• Condividi su Facebook

Avatar per un nuovo software didattico dedicato alle scienze

  • 20587
  • CORDIS - NEWS 09/09/2009
  • ATTUAZIONE DI PROGRAMMA

logoI personaggi virtuali - comunemente chiamati avatar - verranno inseriti in un nuovo strumento di apprendimento con l'obiettivo di attirare e mantenere l'interesse dei giovani europei che si dedicano allo studio delle materie scientifiche. Un progetto finanziato dall'Unione europea sta lavorando allo sviluppo di un programma che consenta l'insegnamento delle materie scientifiche in un ambiente interattivo. L'obiettivo principale di questo progetto triennale è coinvolgere maggiormente gli studenti nel processo di apprendimento e attirarne l'interesse per le materie scientifiche.

Il progetto DYNALEARN ('Engaging and informed tools for learning conceptual system knowledge') ha ricevuto un finanziamento pari a 2,45 milioni di euro in riferimento al tema dedicato alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione del Settimo programma quadro (7° PQ). Coordinato dall'Università di Amsterdam (Paesi Bassi) il progetto nasce dalla collaborazione tra ricercatori provenienti da università dislocate in Austria, Brasile, Bulgaria, Germania, Israele, Spagna e Regno Unito.

Sono sempre più numerosi gli studenti che in Europa scelgono di non dedicarsi allo studio di materie scientifiche e tecniche e questo sta destando preoccupazione in numerosi settori tecnici. Le ragioni di questa tendenza negativa è da ricercarsi in più fattori: da una carenza di varietà nei metodi didattici, alla frequenza con cui i programmi si concentrano sulla trasmissione dei dati, senza porre in rilievo i concetti alla base degli stessi. Le scienze inoltre - e questo è un altro fattore determinante - vengono spesso percepite come maggiormente complesse e difficili da comprendere delle altre discipline.

I partner di DYNALEARN stanno lavorando per creare un ambiente di apprendimento interattivo che possa mettere gli studenti nella condizione di sviluppare 'modelli concettuali', sia individualmente che in gruppo, delle materie oggetto del loro studio. Sfruttando tecnologie di comprovata efficacia in modo innovativo, i partner stanno mettendo a punto un sistema di apprendimento orientato sulle scienze in grado di far fronte alle esigenze individuali.

Parte dell'approccio prevede l'uso di una 'tecnologia agente individualizzata' in cui un personaggio virtuale (definito 'avatar') - spesso personalizzato dall'utente - interagisce con le persone ricorrendo a un repertorio di comportamenti sociali. Tra gli esempi più noti di avatar ci sono i profili vocali nei navigatori GPS e i personaggi dei videogiochi.

Secondo i partner del progetto l'uso degli avatar stimolerà il lato sociale dell'apprendimento permettendo agli studenti di collaborare e di essere in competizione tra loro. Il programma utilizzerà la tecnologia semantica in modo tale da consentire agli studenti di confrontare automaticamente i risultati ottenuti con i modelli creati da altri studenti e dai docenti. In questo modo gli studenti avranno la possibilità di migliorare i propri modelli mediante le informazioni ricevute.

Il nuovo strumento utilizzerà prevalentemente rappresentazioni visive e diagrammatiche dei concetti. I partner di DYNALEARN ritengono che questo strumento aiuterà gli studenti a sviluppare, analizzare e comunicare le proprie idee; questo sarà a sua volta d'ausilio al programma o al docente interessato per identificare eventuali problemi di comprensione o lacune a livello di conoscenza, e a farvi fronte in modo adeguato. Il sistema ricorrerà inoltre alle tecnologie web esistenti in grado di identificare e accoppiare gli studenti che lavorano su idee analoghe. Queste tecnologie potrebbero essere spunto per attività di formazione individualizzate.

In questa fase iniziale il programma sarà sviluppato in maniera tale da concentrarsi sulle materie principali delle scienze ambientali. In seguito, sarà perfezionato in modo da essere adeguato ai curricula esistenti, sfruttando i casi studio a disposizione.

Il principale obiettivo dell'ambiente di apprendimento DYNALEARN è incoraggiare i giovani europei a studiare le materie scientifiche e spronare gli studenti aiutandoli a comprendere i concetti alla base delle materie scientifiche più complesse. Il progetto è stato sviluppato per sopperire alla mancanza di strumenti di apprendimento efficaci e aggiornati a disposizione dei docenti di materie scientifiche in Europa.

Si auspica che la tecnologia sviluppata da DYNALEARN sia in grado di attrarre gli studenti e possa divenire uno strumento didattico e di apprendimento per un ampio numero di materie, sia nell'ambito dell'istruzione secondaria che di quella universitaria.

Link
Quadro di finanziamento
  • 7FP-ICT : TECNOLOGIE DELL’INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE: priorità tematica 3 nell'ambito del programma specifico “Cooperazione” recante attuazione del Settimo programma quadro (2007-2013) di attività comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione
Area di interesse
  • Unione Europea