• Condividi su Facebook

485 milioni di EUR di sostegno UE a 328 ricercatori in inizio carriera

  • 32798
  • RAPID - COMMISSIONE EUROPEA 15/12/2014
  • RISULTATO

Il Consiglio europeo della ricerca (CER) ha selezionato 328 ricercatori scientifici eccellenti a cui concedere una prestigiosa sovvenzione di avviamento ("Starting Grant"), che può arrivare a 2 milioni di euro per beneficiario. Lo stanziamento di 485 milioni contribuisce a sostenere una nuova generazione di ricercatori di prim'ordine in Europa dedicati alla cosiddetta ricerca "blue sky": progetti di ricerca ambiziosi, ad alto rischio e ad alto potenziale di risultati in tutti i campi.

I progetti selezionati coprono un'ampia gamma di temi, fra cui i tessili indossabili elettronici alimentati dal calore corporeo, l'individuazione dei batteri mediante gli odori, le "competenze in materia di tossicità" nell'industria petrochimica, l'origine della razionalità umana, la lotta alle infiammazioni causate dai tumori e la progettazione ottimale delle interfacce utente. 

Carlos Moedas, commissario per la Ricerca, l'innovazione e la scienza, ha dichiarato: "Per creare l'innovazione e la crescita di domani, la ricerca di punta è imprescindibile. Con le sue sovvenzioni di avviamento, il Consiglio europeo della ricerca "alleva" la prossima generazione di scienziati eccellenti, mettendoli in grado di dare corso alla loro curiosità scientifica e di prendere dei rischi. Per stare all'avanguardia l'Europa ha bisogno di questo coraggio e ha bisogno di investire nei giovani talenti."

Quest'anno le sovvenzioni sono concesse a ricercatori di 38 nazionalità provenienti da 180 istituti diversi di tutta Europa. Per quanto riguarda gli istituti ospitanti, ai primi posti troviamo la Germania (70 sovvenzioni) e il Regno Unito (55 sovvenzioni) , seguiti dalla Francia (43) e dai Paesi Bassi (34). Altri istituti ospitano i ricercatori in Austria, Belgio, Repubblica ceca, Danimarca, Finlandia, Ungheria, Irlanda, Israele, Italia, Norvegia, Portogallo, Romania, Serbia, Spagna, Svezia e Turchia, oltre a un progetto al CERN, in Svizzera.

Circa 40 ricercatori hanno la cittadinanza di un paese extraeuropeo: fra i beneficiari si annoverano infatti scienziati provenienti dall'America del Nord e del Sud, dall'Asia, dall'Australia, dalla Nuova Zelanda e dalla Russia, di cui molti già stabiliti in Europa.

Ci sono anche 18 ricercatori che verranno in Europa per realizzare i loro progetti finanziati dal CER, fra cui 13 europei che rientrano da altre regioni del mondo e ricercatori che si trasferiscono in Europa dall'Australia e dall'America del Nord. Questo è in linea con la missione del CER, che mira ad incrementare il numero di ricercatori eccellenti che si trasferiscono in Europa.

L'età media dei ricercatori selezionati è di circa 35 anni.

Contesto
Si tratta del primo concorso per sovvenzioni di avviamento del programma Orizzonte 2020 dell'UE (il settimo). L'invito a presentare proposte ha raccolto 3273 domande, di cui il 10% di proposte vincitrici. Fra i beneficiari, 143 sono del settore "fisica e ingegneria", 124 di quello delle "scienze della vita" e 61 di quello delle "scienze sociali e umanistiche". Quest'anno le donne rappresentano il 33% dei beneficiari, in aumento rispetto al 30% dell'anno scorso.

Il finanziamento consentirà ai beneficiari della sovvenzione di formare un proprio gruppo di ricerca, a cui potranno partecipare in totale oltre 1 400 dottorandi e post?dottorandi. In tal modo il CER contribuisce al sostegno di una nuova generazione di ricercatori di alto livello in Europa.

Le sovvenzioni di avviamento del CER sono destinate a ricercatori di qualsiasi nazionalità con 2-7 anni di esperienza maturata dopo il completamento del dottorato di ricerca (o titolo equivalente) e con un percorso scientifico promettente. La ricerca deve essere svolta all'interno di un organismo di ricerca pubblico o privato situato in uno degli Stati membri dell'UE o in uno dei paesi associati. Il finanziamento (pari a un massimo di 2 milioni di euro per sovvenzione), viene concesso per un periodo massimo di cinque anni.

Istituito nel 2007 dall'UE, il Consiglio europeo della ricerca (CER) è la prima organizzazione europea che finanzia l'eccellenza nella ricerca d'avanguardia. Ogni anno seleziona e finanzia i migliori ricercatori creativi di tutte le nazionalità e età per realizzare progetti di cinque anni in Europa. Il CER mira inoltre ad attrarre in Europa i migliori ricercatori del mondo e a tutt'oggi ha erogato finanziamenti a più di 4 500 ricercatori eccellenti a diversi stadi della carriera.

Link
Quadro di finanziamento
  • H2020-ERC : CONSIGLIO EUROPEO DELLA RICERCA nell'ambito del pilastro Excellence Science di Horizon 2020
Area di interesse
  • Unione Europea