• Condividi su Facebook

Gli europei puntano sul consumo energetico ottimale

  • 21619
  • CORDIS - NEWS 04/03/2010
  • ATTUAZIONE DI PROGRAMMA

logoL'Unione europea conta quasi mezzo miliardo di cittadini, il cui impatto sull'ambiente e soprattutto sul consumo di energia è enorme. Per ridurre tale impatto e gestire meglio le risorse - al fine di proteggere l'ambiente - gli europei devono passare all'azione. È qui che entra in campo il progetto ENERSIP, che progetterà un'interfaccia grafica per fornire servizi fondamentali che aiuteranno i consumatori a risparmiare energia, ma anche mantenere i loro comfort. Ne risulteranno una produzione e consumo energetico efficiente basato sulla domanda degli utenti.

ENERSIP ('Energy saving information platform for generation and consumption networks') ha ricevuto un finanziamento di 4 milioni di euro attraverso il tema 'Tecnologie dell'informazione e della comunicazione' (TIC) del Settimo programma quadro (7° PQ). Lanciato nel gennaio 2010 e previsto di concludersi nel giugno 2012, il progetto ENERSIP è coordinato dal European Software Institute (ESI)-Tecnalia, un centro tecnologico e fondazione non-profit in Spagna, creato quasi dieci anni fa dalla Commissione europea con il sostegno del governo basco.

I partner ENERSIP stanno lavorando ad un sistema di monitoraggio e controllo adattivo su misura, che utilizza sensori in grado di calcolare quanta energia viene consumata da ogni utente. Potranno beneficiare di questo sistema i responsabili delle decisioni e le reti energetiche. Sarà inoltre in grado di determinare il potenziale di energia prodotta dai pannelli solari installati sugli edifici. Secondo il team ENERSIP, il sistema permetterà agli europei di trovare un equilibrio tra produzione e consumo di energia.

I partner ritengono che l'integrazione, la comunicazione, il controllo, l'elaborazione e lo sviluppo dei fattori legati alla produzione e al consumo dell'energia dovrebbero essere coordinati in modo pratico e attivo. Il loro innovativo sistema permetterà agli europei di determinare il momento ottimale in cui l'energia deve essere prodotta e consumata. È una partita in cui vincono tutti: consumatori, industriali e ambiente.

'Ogni utente - da casa propria e con l'utilizzo di un dispositivo come ad esempio un PC (personal computer) o un PDA (personal digital assistant) - è in grado di sapere quando viene consumata la maggior parte dell'energia e come può eventualmente essere risparmiata', ha spiegato la dottoressa Leire Bastida di ESI-Tecnalia.

Da un punto di vista industriale, i partner ENERSIP dicono che il progetto offrirà alle società elettriche gli strumenti necessari per stabilire le tariffe adattate ad ogni esigenza. 'Le società saranno inoltre in grado di prevedere la quantità di energia necessaria in ogni momento, ottimizzandone così la produzione ed evitando che sia sprecata: appunto l'obiettivo del progetto', ha aggiunto.

Grazie al lavoro innovativo di ENERSIP, l'Europa rafforzerà la sua posizione industriale e tecnologica nel settore delle tecnologie di efficienza energetica basate sulle TIC (tecnologie dell'informazione e della comunicazione). Infine, non solo i consumatori impareranno a consumare energia in modo ragionevole, ma l'Europa vedrà anche una riduzione della sua dipendenza economica dall'energia.

Al progetto ENERSIP hanno anche collaborato la Aplicaciones de Control y Automatización S.A., Amplia Soluciones S.L. e Universidad Carlos III de Madrid (Spagna), l'Intelligent Sensing Anywhere S.A. e Instituto de Sistemas e Robótica (Portogallo), Honeywell, spol. s.r.o. (Repubblica ceca), la Vlaamse Instelling voor Technologisch Onderzoek N.V. (Belgio) e l'Israel Electric Corp Ltd e Motorola Israel Ltd. (Israele).

Link
Quadro di finanziamento
  • 7FP-ICT : TECNOLOGIE DELL’INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE: priorità tematica 3 nell'ambito del programma specifico “Cooperazione” recante attuazione del Settimo programma quadro (2007-2013) di attività comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione
Area di interesse
  • Unione Europea