NOTIZIA FLASH

NOME DEL PROGRAMMA

DATA

AREA (*)

ENTE

DI COSA SI OCCUPA?

CAPACITÀ: programma specifico del Settimo programma quadro (2007-2013) di attività comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione

  • 7FP-CAPACITIES
  • 2007 - 2013
  • Commissione Europea - Ricerca
  • Unione Europea

Di cosa si occupa?

Il programma specifico CAPACITÀ si propone di accrescere le capacità di ricerca e innovazione in tutta l’Europa, assicurandone l'impiego ottimale. Tale obiettivo sarà raggiunto attraverso:

Quali attività possono essere realizzate?

Le attività che beneficeranno del sostegno del VII Programma Quadro saranno finanziate tramite una serie di MECCANISMI DI FINANZIAMENTO utilizzati, da soli o in combinazione tra loro.

Naturalmente le decisioni relative ai programmi specifici, i programmi di lavoro e gli inviti a presentare proposte specificheranno, se del caso:

  • il tipo o i tipi di meccanismi utilizzati per finanziare le diverse azioni;
  • le categorie di partecipanti (ad esempio, gli istituti di ricerca, le università, le imprese, le PMI e le autorità pubbliche) che ne sono destinatarie;
  • i tipi di attività (quali ricerca e sviluppo tecnologico, dimostrazione, gestione, formazione, divulgazione e altre attività correlate) che possono essere finanziate tramite ciascun meccanismo.

I meccanismi di finanziamento a sostegno delle azioni realizzate principalmente sulla base degli inviti a presentare proposte sono i seguenti:

  1. PROGETTI IN COLLABORAZIONE
    Progetti di ricerca condotti da consorzi composti da partecipanti provenienti da diversi paesi, finalizzati allo sviluppo di nuove conoscenze, nuove tecnologie, prodotti, attività di dimostrazione o risorse comuni per la ricerca.
    Le dimensioni, la portata e l'organizzazione interna dei progetti possono variare a seconda del settore e dell'argomento trattato. Le dimensioni dei progetti possono variare dalle azioni di ricerca mirate su piccola o media scala (tipo ex Specific Targeted REsearch Project del VI PQ) fino ai progetti di integrazione di grandi dimensioni (tipo Integrated Project del VI PQ) in vista del conseguimento di un obiettivo definito. I progetti saranno destinati anche a gruppi specifici quali le PMI e altri soggetti più piccoli.

  2. AZIONI DI COORDINAMENTO E DI SOSTEGNO
    Sostegno ad azioni destinate al coordinamento o al sostegno di attività e politiche in materia di ricerca (collegamento in rete, scambi, accesso transnazionale alle infrastrutture di ricerca, studi, conferenze, ecc.). Tali azioni possono essere attuate anche secondo modalità diverse dagli inviti a presentare proposte.

  3. RICERCA A FAVORE DI DETERMINATI GRUPPI (IN PARTICOLARE LE PMI)
    Sostegno a progetti di ricerca nei quali la maggior parte della ricerca e dello sviluppo tecnologico è svolta da università, centri di ricerca o altri soggetti giuridici a favore di determinati gruppi, in particolare PMI o associazioni di PMI. Si intraprenderanno sforzi per mobilitare finanziamenti supplementari della BEI e di altri organismi finanziari.

Le iniziative su grande scala che beneficiano di una pluralità di finanziamenti per sostenere le azioni attuate in forza delle decisioni del Consiglio e del Parlamento europeo (o del Consiglio in consultazione con il Parlamento europeo), sulla base di una proposta della Commissione prevederanno:

  • Contributo finanziario comunitario alla REALIZZAZIONE IN COMUNE DI PROGRAMMI NAZIONALI DI RICERCA specificamente individuati, sulla base dell'ARTICOLO 169 DEL TRATTATO. Detta realizzazione comune richiederà l'istituzione o l'esistenza di una struttura di esecuzione specifica. Il sostegno finanziario comunitario sarà subordinato alla definizione di un piano di finanziamento basato su impegni formali delle autorità nazionali competenti.

  • Contributo finanziario comunitario all'attuazione di INIZIATIVE TECNOLOGICHE CONGIUNTE volte a conseguire obiettivi che non possono essere raggiunti tramite i meccanismi di finanziamento di cui alla parte a). Le iniziative tecnologiche congiunte attiveranno una combinazione di finanziamenti di diversa natura e da diverse fonti, private e pubbliche, a livello europeo e nazionale. Tale finanziamento può assumere forme diverse e può essere attribuito o mobilitato attraverso una serie di strumenti: sostegno da parte del programma quadro, prestiti della Banca europea per gli investimenti (BEI), sostegno al capitale di rischio. Le iniziative tecnologiche congiute possono essere decise e attuate sulla base dell'ARTICOLO 171 DEL TRATTATO (e possono includere la costituzione di imprese comuni) o tramite le decisioni che istituiscono i programmi specifici. Il sostegno della Comunità sarà subordinato alla definizione di un piano globale di ingegneria finanziaria basato su impegni formali di tutte le parti interessate.

  • Contributo finanziario della Comunità allo sviluppo di NUOVE INFRASTRUTTURE DI INTERESSE EUROPEO. Tale contributo può essere deciso sulla base dell'ARTICOLO 171 DEL TRATTATO o tramite le decisioni che adottano i programmi specifici. Lo sviluppo di nuove infrastrutture attiverà una combinazione di finanziamenti di diversa natura e da diverse fonti: finanziamenti nazionali, programma quadro, fondi strutturali, prestiti della BEI e altro. Il sostegno della Comunità sarà subordinato alla definizione di un piano finanziario basato su un impegno di tutte le parti interessate.

Oltre al sostegno finanziario diretto concesso ai partecipanti alle azioni di ricerca e sviluppo europee, la Comunità deve facilitare l'accesso di questi ultimi al finanziamento con ricorso al credito mediante il «meccanismo di finanziamento con ripartizione del rischio» concedendo una sovvenzione alla BEI. La sovvenzione comunitaria sarà utilizzata dalla BEI, partner nella ripartizione del rischio, per contribuire alla dotazione e all'allocazione dei capitali destinati al finanziamento dei prestiti e delle garanzie sulle risorse proprie. Non vi sarà alcun impegno ulteriore per il bilancio comunitario.

Chi può partecipare?

Qualsiasi impresa, università, centro di ricerca o qualsiasi altro soggetto giuridico, stabilito in uno Stato membro, in un paese associato o in un paese terzo, può partecipare ad un'azione indiretta a condizione che soddisfi le condizioni minime di partecipazione.

Devono partecipare almeno 3 soggetti giuridici, ognuno dei quali dev'essere stabilito in uno Stato membro o in un paese associato; in nessun caso 2 di questi soggetti giuridici possono essere stabiliti nello stesso Stato membro o paese associato; tutti e 3 i soggetti giuridici devono essere indipendenti l'uno dall'altro.

Eccezioni:

  • per i progetti in collaborazione per azioni di cooperazione specifiche incentrate sui paesi partner nell'ambito della cooperazione internazionale devono partecipare almeno 4 soggetti giuridici indipendenti tra loro, di cui 2 devono essere stabiliti in uno Stato membro o un paese associato, ma non nello stesso Stato membro o paese associato e gli altri 2 devono essere stabiliti in un paese partner, ma non nello stesso paese partner, nell'ambito della cooperazione internazionale, salvo indicazione contraria nel programma di lavoro

  • per le azioni di coordinamento e sostegno e le azioni di formazione e sviluppo della carriera dei ricercatori, la condizione minima è la partecipazione di 1 soggetto giuridico

News

INFORMAZIONE - 04/12/2013

Pubblicato il notiziario dello Sportello APRE Emilia-Romagna - Novembre 2013

E' stato pubblicato il notiziario mensile dello Sportello APRE Emilia-Romagna edizione novembre 2013
LEGISLAZIONE - 08/11/2013

Decisione di esecuzione della Commissione, del 7 novembre 2013, che istituisce l'infrastruttura europea di ricerca traslazionale avanzata in medicina sotto forma di consorzio per un'infrastruttura europea di ricerca (ERIC EATRIS)

L’infrastruttura di ricerca EATRIS collegama istituti di ricerca europei di prim’ordine che condividono parte delle loro capacità di ricerca e sviluppo, contenuti, strumenti e conoscenze riguardanti la ricerca nel campo della medicina traslazionale
PUBBLICAZIONI - 23/10/2013

Rapporto 2013: Partecipazione delle PMI al Settimo Programma Quadro

La Commissione Europea ha pubblicato il Rapporto sull’analisi della partecipazione delle PMI europee al Settimo Programma Quadro
INFORMAZIONE - 03/10/2013

Pubblicato il notiziario dello Sportello APRE Emilia-Romagna - Settembre 2013

E' stato pubblicato il notiziario mensile dello Sportello APRE Emilia-Romagna edizione settembre 2013
RISULTATI - 09/10/2012

I risultati del bando 2012 Scienza nella Società

L'Italia è presente nell'82% delle proposte progettuali che hanno avuto un punteggio superiore alla soglia per ottenere il finanziamento
RISULTATI - 20/04/2011

La Commissione avvicina la scienza alla società attraverso un nuovo sito web

Il nuovo sito pubblica le relazioni nazionali sulla politica e le attività di ricerca del SiS negli Stati membri e nei paesi associati
INFORMAZIONE - 02/11/2009

Pubblicato il notiziario dello Sportello APRE Emilia-Romagna - Ottobre 2009

Raccolta mensile delle informazioni più rilevanti in materia di RST e scadenziario dei bandi del 7FP a cura dello Sportello APRE Emilia-Romagna
PUBBLICAZIONI - 17/06/2008

Amendments Guide for FP7 Grant Agreements

Disponibile la guida agli emendamenti ai contratti siglati con la Commissione europea nell'ambito del VII Programma Quadro di RST
PUBBLICAZIONI - 13/03/2008

Relazione sposta il baricentro della discussione sulle infrastrutture di ricerca dal 'che cosa' al 'come'

La relazione contiene alcune delle raccomandazioni avanzate dal gruppo di esperti dello Spazio Europeo della Ricerca
RISULTATI - 19/06/2007

La Turchia e tre paesi dei Balcani occidentali partecipano al 7PQ

Croazia, Serbia, ex Repubblica iugoslava di Macedonia e Turchia hanno sottoscritto i protocolli d'intesa con la Commissione europea ed ora sono ammessi a partecipare al 7PQ alle medesime condizioni degli Stati membri
POLITICA GENERALE - 27/03/2006

András Siegler attende con impazienza un rafforzamento della collaborazione internazionale nel 7PQ

In seguito a quella che András Siegler definisce 'una curva di apprendimento ripida' per la DG Ricerca nel corso del Sesto programma quadro, il responsabile della direzione Cooperazione scientifica internazionale ha in mente progetti volti ad ampliare e migliorare le attività di cooperazione internazionale nel 7PQ

Chiusi: 96

Titolo

Invito a presentare proposte nell'ambito del programma di lavoro 'Capacità' del 7 Programma quadro di azioni comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione

La Commissione europea invita a presentare proposte nell'ambito del programma di lavoro 'Capacità' del 7 Programma quadro per una collaborazione transnazionale sullo sviluppo del percorso di carriera per ricercatori

Topic / Descrizione

Termine per la presentazione delle

Scadenza

15/04/2014

Titolo

Invito a presentare proposte nell'ambito del programma di lavoro 2013 del programma specifico CAPACITIES del VII programma quadro

La Commissione europea invita a presentare proposte nell’ambito del pro­gramma di lavoro Infrastrutture della ricerca, in particolare sulle e-Infrastructures

Topic / Descrizione

Termine per la presentazione delle

Scadenza

03/12/2013

Topic / Descrizione

Termine per la presentazione delle

Scadenza

16/09/2013

Titolo

Aquaculture: Call per l'accesso alle Infrastrutture della Ricerca

Il Progetto AQUAEXCEL invita a presentare proposte da parte di gruppi di ricerca europei, per ricerca scientifica

Topic / Descrizione

Termine per la presentazione delle

Scadenza

13/09/2013

Topic / Descrizione

Data di inizio dell'evento

Termine per la presentazione delle

Scadenza

28/02/2012

25/01/2012

Topic / Descrizione

Termine per la presentazione delle

Scadenza

29/04/2010

Topic / Descrizione

Termine per la presentazione delle

Scadenza

21/01/2010

Topic / Descrizione

Termine per la presentazione delle

Scadenza

21/01/2010

Topic / Descrizione

Termine per la presentazione delle

Scadenza

14/01/2010

Topic / Descrizione

Termine per la presentazione delle

Scadenza

17/12/2009

Topic / Descrizione

Termine per la presentazione delle

Scadenza

03/12/2009

Topic / Descrizione

Termine per la presentazione delle

Scadenza

02/12/2009

Topic / Descrizione

Termine per la presentazione delle

Scadenza

15/10/2009

Topic / Descrizione

Termine per la presentazione delle

Scadenza

11/04/2008

Topic / Descrizione

Termine per la presentazione delle

Scadenza

29/02/2008

Topic / Descrizione

Termine per la presentazione delle

Termine per la presentazione delle

Scadenza

28/11/2007

01/06/2007

Eventi futuri

Non sono presenti eventi futuri

Eventi passati

Normativa

Decisione relativa al programma specifico 'Capacità' che attua il VII PQ per le attività di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione (2007-2013)

[GUUE L 400 del 30-12-2006 - Decisione n. 972/2006 del Consiglio del 19 dicembre 2006 concernente il programma specifico 'Idee' che attua il settimo programma quadro della Comunità europea per le attività di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione (2007-2013)]

Decisione relativa al VII PQ per le attività di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione (2007-2013)

GUUE L 412 del 30-12-2006 - Decisione n. 1982/2006/ del Parlamento europeo e del Consiglio del 18 dicembre 2006 relativa al settimo programma quadro per le attività di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione (2007-2013)

Regolamento che stabilisce le regole per la partecipazione di imprese, centri di ricerca e università alle azioni nell'ambito del VII PQ e per la diffusione dei risultati della ricerca (2007-2013)

GUUE L 391 del 30-12-2006 - Regolamento n. 1906/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio del 18 dicembre 2006 che stabilisce le regole per la partecipazione di imprese, centri di ricerca e università alle azioni nell'ambito del settimo programma quadro e per la diffusione dei risultati della ricerca (2007-2013)