NOTIZIA FLASH

NOME DEL PROGRAMMA

DATA

AREA (*)

ENTE

DI COSA SI OCCUPA?

Riordino della disciplina e snellimento delle procedure per il sostegno della ricerca scientifica e tecnologica, per la diffusione delle tecnologie, per la mobilità dei ricercatori

  • Dlgs 297/99
  • 2000 - 2010
  • Ministero dell’Istruzione, dell'Università e della Ricerca - MIUR
  • Territorio nazionale

Di cosa si occupa?

Il Dlgs 297/99, operativo in seguito alla pubblicazione del Decreto MIUR (Ministero Istruzione Università Ricerca) 593/00 - Suppl. Ordinario n.10 della Gazzetta Ufficiale n.10 del 18/01/2001, ha previsto una riforma del sistema nazionale della ricerca attraverso il riordino e la razionalizzazione di tutto il sistema di agevolazione alla ricerca industriale gestito dal MIUR e, sino ad ora, regolato da una miriade di norme e regolamenti susseguitisi in un arco temporale di oltre 30 anni. Ci riferiamo, in particolare, alla L. 46/82 (artt.1-13), alla L. 488/92 (ricerca), alla L. 346/88, alla 196/97 (art.14), alla L. 449/97 (art.5). Il Dlgs 297/99 elimina dall'ordinamento tutte le precedenti normative in materia, riunendo in un unico testo regolamentare il complessivo pacchetto agevolativo diretto alle imprese che investono in R&S. Il testo del decreto è stato sottoposto alla necessaria approvazione della UE, la quale dopo attenta e prolungata valutazione, ne ha riscontrato la compatibilità con le regole comunitarie in tema di parità di concorrenza tra imprese nel mercato europeo. Il sostegno ministeriale riguarda le attività di ricerca industriale, eventualmente estese a non preponderanti attività di sviluppo precompetitivo, purché necessarie alla validazione dei risultati della fase precedente, secondo le seguenti definizioni: - Attività di Ricerca Industriale: 'la ricerca pianificata o indagini critiche miranti ad acquisire nuove conoscenze, utili per la messa a punto di nuovi prodotti, processi produttivi o servizi o per conseguire un notevole miglioramento dei prodotti, processi produttivi o servizi esistenti'. - Attività di Sviluppo Precompetitivo: ' concretizzazione dei risultati delle attività di ricerca industriale in un piano, un progetto o un disegno relativo a prodotti, processi produttivi o servizi nuovi, modificati, migliorati, siano essi destinati alla vendita o all'utilizzazione, compresa la creazione di un primo prototipo non idoneo a fini commerciali'.

Quali attività possono essere realizzate?

Chi può partecipare?

Le domande di agevolazione possono essere presentate da: a) imprese che esercitano attività industriale diretta alla produzione di beni e/o di servizi; b) imprese che esercitano attività di trasporto per terra, per acqua o per aria; c) imprese artigiane di produzione di cui alla legge 8 agosto 1985, n. 443; d) centri di ricerca con personalità giuridica autonoma promossi da uno o più dei soggetti di cui alle precedenti lettere a), b), c); d) consorzi e società consortili comunque costituiti, purché con partecipazione finanziaria superiore al 50% di soggetti ricompresi in una o più delle precedenti lettere a), b), c), d); il limite della partecipazione finanziaria è fissato al 30% per consorzi e società consortili aventi sede nelle aree considerate economicamente depresse del territorio nazionale ai sensi delle vigenti disposizioni comunitarie; e) i parchi scientifici e tecnologici indicati nella deliberazione MIUR del 25 marzo 1994 (G.U. n. 187 del 11 agosto 1994); f) professori e ricercatori universitari; g) personale di ricerca dipendente dagli enti di ricerca (art. 8 DPCM 593/93) Enea, Asi; i) dottorandi di ricerca e titolari di assegni di ricerca (art. 51 499/97). Possono beneficiare delle agevolazioni solo soggetti che abbiano una stabile organizzazione in Italia.

Tipo di Finanziamento

  • Concessione di garanzia
  • Credito agevolato, Contributo in conto interesse
  • Credito d'imposta, Bonus fiscale

Entità del Finanziamento

L'entità del finanziamento varia a seconda del tipo di iniziativa agevolabile definita dai diversi articoli del Decreto Attuativo 593/00 di seguito in elenco: Art. 5: Progetti autonomamente presentati per la realizzazione di attività di ricerca in ambito nazionale; Art. 6: Progetti autonomamente presentati di importo superiore a 7,5 Meuri; Art. 7: Progetti autonomamente presentati per la realizzazione di attività di ricerca nell'ambito di programmi o di accordi intergovernativi di cooperazione; Art. 8: Progetti autonomamente presentati per la realizzazione di attività di formazione di ricercatori e tecnici di ricerca operanti nel settore industriale; Art. 9: Progetti autonomamente presentati da realizzarsi in centri nuovi o da ristrutturare, con connesse attività di formazione del personale di ricerca; Art.10: Progetti autonomamente presentati per il riorientamento ed il recupero di competitività di strutture di ricerca industriale, con connesse attività di formazione del personale di ricerca; Art.11: Progetti autonomamente presentati per attività di ricerca proposte da costituende società; Art.12: Progetti di ricerca e formazione in conformità a bandi emanati dal MIUR per la realizzazione di obiettivi specific;i Art.13: Specifiche iniziative di programmazione; Art.14: Agevolazioni per assunzione di qualificato personale di ricerca, per specifiche commesse esterne di ricerca e per contratti di ricerca, per borse di studio, per corsi di dottorato di ricerca; Art.15: Concessione di agevolazioni per il distacco temporaneo di personale di ricerca pubblico; Art.16: Concessione di premi per progetti di ricerca già finanziati nell'ambito dei Programmi Quadro Comunitari di Ricerca e Sviluppo (solo per PMI).

Come accedere al finanziamento?

Tutti gli interventi ricompresi nel DM 593/00 sono regolati, secondo quanto disposto dal decreto legislativo n.123/98, secondo tre tipologie procedurali: - Valutativa: per quelle domande di finanziamento la cui complessità rende necessaria la fase istruttoria; - Negoziale: quando l'intervento prende avvio da una iniziativa ministeriale, quale ad esempio un bando emanato dal MIUR per la realizzazione di obiettivi specifici; - Automatica: quando l'agevolazione è in forma automatica e non richiede la preventiva valutazione del progetto.

News

RISULTATI - 21/08/2001

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA - DECRETO 12 luglio 2001 - Modificazioni al decreto 28 novembre 2000, concernente l'ammissione alle agevolazioni di progetti e centri di ricerca, ai sensi del decreto ministeriale n. 629 del 23 ottobre 1997

Modifica delle modalita' e delle misure di ammissione alle agevolazioni di alcuni progetti finanziati dal MIUR nell'ambito della L. 488/92. Testo completo Gazzetta: http://www.comune.jesi.an.it/MV/gazzette_ufficiali/2001/193/9.htm
RISULTATI - 21/08/2001

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA - DECRETO 11 luglio 2001 - Modificazioni al decreto 14 luglio 2000, concernente l'ammissione alle agevolazioni di progetti e centri di ricerca, ai sensi del decreto ministeriale n. 629 del 23 ottobre 1997

Modifica delle modalita' e delle misure di ammissione alle agevolazioni di alcuni progetti finanziati dal MIUR nell'ambito della L. 488/92. Testo completo Gazzetta: http://www.comune.jesi.an.it/MV/gazzette_ufficiali/2001/193/8.htm
RISULTATI - 03/08/2001

MINISTERO DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA - DECRETO 24 maggio 2001 Ammissione dei progetti e centri di ricerca per complessive L. 43.938.500.000 di cui al decreto ministeriale 23 ottobre 1997

Elenco di progetti di ricerca ammessi al finanziamento nell'ambito della Legge 488/92: http://www.comune.jesi.an.it/MV/gazzette_ufficiali/2001/179/6.htm
LEGISLAZIONE - 02/04/2001

MINISTERO DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA DECRETO 11 gennaio 2001 Modificazioni al decreto 26 giugno 2000 recante le modalita' e le misure di ammissione alle agevolazioni del progetto S032 presentato dal Consorzio CRIS, ai sensi della legge n. 488/1992

Le modalita' e le misure di ammissione alle agevolazioni del progetto S032 presentato dal Consorzio CRIS di cui all'art. 2 del citato decreto direttoriale n. 466 del 26 giugno 2000 sono rettificate. Testo completo GU: http://www.comune.jesi.an.it/MV/gazzette_ufficiali/2001/77/6.htm
RISULTATI - 29/01/2001

MINISTERO DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA DECRETO 7 dicembre 2000 - Ammissione dei progetti e centri di ricerca di cui al decreto ministeriale 23 ottobre 1997

Elenco dei progetti di ricerca industriale e sviluppo precompetitivo ammessi alle agevolazioni ai sensi del citato decreto ministeriale n. 629 del 23 ottobre 1997 (L. 488/92) Testo completo: http://www.comune.jesi.an.it/MV/gazzette_ufficiali/2001/23/2.htm
RISULTATI - 06/10/2000

MINISTERO DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA DECRETO 27 settembre 2000. Rettifica del decreto dirigenziale n. 237 Ric. del 23 maggio 2000, concernente l'approvazione degli elenchi dei soggetti beneficiari del contributo per le agevolazioni e gli incentivi fiscali esercizio 1999, ai sensi dell'art. 5 della legge n. 449/1997

Modifiche agli elenchi contenenti i soggetti beneficiari degli incentivi fiscali alla ricerca previsti dall'art. 5 della legge n. 449/1997 pubblicati con il decreto dirigenziale n. 327 del 23 maggio 2000, Gazzetta Ufficiale n. 131 del 7 giugno 2000