• Condividi su Facebook

Le azioni Marie Curie nel Programma Quadro

  • 25747
  • APRE 17/01/2012
  • ATTUAZIONE DI PROGRAMMA

Il valore che la ricerca e l'innovazione rappresentano per la società e l'economia è stato da tempo riconosciuto dalla UE che, per il periodo 2007-2013, sta investendo più di 50 miliardi di euro nella ricerca. Per il periodo 2014-2020, la Commissione propone di stanziare 80 miliardi di euro per progetti di ricerca al fine di promuovere la creazione di posti di lavoro e rendere l'Europa più competitiva.

In base alla proposta della Commissione, per Horizon 2020, 5,75 miliardi di euro (+ 21%) saranno assegnati alle "azioni Marie Curie" che hanno sostenuto formazione, mobilità e sviluppo di capacità di oltre 50 000 ricercatori da quando sono state istituite nel 1996.

L'importanza delle azioni Marie Curie sullo sviluppo della carriera dei ricercatori, sulla loro capacità di creare risultati d'impatto internazionale e tanto altro, sono i fattori principali del suo successo e del sempre maggiore investimento da parte della Commissione Europea su tale settore.

I dati (vedi grafico1) dimostrano anche il sempre maggiore interesse nel corso degli anni verso queste azioni dei Paesi Terzi.

grafico1

La loro importanza è stata ancor più evidenziata dai risultati della valutazione ex-post sull'impatto/benefici prodotti dal Sesto Programma Quadro (6PQ) sulla mobilità dei ricercatori, sul numero di organizzazioni interessate, sui risultati prodotti (casi di successo, collaborazioni, ecc.) che sono veramente soddisfacenti.

Ecco un po' di numeri: le azioni Marie Curie nel 6PQ erano 12, ed hanno interessato 12.633 fellows con oltre 1651 organizzazioni partecipanti. I progetti presentati in totale sono stati 4156 con un totale di 195 paesi partecipanti. Il numero totale di proposte presentate sono state 22000.

Ecco alcune delle azioni Marie Curie del 6PQ:

Contributi per l'eccellenza Marie Curie
Lo scopo consisteva nel creare unità di ricerca transnazionali guidate da un ricercatore con il potenziale necessario per giungere all'eccellenza in un determinato campo scientifico.

Cattedre Marie Curie
Quest'azione era rivolta prevalentemente alle unità europee con focus su ricerche d'avanguardia a carattere interdisciplinare negli Stati Membri o nei paesi associati (coinvolgendo ricercatori di fama mondiale operanti in campi scientifici di importanza fondamentale per l'Europa). L'azione prevedeva incarichi di ricerca e insegnamento di nuova creazione in università o istituto di ricerca.

Premi per l'eccellenza Marie Curie (premi scientifici ad ex titolari di borse di studio Marie Curie
Per mettere in evidenza i risultati di maggior spicco conseguiti dagli ex titolari delle borse di ricerca Marie Curie.
Dati importanti legati alle Marie Curie del 6PQ:
  • 8 premi Nobel sono stati interessati dalle MCA
  • 33000 di articoli scientifici pubblicati
  • 283 brevetti distribuiti nelle varie Host Marie Curie
  • 27 start -ups create nelle varie Host MC (768 contratti analizzati)
Interessante è stata l'analisi fatta sul numero dei ricercatori che rientrano in patria dopo una borsa Marie Curie. Dal grafico 2 si può facilmente notare come il rientro in patria per paesi come Francia, Spagna, Belgio sia più forte rispetto all'Italia.
grafico2

Il grafico in alto riporta il numero di borsisti che ritornano nella propria nazione 2 anni dopo la borsa MC.

Ma perché i Fellows non ritornano nella propria nazione?
"...Uno dei maggiori ostacoli alla mobilità nel campo della ricerca è il timore di alcuni ricercatori di perdere opportunità in patria mentre trascorrono un periodo di lavoro all'estero. I ricercatori che si sono allontanati dal sistema nazionale di ricerca per un periodo prolungato spesso trovano difficoltà ad avere un incarico quando ritornano nel proprio paese. A volte i ricercatori più esperti ritengono che un periodo trascorso in un istituto di ricerca all'estero possa costituire un pregiudizio per l'avanzamento di carriera e temono che il lavoro compiuto all'estero non sia valutato adeguatamente dall'istituto d'appartenenza...".
Queste problematiche, cosi come dimostrano i dati pubblicati dalla CE, sono in realtà state confermate dalla valutazione a posteriore del programma come si può vedere dai grafici sotto riportati (grafico 3):

grafico3

Dallo stesso documento appare chiaro come in realtà, le problematiche più serie (vedi grafico 4 e 5) da un punto vista sociale (includendo fattori politici ed economici) sono presenti in paesi come Italia e Polonia, dove il motivo principale per cui il "ricercatore-borsista" non torna nel proprio paese è proprio per carenza di opportunità e problematiche relativo al salario "poco adeguato" del ricercatore.

grafico4

Diversa invece è la situazione di paesi come la Gran Bretagna e la Germania (grafico 6 e 7), dove il motivo principale per cui i ricercatori che hanno usufruito di borse Marie Curie non tornano nella propria nazione è dovuto ad altri fattori.

grafico6

Con riferimento invece alle organizzazioni maggiormente interessate, i dati confermano la presenza di istituzione già fortemente conosciute nel panorama internazionale (vedi grafico 8) , e non per una loro egemonia ma semplicemente a conferma della loro eccellenza su determinate tematiche.

grafico8

Il 6PQ ha avuto anche il merito di iniziare ad investire, se pur ancora con dati deboli, sul settore privato:
522 le imprese commerciali che hanno partecipato (di cui138 PMI), 27 spin-off commerciali creati, 280 circa i brevetti creati (con riferimento quest'ultimo dato solo alle "host actions").


I dati contenuti sul testo sono stati elaborati partendo da due documenti ufficiali della CE.

  • Karim Berkouk, Marie Curie Actions (MCA) under the Sixth Framework Programm, Head of Sector - RTDR6, PEOPLE Programme Committee, 21/09/2001;
  • CE, Le azioni Marie Curie, Possibilità di formazione, mobilità e sviluppo di carriera per i ricercatori, Ufficio delle pubblicazioni ufficiali della Comunità Europea.

Affermato dall'allora Commissario Europeo alla Ricerca in un documento di presentazione delle azioni Marie Curie del Sesto Programma Quadro, Philippe Busquin.
A tal proposito bisogna tenere presente che, specie nelle azioni individuali l'eccellenza dell'organizzazione presso la quale si espleterà la borsa è elemento fondamentale al fine del rilascio della stessa.

Quadro di finanziamento
  • 7FP-PEOPLE : PERSONE: programma specifico del Settimo programma quadro (2007-2013) di attività comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione
Area di interesse
  • Unione Europea