererò con attenzione la relazione e la Commissione proporrà al più prestole le misure che tengano conto dei lavori della task force, in modo da poter organizzare il CER nel modo migliore" ha dichiarato il Commissario per la ricerca, innovazione e la scienza Maire Geoghegan-Quinn.

La relazione conclude che una presidenza a tempo pieno con sede a Bruxelles e la definizione di un ruolo esecutivo più forte per il direttore dell'agenzia dovrebbero dissipare le incertezze esistenti sui ruoli e sulle responsabilità all'interno del CER rendendo l'organizzazione economicamente più efficiente.

Contesto

Istituito nel 2007 dall'Unione europea, il Consiglio europeo della ricerca è la prima organizzazione paneuropea che finanzia la ricerca di frontiera. Il CER ha lo scopo di stimolare l'eccellenza scientifica in Europa, incentivando la concorrenza tra i migliori ricercatori creativi di qualsiasi nazionalità ed età.
Il CER cerca di attrarre in Europa i migliori ricercatori da ogni parte del mondo. Il CER, che è la componente più nuova e pionieristica del Settimo programma quadro di ricerca (programma specifico 'Idee'), ha un budget totale di € 7,5 miliardi dal 2007 al 2013.

Il consiglio scientifico del CER è attualmente presieduto dal Prof. Helga Nowotny ed è composta da 22 eminenti scienziati e studiosi, tra cui un certo numero di premi Nobel. Con sede a Bruxelles e con uno staff di 330 persone, l'Agenzia esecutiva implementa la strategia.

Link
Quadro di finanziamento
  • 7FP-IDEAS : IDEE: programma specifico del Settimo programma quadro (2007-2013) di attività comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione
Area di interesse
  • Unione Europea