• Condividi su Facebook

Horizon Europe: freno alla cooperazione internazionale con Cina e Usa

  • 48736
  • Science|Business 01/10/2020
  • INFORMAZIONE

I ministri europei della ricerca hanno deciso di esercitare un maggiore controllo sulla partecipazione straniera al programma di ricerca dell'UE, aggiungendo una nuova disposizione a Horizon Europe che mira principalmente a impedire alla Cina e agli Stati Uniti di accedere alla ricerca europea più sensibile, in una mossa strategica contro il dominio della tecnologia straniera.

La legislazione rafforzata permetterà a Bruxelles di limitare o bloccare la partecipazione di un numero molto più ampio di soggetti a Horizon Europe, mentre l'Europa cerca di impedire che la Cina e gli Stati Uniti acquisiscano un vantaggio nelle industrie destinate ad alimentare l'economia del futuro.

Secondo una nuova disposizione inserita nell'articolo 18 del testo di Horizon Europe, che precisa i requisiti di ammissibilità, Bruxelles avrà ora la possibilità di "escludere dai singoli inviti a presentare proposte i soggetti giuridici stabiliti nell'Unione o nei paesi associati controllati direttamente o indirettamente da paesi terzi non associati o da soggetti giuridici di paesi terzi non associati". Il testo specifica che l'UE eserciterà questo potere per "motivi debitamente giustificati ed eccezionali".

Resta da vedere in che misura la commissione applicherà la sua nuova autorità, anche se i funzionari dell'UE sono particolarmente preoccupati per la possibilità che le imprese cinesi controllate dallo Stato prendano dati o proprietà intellettuale da aziende europee per esportarli in Cina.

Link
Quadro di finanziamento
Area di interesse
  • Unione Europea