NOTIZIA FLASH

NOME DEL PROGRAMMA

DATA

AREA (*)

ENTE

DI COSA SI OCCUPA?

Piano per Innovazione Digitale nelle Imprese Bando Tematico per l'Innovazione delle PMI (L.46/82)

  • L.46/82 Sviluppo ICT
  • 2003 - 2005
  • Ministero dello Sviluppo Economico
  • Ministero dello Sviluppo Economico
  • Territorio nazionale

Di cosa si occupa?

Il Ministero delle Attività Produttive e il Dipartimento per l’Innovazione e le Tecnologie hanno studiato una misura ad hoc che ha per obiettivo l’accelerazione della riprogettazione dei sistemi tecnico-organizzativi delle PMI attraverso un uso intensivo delle nuove tecnologie della comunicazione e dell’informazione. Occorre segnalare la natura “pilota” e sperimentale della misura in questione che non si sovrappone a quelle avviate a livello regionale, ma che costituisce un test per verificare effetti e impatti sulle imprese

Quali attività possono essere realizzate?

Più in particolare la misura presenta le seguenti caratteristiche: - L’intervento è diretto a migliorare l’efficienza organizzativa delle PMI attraverso l’applicazione delle ICT all’organizzazione delle imprese. - È previsto uno stanziamento di Euro 62.800.000,00 erogato per programmi di particolare rilevanza secondo le procedure previste dalla legge 17 febbraio 1982, n. 46 e dalla direttiva ministeriale del 16 gennaio 2001. A tal fine viene utilizzata la procedura a bando prevista dall’articolo 11 della suddetta direttiva. - I progetti devono avere per oggetto la sperimentazione e la realizzazione, mediante l’utilizzo di applicazioni informatiche innovative, di nuovi processi aziendali relativi alle fasi di ideazione, approvvigionamento, produzione, distribuzione e commercializzazione, finalizzati allo sviluppo di nuovi prodotti/servizi ed alla riduzione dei costi aziendali. - Le applicazioni informatiche devono consentire un’innovazione dei processi attraverso la loro reingegnerizzazione ed integrazione lungo la catena del valore nell’ambito delle filiere produttive, o sull’interdipendenza dei processi comuni nell’ambito dei distretti industriali. - I programmi verranno selezionati, oltre che sulla base dei requisiti previsti dalla direttiva 16 gennaio 2001, secondo i seguenti criteri:   • Grado di innovazione del programma.   • Aumento della produttività dell’impresa.   • Ricadute economiche attese.   • Grado di aggregazione tra PMI.   • Coinvolgimento nelle attività del programma di Enti pubblici di ricerca e di Università

Chi può partecipare?

Entità del Finanziamento

Come accedere al finanziamento?

Valutativa a bando

Chiusi: 1