• Condividi su Facebook

Discorso sullo stato dell'Unione 2020 della Presidente von der Leyen

  • 48524
  • Press Corner - Commissione europea 16/09/2020
  • POLITICA GENERALE

Il 16 settembre 2020 la presidente della Commissione europea Ursula Von Der Leyen ha pronunciato il Discorso sullo Stato dell'Unione, in cui ha indicato i risultati raggiunti durante il 2020 e ha illustrato le priorità e le sfide che l'Unione europea dovrà affrontare il prossimo anno.

I punti salienti emersi dal discorso:

  • La risposta al coronavirus e la protezione della salute dell'Europa nel futuro - La Presidente ha affermato la necessità di un'unione sanitaria europea più forte, con adeguati finanziamenti per il futuro programma EU4Health, un'Agenzia europea per i medicinali (EMA) e un Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) rafforzati;
  • Un'Europa che protegge - La presidente Von der Leyen ha sottolineato l'importanza di rafforzare l'economia sociale di mercato europea e di proteggere i lavoratori e le imprese dagli shock esterni, promettendo di proporre un quadro giuridico per fissare dei salari minimi;
  • European Green Deal - ridurre le emissioni del 55% entro il 2030 - La Commissione Europea propone di aumentare l'obiettivo di riduzione delle emissioni per il 2030 dal 40% al 55%. Ciò metterà l'UE sulla strada della neutralità climatica entro il 2050 e del rispetto degli obblighi previsti dall'accordo di Parigi. E' stato inoltre annunciato che il 30% dei 750 miliardi di euro del budget dell'iniziativa NextGenerationEU sarà raccolto attraverso obbligazioni verdi;
  • Il decennio digitale europeo -  La Presidente ha chiesto un piano comune per l'Europa digitale con obiettivi chiaramente definiti per il 2030, in materia di connettività, competenze e servizi pubblici digitali. Ha inoltre annunciato che l'UE investirà il 20% del budget di NextGenerationEU sul digitale;
  • Un nuovo patto sulle migrazioni - La Commissione presenterà il Nuovo Patto sulle Migrazioni, con un approccio basato sull'umanità e sulla solidarietà. La Presidente ha affermato che la migrazione è una sfida europea e tutta l'Europa deve impegnarsi e fare la sua parte;
  • Stato di diritto - Il Presidente ha sottolineato che la Commissione adotterà entro la fine di settembre la sua prima relazione annuale sullo stato di diritto che riguarderà tutti gli Stati membri;
  • Antirazzismo e lotta contro i crimini d'odio e la discriminazione - La Presidente von der Leyen ha annunciato che la Commissione presenterà un piano d'azione europeo contro il razzismo, rafforzerà le leggi sull'uguaglianza razziale ed estenderà l'elenco dei reati a livello europeo a tutte le forme di crimini d'odio e di incitamento all'odio, siano essi basati su razza, religione, genere o sessualità. La Commissione nominerà inoltre il suo primo coordinatore antirazzismo in assoluto.
Link
Area di interesse
  • Unione Europea