• Condividi su Facebook

Elezioni europee del 26 maggio 2019: analisi dei dati

  • 45008
  • VARIE - UE 26/05/2019
  • POLITICA GENERALE

Un'ondata di affluenza alle votazioni in gran parte dell'Europa ha visto i partiti di centro-sinistra e centro-destra perdere decine di posti al Parlamento europeo a favore di euroscettici e ambientalisti, ma anche i liberali hanno ottenuto buoni risultati.

Questa situazione potrebbe rendere più difficile l’approvazione della legislazione sui grandi pacchetti, come il programma di ricerca e sviluppo Horizon Europe da 94.1 miliardi di € che è stato proposto, ma che il gruppo euroscettico di recente allargamento promette di respingere. Allo stesso tempo, la crescita dei partiti verdi potrebbe complicare l’ampliamento della politica agricola comune.

Per la prima volta nella storia del Parlamento europeo, la combinazione del PPE e dei socialisti e democratici di centrosinistra (S & D) probabilmente non costituirà la maggioranza dei deputati europei, anche se si prevede che resteranno i due principali gruppi.

Il gruppo dei Conservatori e Riformisti europei - che è pro-UE ma si oppone a un'integrazione più profonda - dovrebbe prospettarsi come il terzo o quarto gruppo più numeroso del Parlamento, fortemente ridotto dal quasi annientamento dei deputati conservatori britannici.

Link
Quadro di finanziamento
  • HorizonEU : Horizon Europe - il 9° Programma Quadro di Ricerca e Innovazione
Area di interesse
  • Unione Europea