• Condividi su Facebook

Accordo su Galileo tra UE e Israele

  • 8837
  • CORDIS - NEWS 19/03/2004
  • LEGISLAZIONE
Il 17 marzo è stato siglato a Gerusalemme l'accordo che permette a Israele di partecipare al programma Galileo. L'accordo sarà adesso presentato per approvazione al Consiglio Trasporti dell'UE del mese di giugno. Dopo la sua approvazione formale, l'accordo permetterà attività in cooperazione in un ampio spettro di settori, incluse scienza e tecnologia, industrie manifatturiere, sviluppo dei servizi e dei mercati, standardizzazione. Israele potrà inoltre partecipare finanziariamente al progetto con una quota nel Galileo Joint Undertaking, l'organismo che gestisce il programma. Israele è uno degli otto paesi della comunità spaziale internazionale con esperienza nelle applicazioni e nella tecnologia dei materiali del sistema globale di navigazione satellitare GNSS (global navigation satellite systems). Il paese aveva dichiarato nel giugno 2003 di essere interessato a entrare nel programma, e poco dopo Philippe Busquin, Commissario europeo per la Ricerca, aveva affermato al Notiziario CORDIS: 'È un'ottima cosa che l'Europa stia sviluppando Galileo, ma deve farlo in maniera globale. Il sistema di navigazione dovrebbe essere quanto più esteso possibile. [...] Vi sono state, specialmente da parte degli USA, molte resistenze a Galileo, che però è adesso diventato un sistema universalmente riconosciuto. È la prova dell'ambizione europea di stimolare la cooperazione, ed è una cosa politicamente molto importante'. Fonte: European Commission
Referente
Link
Identificativo dell'invito
Quadro di finanziamento
  • 6FP- AEROSPACE : Aeronautica e spazio: priorità tematica 4 nell'ambito del gruppo di attività 'Integrare e rafforzare lo Spazio europeo della ricerca' del VI Programma Quadro di RST
Area di interesse
  • Unione Europea
Stanziamento in euro