• Condividi su Facebook

Avviati dalla Commissione due nuovi strumenti finanziari per stimolare gli investimenti nelle start-up e nello sviluppo urbano sostenibile

  • 35741
  • RAPID - COMMISSIONE EUROPEA 11/07/2016
  • COMUNICATO STAMPA

Durante il periodo 2014-2020, la Commissione incoraggia gli Stati membri a raddoppiare gli investimenti a titolo dei fondi strutturali e d'investimento europei (fondi SIE) attraverso strumenti finanziari quali prestiti, capitale proprio e garanzie, in linea con gli obiettivi del piano di investimenti.

Già conformi al regolamento dei fondi SIE e alle norme sugli aiuti di Stato, gli strumenti finanziari "standardizzati" sono destinati a incrementare il ricorso da parte degli Stati membri al sostegno finanziario rotativo anziché alle sovvenzioni tradizionali e a combinare risorse pubbliche e private.

Esistono già tre strumenti di questo tipo: un prestito con condivisione del rischio, basato sulla condivisione del rischio tra risorse pubbliche e private, e lo strumento con garanzia limitata, nell'ambito del quale il denaro pubblico funge da garanzia contro il default nel portafoglio prestiti di una banca; entrambi questi strumenti consentono alle PMI di accedere più agevolmente al credito. Il terzo strumento è un prestito per la ristrutturazione, destinato ai progetti di efficienza energetica nel settore dell'edilizia abitativa.

La Commissione inaugura perciò altri due strumenti:

  • Uno strumento di coinvestimento, finalizzato alla fornitura di finanziamenti per le start-up e le PMI che, grazie a questo sostegno, saranno in grado di sviluppare i loro modelli aziendali e attrarre finanziamenti aggiuntivi tramite un organismo di investimento collettivo. Combinando risorse pubbliche e private, l'investimento totale può ammontare fino a 15 milioni di EUR per ciascuna PMI. 
  • I Fondi per lo sviluppo urbano, finalizzati al finanziamento di progetti urbani sostenibili in ambiti quali, ad esempio, il trasporto pubblico, l'efficienza energetica o la riqualificazione degli spazi urbani. I progetti devono essere finanziariamente validi e rientrare in una strategia di sviluppo urbano sostenibile integrato. Combinando risorse pubbliche e private, l'investimento totale può ammontare fino a 20 milioni di EUR per progetto. Il sostegno assumerà la forma di un fondo di credito gestito da un intermediario finanziario con risorse dei fondi SIE e un contributo di almeno il 30% proveniente da capitali privati.

 

Link
Quadro di finanziamento
Area di interesse
  • Unione Europea