NOTIZIA FLASH

NOME DEL PROGRAMMA

DATA

AREA (*)

ENTE

DI COSA SI OCCUPA?

Qualità e sicurezza dei prodotti alimentari: priorità tematica 5 nell'ambito del gruppo di attività 'Integrare e rafforzare lo Spazio europeo della ricerca' del VI Programma Quadro di RST

  • 6FP-FOOD
  • 2002 - 2006
  • Commissione Europea - Ricerca
  • Unione Europea

Di cosa si occupa?

Quest’area prioritaria è destinata a garantire la salute e il benessere dei cittadini europei grazie ad una migliore comprensione dell’impatto dell’alimentazione e dei fattori ambientali sulla salute umana e a offrire loro prodotti alimentari più sicuri, di elevata qualità e sani, ivi compresi i prodotti del mare, avvalendosi di sistemi produttivi agricoli, acquicoli e alieutici integrati e perfettamente controllati. Riconsiderando l’approccio tradizionale «dai campi alla tavola», quest’area tematica prioritaria mira a garantire che la protezione dei consumatori sia il motore fondamentale dello sviluppo di nuove catene di produzione alimentare più sicure per gli esseri umani e gli animali, cioè «dalla tavola ai campi». ricorrendo in particolare agli strumenti della biotecnologia e tenendo conto dei risultati della ricerca post-genomica. Questa strategia orientata sull’utilizzatore finale, è presente nei sette obiettivi specifici di ricerca. Si concederà la priorità a strategie di ricerca integrata che affrontino nello stesso tempo più obiettivi specifici. Visto che le piccole e piccolissime imprese sono preponderanti nel settore alimentare, il successo delle azioni avviate dipenderà dall’adattamento delle conoscenze e dei processi alle caratteristiche specifiche di queste imprese. Priorità di ricerca
  1. Epidemiologia delle malattie legate all’alimentazione e delle allergie
  2. Impatto dell’alimentazione, sulla salute
  3. Procedure di «rintracciabilità» lungo l’intera catena di produzione
  4. Metodi di analisi, individuazione e controllo
  5. Metodi di produzione e tecnologie più sicuri e rispettosi dell’ambiente e alimenti più sani
  6. Impatto sulla salute umana dei prodotti destinati all’alimentazione animale
  7. Rischi per la salute dovuti ai fattori ambientali
Le attività di ricerca svolte nell’ambito di quest’area tematica prioritaria comprendono ricerche esplorative alle frontiere della conoscenza su argomenti strettamente legati ad uno o più temi delle priorità tematiche. Saranno adottate due strategie complementari: una ricettiva ed aperta ed una proattiva.

Quali attività possono essere realizzate?

Nell'ambito dell’area tematica prioritaria possono essere realizzati diversi tipi di progetti. In particolare, sono stati previsti diversi strumenti per l’attuazione di azioni comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione. Si tratta delle cosiddette Azioni indirette di RST, intraprese da uno o più partecipanti, cui la Comunità comparteciperà finanziariamente.
a. NUOVI STRUMENTI
  • Reti di eccellenza Lo scopo delle reti di eccellenza è rafforzare e sviluppare l’eccellenza scientifica e tecnologica della Comunità mediante l’integrazione, a livello europeo, di capacità di ricerca attualmente esistenti o emergenti a livello nazionale e regionale. Ciascuna rete mirerà inoltre a far progredire le conoscenze in un particolare settore riunendo una massa critica di capacità. Le reti di eccellenza favoriranno la cooperazione tra le capacità di eccellenza delle università, dei centri di ricerca, delle imprese, comprese le PMI, e delle organizzazioni scientifiche e tecnologiche. Le attività saranno generalmente orientate verso obiettivi pluridisciplinari a lungo termine, piuttosto che verso risultati predefiniti in termini di prodotti, processi o servizi.
  • Progetti integrati I progetti integrati sono finalizzati a promuovere la competitività della Comunità e ad affrontare le principali esigenze della società mobilitando una massa critica di risorse e competenze in materia di ricerca e sviluppo tecnologico. Ciascun progetto integrato dovrebbe essere contraddistinto da obiettivi scientifici e tecnologici chiaramente definiti e dovrebbe mirare a conseguire risultati specifici in termini di prodotti, processi o servizi. In funzione di tali obiettivi, i progetti possono includere attività di ricerca a più lungo termine o a rischio più elevato.
  • Partecipazione della Comunità a programmi avviati da più Stati membri Articolo 169 A norma dell'articolo 169 del trattato, questo strumento riguarda programmi adeguatamente definiti e attuati dai governi, dalle autorità nazionali o regionali, o dalle organizzazioni di ricerca. L'esecuzione congiunta di tali programmi prevede il ricorso ad una struttura specifica di attuazione e si può basare su programmi di lavoro armonizzati e inviti a presentare proposte comuni, congiunti o coordinati.
b. ALTRI STRUMENTI
  • Progetti specifici mirati nel campo della ricerca I progetti specifici mirati nel campo della ricerca sono intesi a migliorare la competitività europea. Essi dovrebbero concentrarsi su settori chiaramente definiti e assumeranno una o l'altra delle due forme seguenti o entrambe combinate:
    1. progetto di ricerca e sviluppo tecnologico destinato ad acquisire nuove conoscenze per migliorare in modo considerevole o mettere a punto nuovi prodotti, processi o servizi o per rispondere ad altre esigenze della società e delle politiche comunitarie;
    2. progetto di dimostrazione destinato a comprovare la validità delle nuove tecnologie che offrono un vantaggio economico potenziale ma che non possono essere commercializzate come tali.
    I progetti specifici mirati nel campo dell'innovazione mirano a sperimentare, convalidare e diffondere su scala europea nuovi concetti e metodi in materia di innovazione.
  • Azioni di coordinamento Le azioni di coordinamento mirano a stimolare e sostenere iniziative coordinate di vari soggetti operanti nel campo della ricerca e dell'innovazione in vista di una maggiore integrazione. Comprenderanno attività quali l'organizzazione di conferenze e riunioni, la realizzazione di studi, scambi di personale, scambio e diffusione di buone pratiche, creazione di sistemi di informazione e di gruppi di esperti e potranno includere, se necessario, un sostegno alla definizione, all'organizzazione e alla gestione di iniziative congiunte o comuni.
  • Azioni di sostegno specifico Le azioni di sostegno specifico integreranno l'attuazione del presente programma e possono essere utilizzate per contribuire a preparare le attività future della politica comunitaria di ricerca e sviluppo tecnologico, comprese quelle di controllo e di valutazione. Queste azioni, che possono combinarsi a seconda dei casi, consistono, in particolare, in conferenze, seminari, studi e analisi, premi e concorsi scientifici di alto livello, gruppi di lavoro e di esperti, sostegno operativo e attività di diffusione, informazione e comunicazione. Possono altresì includere azioni di sostegno alle infrastrutture di ricerca riguardanti, per esempio, l'accesso transnazionale o lavori tecnici preparatori (tra cui studi di fattibilità) e lo sviluppo di nuove infrastrutture.

Chi può partecipare?

Possono partecipare al programma le persone giuridiche (istituti di ricerca, università e imprese comprese le PMI) provenienti da qualsiasi paese. Sono ammesse a partecipare anche le persone fisiche. Si applicano regole di partecipazione e di finanziamento diverse a seconda dei differenti paesi di appartenenza dei partner e dei distinti strumenti di partecipazione. Il numero minimo di partecipanti stabilito dai programmi di lavoro non può essere inferiore a tre soggetti giuridici indipendenti stabiliti in tre Stati Membri o Stati Associati diversi, di cui almeno due sono Stati Membri o Paesi Candidati Associati. Un gruppo europeo di interesse economico (GEIE) o qualsiasi soggetto giuridico, stabilito in uno Stato membro o Stato associato ai sensi del suo diritto nazionale e che riunisce nel suo ambito soggetti giuridici indipendenti che soddisfano le condizioni del regolamento relativo alle regole di partecipazione, può partecipare da solo ad un'azione indiretta purché la sua composizione soddisfi il numero minimo di partecipanti previsto. Le azioni di sostegno specifico possono essere attuate da un solo soggetto giuridico.

Entità del Finanziamento

Come accedere al finanziamento?

Le proposte di azione indiretta sono presentate secondo le modalità contenute negli inviti a presentare proposte pubblicati nella Gazzetta ufficiale delle Comunità europee. Tali modalità sono specificate nei programmi di lavoro. Gli inviti a presentare proposte possono comportare una procedura di valutazione articolata in una sola fase (one-stage) oppure in due fasi (two-stage). In quest’ultimo caso, qualora una versione sintetica della proposta sia valutata positivamente nella prima fase i proponenti interessati dovranno presentare una proposta completa nella seconda fase. Per molte attività del Programma è adottato il meccanismo di inviti a presentare proposte con termine di presentazione fisso ('fixed deadline proposals'). Per alcune attività, invece, sono previsti inviti permanenti ('continuos submission scheme') con date intermedie di valutazione. La Commissione può pubblicare inviti a presentare manifestazioni di interesse per essere assistita nell'individuare con precisione obiettivi e necessità che possono essere inclusi nei programmi di lavoro e negli inviti a presentare proposte. Ciò lascia impregiudicata qualsiasi decisione successivamente adottata dalla Commissione in merito alla valutazione e alla selezione delle proposte di azioni indirette. I progetti devono essere presentati alla Commissione Europea all'indirizzo di volta in volta indicato nell'invito a presentare proposte a cui si partecipa.

News

RISULTATI - 12/07/2010

Secondo uno studio, le malattie cerebrali potrebbero essere trasmesse dalla chirurgia

Alcuni scienziati hanno scoperto che la malattia di Creutzfeldt-Jakob (MJC) si può trasmettere durante gli interventi di chirurgia generale
RISULTATI - 18/06/2010

Il progetto MONIQA affronta il problema della qualità e sicurezza alimentare con risultati innovativi

Mentre molti sono stati messi in imbarazzo da questa domanda, il progetto finanziato dall'UE MONIQA ha risposto con lo sviluppo di strumenti e metodi affidabili per valutare il cibo che consumiamo
RISULTATI - 21/05/2010

Nuovi cereali: un valore aggiunto per la salute

Una nuova ricerca finanziata dall'Unione europea dimostra che l'apporto di fibre, vitamine e minerali dei cereali varia considerevolmente a seconda delle diverse varietà
RISULTATI - 07/05/2010

Studio finanziato dall'UE dimostra l'importanza della nutrizione infantile per la salute

Una ricerca finanziata dall'UE sta rivelando come la nutrizione nel ventre materno e durante i nostri primi anni di vita influisce sul rischio di soffrire di obesità, malattie cardiache, malattie polmonari e problemi comportamentali e cognitivi negli anni successivi
RISULTATI - 16/04/2010

Gli europei studiano l'impatto delle sostanze tossiche sui neonati

Lanciato nel 2006, il progetto NEWGENERIS adesso si sta avvicinando velocemente al suo obiettivo di raccogliere i dati di circa 1000 madri e dei loro bambini
RISULTATI - 30/03/2010

Scienziati ottengono un eccezionale raccolto di pomodori

Alcuni ricercatori finanziati dall'UE attraverso il progetto EU-SOL hanno identificato una mutazione che può rendere i pomodori più gustosi e far aumentare la produzione di fino al 60%
RISULTATI - 11/01/2010

Piatti tradizionali per sostenere le culture europee

La British Nutrition Foundation ha di recente pubblicato una relazione dedicata ai piatti tradizionali europei, accompagnata da una serie di schede-ricette
RISULTATI - 17/06/2009

Studio finanziato dall'UE dimostra che la cannabis può avere un effetto nocivo sul DNA

I risultati sono l'esito della Rete d'eccellenza ECNIS che ha ricevuto un finanziamento pari a 11 milioni di euro al fine di analizzare in che modo l'alimentazione e i fattori ereditari possano influire sul rischio tumorale legato all'ambiente
RISULTATI - 28/05/2009

Aumenta il rischio di obesità nei bambini se le mamme in attesa si mettono a dieta

Alcuni ricercatori dell'università di Nottingham nel Regno Unito hanno scoperto che i bambini le cui madri avevano seguito delle diete troppo rigide durante la gravidanza potrebbero essere a rischio di problemi di salute durante la loro vita
RISULTATI - 27/04/2009

Studio finanziato dall'UE rivela che i bambini alimentati con latte artificiale crescono più in fretta

Secondo quanto emerso nell'ambito del progetto EARNEST, ciò potrebbe dipendere dai livelli più bassi di proteine riscontrati nel latte materno rispetto a quello artificiale
RISULTATI - 17/04/2009

Pane migliore con la BOT

Negli ultimi tre anni il progetto FRESHBAKE, finanziato dall'UE, ha studiato come migliorare le BOT in modo che consumino meno energia pur producendo un pane di qualità superiore
RISULTATI - 10/02/2009

Progetto UE conferma il legame tra consumo di frutta e buona salute

Partito nel 2006 e con scadenza nel 2010, ISAFRUIT riunisce l'esperienza di 300 scienziati di 60 istituti di ricerca e sviluppo, nonché piccole e medie imprese (PIM) di 16 paesi a livello mondiale
RISULTATI - 27/10/2008

Gli scienziati dell'UE sviluppano pomodori viola per lottare contro il cancro

La ricerca è stata sostenuta dall'UE attraverso il progetto ProFood (5PQ) e il progetto Flora (6PQ), che si sono concentrati entrambi sui flavonoidi e il loro contributo al miglioramento della salute mediante la dieta
RISULTATI - 06/05/2008

Ricercatori UE per valutare l'incidenza dell'asma tra gli atleti olimpici

La rete di eccellenza GA2LEN raggruppa 31 partner da oltre 20 Paesi europei, è finanziata nell'ambito del sesto Programma quadro ed ha lo scopo di integrare la ricerca europea sull'asma e sulle allergie e di migliorare il benessere dei pazienti riducendo il numero delle malattie allergiche in Europa
RISULTATI - 24/04/2008

Uno studio mette in luce il preoccupante stato di salute dei teenager europei

Oltre un quinto degli adolescenti europei è in sovrappeso od obeso, e pochi tra loro seguono i consigli alimentari sul consumo di frutta e verdura: questi sono solo due dei risultati del progetto HELENA ('Healthy lifestyle in Europe by nutrition in adolescence') finanziato dall'UE
RISULTATI - 11/04/2008

Progetto UE mostra che mangiare in modo sano fa bene all'organismo

FLORA, un progetto UE di 3,3 Mio EUR, ha lo scopo di aiutare a capire il collegamento tra dieta e salute, come anche gli effetti benefici dei flavonoidi per l'uomo
RISULTATI - 12/02/2008

Alimentazione infantile: bambini sani, adulti più in salute

Finanziato dalla Commissione europea, il progetto EARNEST si propone di contribuire alla formulazione di politiche, campagne di informazione, documenti, guide e raccomandazioni sugli elementi nutrizionali degli alimenti per bambini
RISULTATI - 10/01/2008

Secondo uno studio, esiste un legame tra l'acrilamide contenuta negli alimenti e il cancro al seno

L'acrilamide è una piccola molecola che si forma quando si riscaldano alimenti ricchi di carboidrati, ad esempio durante la tostatura del pane e del caffè o la frittura delle patate
RISULTATI - 19/11/2007

Progetto comunitario sviluppa coltura ricca di omega 3

I ricercatori del progetto Lipgene ritengono che le piante che verrebbero utilizzate per alimentare gli animali da fattoria potrebbero offrire molti vantaggi
PUBBLICAZIONI - 16/11/2007

Disponibile il catalogo dei progetti sui prodotti alimentari del 6°PQ

Un totale di 181 progetti tra il 2002 e il 2006 ha ottenuto un finanziamento complessivo dell'ordine di 751 Milioni di euro
EVENTI - 12/11/2007

Secondo un progetto UE, l'Europa dovrebbe coltivare più leguminose da granella

Il progetto GLIP ha istituito una piattaforma tecnologica con partner industriali per agevolare il trasferimento di tecnologie di ricerca nelle leguminose da granella, che svolgeranno un ruolo importante nel rispondere alle due sfide europee del fabbisogno alimentare e delle esigenze future in termini di biocarburanti
RISULTATI - 30/10/2007

Ricerca europea scopre che il cibo biologico è migliore e più sano

Il progetto Quality Low Input Food, finanziato nell'ambito della priorità «Qualità e sicurezza alimentare» del Sesto programma quadro, coinvolge circa 31 centri di ricerca, imprese e accademie d'Europa e dei paesi vicini
INFORMAZIONE - 25/09/2007

Studio scopre il ruolo dei linfonodi nelle malattie da prioni

Questa ricerca è stata sostenuta dall'UE a titolo del progetto NeuroPrion, finanziato nell'ambito dell'area tematica «Qualità e sicurezza alimentare» del Sesto programma quadro
RISULTATI - 09/08/2007

Uno studio spiega il ruolo analgesico degli estrogeni

Lo studio ha ottenuto un finanziamento UE a titolo dei programmi CASCADE (Chemicals as contaminants in the food chain) e CRESCENDO (Consortium for research into nuclear receptors in development and aging) del Sesto programma quadro
RISULTATI - 26/07/2007

Nuovo progetto UE valuterà la sicurezza degli alimenti per l'infanzia

Il progetto fa parte della rete di eccellenza CASCADE, che riunisce più di 20 gruppi di lavoro di nove paesi allo scopo di coordinare e integrare la ricerca sui residui chimici negli alimenti
RISULTATI - 24/07/2007

Pubblicazione di linee guida di bioetica per la ricerca nutrigenomica nell'ambito di un progetto UE

L'Organizzazione nutrigenomica europea (NuGO), rete di eccellenza europea finanziata dall'Unione europea, ha pubblicato una serie di linee guida di bioetica elaborate al fine di sostenere gli scienziati che conducono ricerche in materia di genomica nutrizionale sugli esseri umani
RISULTATI - 19/06/2007

Progetto UE affronta il problema dell'obesità in vertiginosa ascesa in Europa

Il progetto DiOGenes (Dieta, Obesità e Geni), finanziato dall'Unione europea, sta esaminando i fattori dietetici, genetici, fisiologici e psicologici sottesi al fenomeno dell'obesità, che attualmente colpisce il 10% della popolazione europea e costituisce circa il 5% dei bilanci sanitari del continente
RISULTATI - 30/04/2007

Ricerca UE esamina il miglioramento di qualità e sicurezza delle riserve di agrumi

Il progetto EuroMedCitrusNet è stato ideato al fine di promuovere una collaborazione più stretta nel campo della ricerca fra l'UE e i paesi partner del Mediterraneo da cui le imprese di trasformazione si riforniscono di agrumi
RISULTATI - 25/04/2007

Nuova campagna mette in rilievo il legame tra asma e rinite

Obiettivo del progetto GA2LEN, finanziato dall'UE, è mettere in luce il legame esistente tra la rinite e l'asma
RISULTATI - 04/04/2007

Potenziare la sicurezza alimentare

Migliorare la qualità e la sicurezza degli alimenti è l'obiettivo del nuovo progetto MONIQA (Monitoraggio e garanzia della qualità nella catena di approvvigionamento alimentare) finanziato dall'UE
RISULTATI - 26/03/2007

Nuovo progetto comunitario sullo sviluppo di strategie per la protezione sostenibile delle colture

Lo sviluppo di strategie di protezione delle colture che siano al contempo ecologiche ed economicamente realizzabili rappresenta l'obiettivo del progetto ENDURE
RISULTATI - 26/03/2007

Ricerca comunitaria volta allo sviluppo di tecnologie per la produzione sostenibile di alimenti biologici

Il progetto QualityLowInputFood (QLIF) è teso allo sviluppo di alimenti biologici di qualità più elevata, più sicuri e più economici atti a soddisfare la crescente domanda di cibi più naturali e sani, realizzati con minori quantità di additivi e prodotti chimici
RISULTATI - 22/03/2007

Progetto per migliorare l'acqua potabile in Europa

Il progetto Healthy Water si propone di aumentare la conoscenza delle malattie trasmesse dall'acqua e di sfruttare tali competenze per migliorare la qualità dell'acqua potabile europea mediante linee guida
RISULTATI - 22/02/2007

Progetto finanziato dall'Unione europea per monitorare la situazione nei paesi in via di sviluppo

EAGLES (European Action on Global Life Sciences), un progetto finanziato dall'Unione europea, si propone di svolgere un'opera di sensibilizzazione sull'entità delle crisi umanitarie e garantire il corretto impiego delle competenze e delle risorse offerte all'umanità intera dalle scienze biologiche europee
RISULTATI - 18/01/2007

La frutta che fa miracoli

AL via il progetto Grub's Up, che mira a riutilizzare i rifiuti derivanti dal processo di produzione ortofrutticolo
RISULTATI - 17/01/2007

Da un progetto comunitario nuova linfa per la coltivazione biologica del melo

Alcuni ricercatori olandesi hanno scoperto che l'incidenza della ticchiolatura del melo, una grave malattia che attacca la pianta, si potrebbe ridurre drasticamente trattando i frutteti con la borlanda, un prodotto di scarto dell'industria zuccheriera
RISULTATI - 13/12/2006

Progetto europeo sostiene i coltivatori di agrumi nella lotta agli insetti infestanti

Il progetto Cleanfruit assiste i coltivatori di agrumi del Mediterraneo nella lotta alla mosca della frutta e nel miglioramento della competitività dell'intero processo
RISULTATI - 13/12/2006

Alimenti più sani e di migliore qualità grazie alla ricerca Ue

Presentati a Bruxelles i risultati di alcuni progetti finanziati nell’ambito del Sesto programma quadro
PUBBLICAZIONI - 21/11/2006

Secondo la rete di eccellenza GA2LEN, allattamento materno e probiotici possono proteggere i bambini dalle allergie

In un articolo pubblicato nella rivista «Clinical and Experimental Allergy Reviews», 12 esperti della rete GA2LEN sostengono che l'allattamento al seno, una dieta precoce e l'assunzione di probiotici possono incidere sullo sviluppo di allergie nei bambini.
RISULTATI - 21/11/2006

Migliorare la qualità dell'acqua potabile in Europa

Un nuovo progetto europeo mira ad approfondire la nostra conoscenza delle malattie trasmissibili per via idrica e a favorire il miglioramento della qualità dell'acqua potabile in Europa
RISULTATI - 26/09/2006

Verso una migliore vigilanza sui casi di avvelenamento alimentare in Europa

Il progetto fa parte dell'iniziativa Med-Vet-Net, una Rete di eccellenza europea che riunisce esperti di vari settori per migliorare la ricerca sulle malattie trasmesse dagli animali agli uomini, comprese le infezioni di origine alimentare
RISULTATI - 14/09/2006

Progetto UE sviluppa banca dati sulle allergie

Un progetto finanziato dall'UE ha sviluppato una banca dati per monitorare i 50 fattori che potrebbero essere all'origine delle allergie infantili
RISULTATI - 21/08/2006

Progetto comunitario per sensibilizzare i consumatori sul benessere degli animali da fattoria

Il progetto ha l'obiettivo specifico di promuovere il benessere degli animali da fattoria
RISULTATI - 02/05/2006

Nuovo studio valuta le opinioni espresse in merito alle paure alimentari

Un nuovo studio condotto a livello comunitario ha rivelato che gli esperti del settore alimentare addebitano ai mezzi di comunicazione le 'paure' alimentari e le relative conseguenze. È inoltre emerso che i consumatori non si lasciano influenzare dai mezzi di comunicazione e sono indifferenti agli stimoli che ne derivano
RISULTATI - 22/02/2006

Un progetto europeo studia il nesso esistente tra l'esposizione chimica e il tumore infantile

I partner di 25 istituti di 16 Stati membri dell'UE si sono impegnati a studiare in che modo l'esposizione a prodotti chimici presenti negli alimenti e nell'ambiente durante la gravidanza è associata al tumore infantile e ai disturbi immunitari
RISULTATI - 13/10/2005

Un progetto europeo sviluppa nuove tecnologie per rintracciare inquinanti alimentari

Il progetto BioCop raccoglie le competenze di ricerca su nuove tecniche per analizzare un elevato numero di alimenti al fine di rintracciarvi inquinanti chimici multipli, fra cui pesticidi, tossine e farmaci
RISULTATI - 30/09/2005

Sfruttare i cereali integrali per migliorare la salute

Il progetto di ricerca finanziato dall'Unione europea HEALTHGRAIN è volto a individuare nuove fonti di cereali ad alto contenuto nutrizionale, nonché a sviluppare metodi per produrre alimenti nuovi e competitivi a base di cereali che giovino alla salute e risultino più appetibili ai consumatori
POLITICA GENERALE - 19/09/2005

Nella bioeconomia globale l'Europa deve competere mediante la conoscenza, ha dichiarato il commissario Potocnik

Secondo il commissario per la Scienza e la ricerca Janez Potocnik, per soddisfare in modo sostenibile la crescente domanda europea di alimenti, mangimi, fibre e combustibile, la produzione di biorisorse da parte di animali, vegetali e microbi deve basarsi sempre più sulla conoscenza
RISULTATI - 07/07/2005

La piattaforma tecnologica 'Piante per il futuro' delinea l'agenda di ricerca strategica

Il 5 luglio le parti interessate hanno avuto modo di intravedere il futuro della produzione agricola europea, quando la piattaforma tecnologica 'Piante per il futuro' ha illustrato a Strasburgo, in Francia, la propria proposta di agenda di ricerca strategica per la genomica delle piante e la biotecnologia
RISULTATI - 08/06/2005

Nuova rete per valutare gli effetti ambientali e alimentari sul rischio di insorgenza dei tumori

Alla fine di maggio è stata inaugurata una nuova rete di eccellenza al fine di valutare i rischi di insorgenza dei tumori associati a fattori ambientali e alimentari, nonché la suscettibilità individuale
RISULTATI - 02/05/2005

Gruppo di lavoro progetti redige un elenco delle organizzazioni di zootecnia dei paesi PECO

Un progetto finanziato dall'Unione per la catalogazione delle capacità e delle attività di ricerca nel campo della zootecnia presenti nei paesi dell'Europa centrale e orientale (PECO) ha pubblicato una relazione iniziale sui risultati cui è giunto, e ha chiesto alla comunità scientifica di esprimersi al riguardo
RISULTATI - 01/04/2005

Un progetto del 6PQ si propone di migliorare la salute degli anziani grazie agli alimenti

La Commissione europea ha deciso di stanziare 1,01 milioni di euro in tre anni a favore di un progetto del Sesto programma quadro chiamato NUTRI-SENEX, inteso a coordinare i risultati di programmi di ricerca comunitari concernenti il miglioramento dell'alimentazione degli anziani
RISULTATI - 23/03/2005

PIONEER, 'spin off' di una rete di eccellenza, studierà le cause della pubertà precoce

Nel progetto PIONEER i partner studieranno anche i fattori endogeni che normalmente regolano l'inizio della pubertà
RISULTATI - 16/03/2005

L'UE finanzia una rete per la condivisione delle competenze degli esperti di alimentazione tra Europa e Asia

Il progetto SELAMAT è finanziato come azione di sostegno specifico a titolo del Sesto programma quadro e porterà alla creazione di una rete per la cooperazione internazionale sulle questioni di sicurezza alimentare tra Europa e Asia
RISULTATI - 03/02/2005

Un progetto dell'UE promuove carni di qualità nei nuovi Stati membri

L'Unione europea si prepara adesso a finanziare il progetto QUALITYMEAT, un'azione di sostegno specifico (SSA), per monitorare e promuovere una produzione di carni di buona qualità nei nuovi Stati membri
RISULTATI - 01/02/2005

Un progetto dell'UE per studiare come si combinano i fattori dietetici e genetici che portano all'obesità

La Commissione ha annunciato un finanziamento di 14,5 milioni di euro al progetto integrato DiOGenes (diet, obesity and genes)
RISULTATI - 14/12/2004

Un progetto dell'UE promuove il consumo dell'olio d'oliva

Il progetto TDC-OLIVE del Sesto programma quadro mira a incrementare in Europa il consumo d'olio d'oliva, riducendo però al tempo stesso l'impatto ambientale associato alla sua produzione e lavorazione
RISULTATI - 10/12/2004

Un progetto dell'UE esamina gli effetti delle sostanze neurotossiche

La Commissione europea si prepara a erogare 2,4 milioni di euro allo STREP DEVNERTOX che indagherà sull'effetto neurotossico degli inquinanti alimentari persistenti sullo sviluppo del sistema nervoso
RISULTATI - 12/08/2004

La Commissione pubblica il catalogo dei progetti su qualità e sicurezza alimentare

Il catalogo, intitolato 'Food quality and safety in Europe', presenta alle parti interessate tutte le 39 iniziative finanziate dall'UE nell'ambito della priorità 'Qualità e sicurezza alimentare' del VI Programma Quadro

Chiusi: 11

Topic / Descrizione

Termine per la presenzione delle pr

Termine per la presenzione delle pr

Scadenza

08/02/2006

05/10/2005

Titolo

Bando competitivo Food: Welfare quality

Il progetto Welfare Quality, finanziato nella priorità Qualità e sicurezza dei prodotti alimentari, ha lanciato un bando per espressioni di interesse con scadenza 9 dicembre 2005

Topic / Descrizione

Temine per la presentazione delle e

Scadenza

09/12/2005

Topic / Descrizione

Termine per la presentazione delle

Termine per la presentazione delle

Termine per la presentazione delle

Scadenza

07/09/2005

08/02/2005

07/10/2004

Topic / Descrizione

Termine per Environmental and susta

Termine per Development of improved

Termine per Effect of livestock man

Scadenza

01/10/2004

01/10/2004

14/07/2004

Topic / Descrizione

Termine per la presentazione delle

Termine per la presentazione delle

Scadenza

29/09/2004

05/02/2004

Topic / Descrizione

Termine per la presentazione delle

Scadenza

07/09/2004

Topic / Descrizione

Termine per la presentazione delle

Scadenza

15/04/2003

Eventi futuri

Non sono presenti eventi futuri

Eventi passati

Normativa

Decisione che adotta un programma specifico di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione: «Integrare e rafforzare lo Spazio europeo della ricerca»

GUCE L 294 del 29-10-2002 - Decisione del Consiglio del 30 Settembre 2002 che adotta un programma specifico di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione: «Integrare e rafforzare lo Spazio europeo della ricerca» (2002-2006)

Regole per la partecipazione e per la diffusione dei risultati della ricerca, nell'ambito del sesto programma quadro della Comunità europea (2002-2006)

GUCE L 355 del 30-12-2002 - Regolamento (CE) n.2321/2002 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 16 dicembre 2002 relativo alle regole di partecipazione delle imprese, dei centri di ricerca e delle università, nonché alle regole di diffusione dei risultati della ricerca, per l'attuazione del sesto programma quadro della Comunità europea (2002-2006)