• Condividi su Facebook

MISE - Piano Transizione 4.0: credito d’imposta per investimenti in beni strumentali

  • 46687
  • Governo Italiano 14/02/2020
  • INFORMAZIONE

Nell'ambito delle nuove linee di intervento del Piano Transizione 4.0, il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) ha reso disponibile una nuova misura per le imprese che vogliono usufruire di un credito d'imposta per investimenti in beni strumentali.

La misura ha l'obiettivo di sostenere e incentivare le imprese che investono in beni strumentali nuovi, materiali e immateriali, funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi destinati a strutture produttive sul territorio italiano. Possono accedervi tutte le imprese con sede in Italia.

Per gli investimenti in beni strumentali materiali tecnologicamente avanzati è riconosciuto un credito d'imposta nella seguente misura:

  • 40% del costo per la quota di investimenti fino a 2,5 milioni di euro;
  • 20% del costo per la quota di investimenti oltre i 2,5 milioni di euro e fino al limite di costi complessivamente ammissibili pari a 10 milioni di euro.

Per gli investimenti in beni strumentali immateriali funzionali ai processi di trasformazione 4.0 è invece riconosciuto un credito d'imposta nella misura del 15% del costo nel limite massimo dei costi ammissibili pari a 700.000.

Infine, per investimenti in altri beni strumentali materiali è riconosciuto un credito d'imposta nella misura del 6% nel limite massimo dei costi ammissibili pari a 2 milioni di euro.

Il credito si applica agli investimenti effettuati a decorrere dal 1° gennaio 2020 e fino al 31 dicembre 2020

Link
Quadro di finanziamento
  • MISE : Ministero dello sviluppo economico
Beneficiari
  • Grandi imprese
  • PMI
  • Startup
Fabbisogni
  • Investimenti per attività produttive
Area di interesse
  • Territorio nazionale
Tipo di finanziamento
  • Credito d'imposta, Bonus fiscale