• Condividi su Facebook

Green Deal: elemento chiave per un'Europa sostenibile e climaticamente neutra

  • 48001
  • VARIE - UE 25/06/2020
  • INFORMAZIONE

Durante la pandemia di coronavirus l'attività economica è rallentata, causando una riduzione delle emissioni di carbonio, ma lasciando l'UE di fronte alla recessione. In una risoluzione adottata il 15 maggio 2020, il Parlamento ha chiesto un ambizioso piano di ripresa con al centro il Green Deal, una tabella di marcia per far sì che l'Europa diventi un continente neutrale dal punto di vista climatico entro il 2050.

Sono numerose le iniziative intraprese dall'Unione europea:

  • Nel gennaio 2020, la Commissione ha presentato il Sustainable Europe Investment Plan, la strategia per finanziare il Green Deal attirando almeno 1.000 miliardi di euro di investimenti pubblici e privati nel prossimo decennio;
  • Il Meccanismo per una Transizione Giusta, che dovrebbe mobilitare almeno 100 miliardi di euro nel periodo 2021-2027, contribuirà ad alleviare l'impatto socio-economico della transizione sui lavoratori e sulle comunità più colpite dal cambiamento. Nel maggio 2020, la Commissione ha proposto uno strumento di prestito del settore pubblico per sostenere gli investimenti verdi nelle regioni che dipendono dai combustibili fossili. Deve ancora essere approvato dal Parlamento;
  • Nel marzo 2020, la Commissione ha proposto la legge europea sul clima, un quadro giuridico per raggiungere l'obiettivo della neutralità climatica per il 2050. A gennaio il Parlamento aveva chiesto obiettivi di riduzione delle emissioni più ambiziosi di quelli inizialmente proposti dalla Commissione. L'esecutivo dell'UE dovrebbe presentare un obiettivo intermedio rivisto per il 2030 più avanti nel 2020;
  • Nel marzo 2020, la Commissione ha presentato una nuova strategia industriale per l'Europa per garantire alle imprese europee la transizione verso la neutralità climatica e un futuro digitale
  • Inoltre, a marzo la Commissione ha presentato il Piano d'azione dell'UE per l'economia circolare, che comprende misure lungo l'intero ciclo di vita dei prodotti che promuovono processi di economia circolare, favoriscono il consumo sostenibile e garantiscono meno sprechi. Il piano d'azione si concentrerà su: elettronica e ICT, batterie e veicoli, imballaggio e plastica, tessile, costruzione ed edifici, cibo;
  • La strategia "From farm to fork", presentata dalla Commissione nel maggio 2020, dovrebbe garantire un sistema alimentare equo, sano e rispettoso dell'ambiente, assicurando al contempo il sostentamento degli agricoltori.
Link
Area di interesse
  • Unione Europea