• Condividi su Facebook

Gli eurodeputati adottano una relazione sul crescente divario tra la spesa americana ed europea nel settore spaziale

  • 7768
  • CORDIS - NEWS 13/10/2003
  • LEGISLAZIONE
Il 9 ottobre, il Parlamento europeo ha adottato una relazione d'iniziativa dell'eurodeputato italiano Guido Bodrato sulla politica spaziale europea. La risoluzione chiede alla Commissione di considerare più da vicino il divario crescente tra le risorse pubbliche destinate alla politica spaziale negli Stati Uniti ed in Europa, e di stabilire, in collaborazione con l'industria del settore, misure adeguate per invertire tale tendenza. La risoluzione proposta da Bodrato è stata presentata in risposta al Libro verde sulla politica spaziale, pubblicato dalla Commissione all'inizio di quest'anno. Nella relazione si osserva che nel 2001, la spesa americana ammontava ad oltre il 60 per cento del mercato manifatturiero mondiale, contro il 14 per cento dell'Europa. Inoltre, vi si afferma che numerose tecnologie spaziali strategiche sono sviluppate o esistono solo negli Stati Uniti e che questa dipendenza rispetto alle tecnologie americane sta aumentando. Nel dibattito che ha preceduto l'adozione della relazione, gli eurodeputati hanno accolto favorevolmente le misure già avviate per dare slancio all'Europa, più segnatamente l'accordo raggiunto sul programma di navigazione satellitare Galileo. Tuttavia, hanno sollecitato la Commissione a puntare l'attenzione sulle scadenze ravvicinate da rispettare e insistito sulla necessità per l'industria di sviluppare servizi specifici per Galileo, al fine di garantire il successo del progetto. I deputati hanno concordato sul fatto che un'altra misura capace di ridurre il divario tra Europa e USA è il recente accordo quadro tra la Comunità europea e l'Agenzia spaziale europea, che costituisce una tappa fondamentale verso una migliore cooperazione e potrebbe ridurre al minimo la duplicazione degli sforzi. Inoltre, essi si compiacciono degli effetti positivi che la proposta della Convenzione (articolo 150 del progetto di Costituzione europea) avrà sulla politica spaziale comunitaria e chiedono con vigore alla Conferenza intergovernativa di non modificare tale proposta. Il Parlamento ha chiesto infine alla Commissione di accelerare la realizzazione del GMES (sistema di monitoraggio sulla sicurezza ambientale), in ragione del crescente interesse internazionale nei confronti di tale iniziativa. La Commissione redigerà un Libro bianco sulla politica spaziale europea, che sarà presentato prima della fine del 2003. Fonte: The European Parliament
Referente
Link
Identificativo dell'invito
Quadro di finanziamento
  • 6FP- AEROSPACE : Aeronautica e spazio: priorità tematica 4 nell'ambito del gruppo di attività 'Integrare e rafforzare lo Spazio europeo della ricerca' del VI Programma Quadro di RST
Area di interesse
  • Unione Europea
Stanziamento in euro