NOTIZIA FLASH

NOME DEL PROGRAMMA

DATA

AREA (*)

ENTE

DI COSA SI OCCUPA?

Concessione di premi per progetti di ricerca già finanziati nell'ambito dei Programmi Quadro Comunitari di Ricerca e Sviluppo (solo per PMI)

  • DM 593/00 Art.16
  • 2001 - 2010
  • Ministero dell’Istruzione, dell'Università e della Ricerca - MIUR
  • Territorio nazionale
Le domande di finanziamento possono essere presentate al MIUR dal 1 giugno al 31 dicembre di ogni anno

Di cosa si occupa?

Non è prefissata dal Ministero alcuna specifica tematica di ricerca. E’ possibile domande di Premi per progetti di ricerca finanziati nell’ambito delle tematiche previste dai Programmi Quadro Comunitari di Ricerca e Sviluppo.

Quali attività possono essere realizzate?

Il premio ministeriale riguarda le attività di ricerca industriale, eventualmente estese a non preponderanti attività di sviluppo precompetitivo presentate nell’ambito dei Programmi Quadro di Ricerca e Sviluppo della Unione Europea. Il premio è riconosciuto solo ai progetti per i quali il contratto con l’Unione Europea sia stipulato tra il 30 settembre dell’anno precedente a quello della presentazione della domanda al Miur ed il 31 dicembre dell’anno di presentazione medesimo.

Chi può partecipare?

I progetti possono essere presentati da uno o più dei seguenti soggetti, rientranti nei parametri dimensionali di piccole e media impresa:
a)imprese che esercitano attività industriale diretta alla produzione di beni e/o di servizi;
b)imprese che esercitano attività di trasporto per terra, per acqua o per aria;
c)imprese artigiane di produzione di cui alla legge 8 agosto 1985, n. 443.

Possono beneficiare delle agevolazioni solo soggetti che abbiano una stabile organizzazione in Italia.

Tipo di Finanziamento

  • Contributo nella spesa / Cofinanziamento

Entità del Finanziamento

Il premio è riconosciuto dal MIUR nella misura di 25.822,84 Euro (L. 50.000.000) per ciascun progetto beneficiante di un aiuto concesso dalla Commissione nell’ambito del Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo dell’Unione Europea non inferiore a 154.937 Euro (L. 300.000.000). Ai sensi della Comunicazione della Commissione relativa agli aiuti “de minimis” n.96/c 68/06, ciascun soggetto non può beneficiare delle agevolazioni di cui sopra, per un importo complessivo superiore ai 200.000 Euro su un periodo di tre anni.

Come accedere al finanziamento?

La domanda di finanziamento deve essere presentata al MIUR.
Saranno considerate non ammissibili le domande presentate da soggetti che risultino morosi su operazioni di finanziamento a valere sul FAR o nei confronti del MIUR.

Modalità compilazione della domanda
La domanda redatta secondo lo schema ufficiale predisposto dal MIUR, dovrà evidenziare oltre a quanto indicato nell’apposito schema, i seguenti elementi:
- descrizione sintetica del progetto di ricerca, con indicazione del costo, delle modalità di realizzazione, nonché dei soggetti partecipanti;
- descrizione dell’iniziativa internazionale o comunitaria nell’ambito della quale il progetto è stato ammesso all’agevolazione;
- copia del contratto di finanziamento stipulato con l’Unione Europea;
- modalità per l’accreditamento, da parte del Miur, del premio.

Le PMI devono inoltre produrre una autocertificazione relativa al possesso contemporaneo dei tre parametri che la UE ha individuato per attribuire ad un'impresa la caratteristica di PMI.

A partire dal 2003 è necessario utilizzare, secondo le modalità ivi indicate, il servizio Internet al seguente indirizzo:http://roma.cilea.it/sirio alla voce “Domande di finanziamento”
Il predetto servizio Internet consente la stampa delle domande che, debitamente sottoscritte, dovranno essere inviate, corredate degli allegati cartacei ivi indicati, entro i successivi 7 giorni, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) – Dipartimento per la Programmazione, il Coordinamento e gli Affari Economici - Servizio per lo Sviluppo e il Potenziamento dell’Attività di Ricerca - Ufficio VI – Piazzale J.F. Kennedy, 20 – 00144 ROMA.

Quando presentare la domanda
Dal 1 giugno al 31 dicembre di ciascun anno i soggetti ammissibili possono presentare domanda di concesione di agevolazione relativa ai progetti finiti tra il 30 settembre dell'anno precedente ed il 31 dicembre dell'anno di presentazione della domanda.

News

INFORMAZIONE - 26/05/2009

Pubblicato il notiziario dello Sportello APRE Emilia-Romagna - Maggio 2009

Raccolta mensile delle informazioni più rilevanti in materia di RST e scadenziario dei bandi del 7FP a cura dello Sportello APRE Emilia-Romagna

Chiusi: 10

Titolo

Riapre l'art.16 dm 593/00: concessione di premi per progetti di ricerca già finanziati nell'ambito dei Programmi Quadro Comunitari di Ricerca e Sviluppo (solo per PMI)

Sei una PMI coinvolta in progetti europei di ricerca? L'articolo 16 del D.M. 593/00 ti concede un premio

Topic / Descrizione

Termine per la presentazione delle

Apertura del bando

Scadenza

31/12/2013

03/06/2013

Topic / Descrizione

Termine per la presentazione delle

Inizio presentazione domande

Scadenza

31/12/2011

01/06/2011

Topic / Descrizione

Termine per la presentazione delle

Inizio presentazione domande

Scadenza

31/12/2010

01/06/2010

Topic / Descrizione

Inizio presentazione domanda

Scadenza

01/06/2009

Topic / Descrizione

Termine per la presentazione della

Inizio per la presentazione della d

Scadenza

31/12/2008

01/06/2008

Topic / Descrizione

Data inizio presentazione domande

Scadenza

01/06/2006

Topic / Descrizione

Termine presentazione domanda

Inizio presentazione domanda

Data apertura compilazione domande

Scadenza

31/12/2005

01/06/2005

16/05/2005

Topic / Descrizione

Termine presentazione domande

Inizio presentazione domande

Scadenza

31/12/2004

01/06/2004

Topic / Descrizione

Scadenza

Modulistica

Documentazione per la presentazione della domanda

Per facilitare la compilazione forniamo, in formato word, facsimile modulo domanda relativo all'art. 15

Documentazione per la presentazione della domanda

Documentazione completa valida per tutti gli articoli del DM 593/00 fornita dal MIUR (pdf - 176 pag. - 864 Kb)