• Condividi su Facebook

I risultati della partecipazione italiana al bando FP7-ICT -Information and Communications Technologies 2009-10

  • 22620
  • APRE 09/09/2010
  • RISULTATO

Identificativo: FP7-ICT-2009-6
Data di pubblicazione: 24 novembre 2009
Scadenza: 13 aprile 2010
Budget Indicativo: 286 M€

Il 13 aprile 2010 si è chiuso il sesto bando di Information and Communication Technology (ICT), finanziato nell'area Cooperation del VII Programma Quadro.
Complessivamente la Commissione ha ricevuto 638 proposte, suddivise tra i dieci obiettivi indicati nel bando, per una richiesta di finanziamento totale di 2.122 M€, a fronte di una disponibilità di 286 M€.
622 proposte (97,5%) sono state considerate eleggibili a fronte di 16 proposte (2,5%) considerate ineleggibili (in quanto le proposte sono state valutate incomplete, o non rispondenti allo scopo del bando) da un team di 290 esperti provenienti da 35 Paesi di cui 19 dall'Italia.
Analizzando le 385 proposte (60,4%) considerate eleggibili ma che non hanno superato la soglia minima di punteggio, si evince che i problemi maggiori hanno riguardato il criterio dell'eccellenza scientifico-tecnologica dove circa la metà delle proposte inizialmente pervenute non ha raggiunto la soglia minima.

237 proposte (37,1%) hanno invece superato la soglia minima di punteggio (10/15).
74 sono le retained proposal, per un tasso di successo dell'11,6% con un finanziamento richiesto di 286,38 M€.
Passando ad un'analisi più dettagliata sulla partecipazione italiana, si riscontra la presenza di almeno un'organizzazione/ente italiano in 342 delle 638 proposte presentate, per un totale di 663 partner italiani, di cui 99 col ruolo di coordinatore.

Inoltre, l'Italia si distingue per una buona presenza di partner nelle proposte finanziate: in 39 delle 74 retained proposals (52,7%) sono presenti uno o più partner italiani, per un totale di 57 partner italiani.
Tra le 74 proposte retained, le proposte a coordinamento italiano sono 8 (10,8%), con un tasso di successo pari all'8,1% rispetto alle 99 proposte pervenute.

Infine segnaliamo che ben 32 dei 57 partner italiani finanziati sono SOCI Apre: si tratta di 15 istituti di ricerca pubblici o privati e 17 università. 6 sono coordinatori.

Quadro di finanziamento
  • 7FP-ICT : TECNOLOGIE DELL’INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE: priorità tematica 3 nell'ambito del programma specifico “Cooperazione” recante attuazione del Settimo programma quadro (2007-2013) di attività comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione
Area di interesse
  • Unione Europea