NOTIZIA FLASH

NOME DEL PROGRAMMA

DATA

AREA (*)

ENTE

DI COSA SI OCCUPA?

SICUREZZA: priorità tematica 10 nell'ambito del programma specifico “Cooperazione” recante attuazione del Settimo programma quadro (2007-2013) di attività comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione

  • 7FP-SECURITY
  • 2007 - 2013
  • Commissione Europea - Ricerca
  • Unione Europea

Di cosa si occupa?

La priorità tematica SICUREZZA si propone di sviluppare le tecnologie e le conoscenze che permetteranno di costruire le capacità necessarie al fine di assicurare la sicurezza dei cittadini dalle minacce quali il terrorismo, le calamità naturali e la criminalità, pur nel rispetto dei diritti fondamentali dell'uomo inclusa la vita privata; consentire un utilizzo ottimale e concertato delle tecnologie disponibili a beneficio della sicurezza civile europea, incentivare la cooperazione tra fornitori e utenti al fine di trovare soluzioni in materia di sicurezza civile, migliorando la competitività dell'industria europea della sicurezza e producendo i risultati di ricerche mirate al fine di ridurre le lacune in materia di sicurezza. PRIORITÀ DI RICERCA

  • Sicurezza dei cittadini: elaborare soluzioni tecnologiche per la protezione civile, ivi compresa la biosicurezza e la protezione contro i rischi derivanti dalla criminalità e dagli attacchi terroristici.
  • Sicurezza delle infrastrutture e servizi pubblici: analizzare e rendere sicuri le infrastrutture (ad esempio, nei settori dei trasporti, dell'energia, delle TIC), i sistemi e i servizi (inclusi i servizi finanziari e amministrativi) essenziali e collegati in rete, pubblici e privati, esistenti e futuri.
  • Sorveglianza intelligente e sicurezza alle frontiere: ricerca incentrata sulle tecnologie e le capacità di potenziare l'efficacia e l'efficienza di tutti i sistemi, attrezzature, strumenti, processi e metodi di identificazione rapida necessari per migliorare la sicurezza delle frontiere terrestri e costiere dell'Europa, compresi il controllo e la sorveglianza alle frontiere.
  • Ripristino della sicurezza e dei sistemi di protezione in caso di crisi: ricerca incentrata sulle tecnologie che forniscano una visione globale e un sostegno a varie operazioni di gestione dell'emergenza (ad esempio protezione civile, compiti umanitari e di salvataggio) e su temi quali la preparazione, il coordinamento e la comunicazione interorganizzativi, le architetture distribuite e i fattori umani.

Alle quattro aree summenzionate si aggiungono i temi seguenti di natura più transettoriale:

  • Integrazione, interconnettività e interoperabilità dei sistemi di sicurezza: intelligence, raccolta di informazioni e sicurezza civile, ricerca incentrata sulle tecnologie atte a migliorare l'interoperabilità di sistemi, attrezzature, servizi e processi, comprese le infrastrutture informative delle forze di polizia, dei vigili del fuoco, della protezione civile e dei servizi sanitari, così come l'affidabilità, gli aspetti organizzativi, la tutela della riservatezza e dell'integrità delle informazioni e la tracciabilità di tutte le operazioni e trattamenti.
  • Sicurezza e società: ricerca mirata che verterà sulle analisi socioeconomiche e culturali, l'elaborazione di scenari e attività concernenti la dimensione culturale, sociale, politica ed economica della sicurezza, la comunicazione con la società, il ruolo dei valori umani e il processo decisionale, la psicologia e il contesto sociale del terrorismo, la percezione che i cittadini hanno della sicurezza, le questioni etiche, la protezione della privacy, le previsioni su aspetti della società e l'analisi del rischio sistemico. La ricerca riguarderà anche le tecnologie più idonee a salvaguardare la privacy e le libertà e affronterà gli aspetti delle vulnerabilità e delle nuove minacce, nonché la gestione e la valutazione d'impatto delle possibili conseguenze.
  • Coordinamento e strutturazione della ricerca in materia di sicurezza: coordinamento delle attività di ricerca, europee e internazionali, in materia di sicurezza e sviluppo delle sinergie tra ricerca civile, sicurezza e difesa, miglioramento del quadro giuridico e incentivazione di un uso ottimale delle strutture esistenti.

Quali attività possono essere realizzate?

Le attività che beneficeranno del sostegno del VII Programma Quadro saranno finanziate tramite una serie di MECCANISMI DI FINANZIAMENTO utilizzati, da soli o in combinazione tra loro. Naturalmente le decisioni relative ai programmi specifici, i programmi di lavoro e gli inviti a presentare proposte specificheranno, se del caso:

  • il tipo o i tipi di meccanismiutilizzati per finanziare le diverse azioni;
  • le categorie di partecipanti (ad esempio, gli istituti di ricerca, le università, le imprese, le PMI e le autorità pubbliche) che ne sono destinatarie;
  • i tipi di attività (quali ricerca e sviluppo tecnologico, dimostrazione, gestione, formazione, divulgazione e altre attività correlate) che possono essere finanziate tramite ciascun meccanismo.

I meccanismi di finanziamento a sostegno delle azioni realizzate principalmente sulla base degli inviti a presentare propostesono i seguenti:

  1. PROGETTI IN COLLABORAZIONE Progetti di ricerca condotti da consorzi composti da partecipanti provenienti da diversi paesi, finalizzati allo sviluppo di nuove conoscenze, nuove tecnologie, prodotti, attività di dimostrazione o risorse comuni per la ricerca. Le dimensioni, la portata e l'organizzazione interna dei progetti possono variare a seconda del settore e dell'argomento trattato. Le dimensioni dei progetti possono variare dalle azioni di ricerca mirate su piccola o media scala (tipo ex Specific Targeted REsearch Project del VI PQ) fino ai progetti di integrazione di grandi dimensioni(tipo Integrated Project del VI PQ) in vista del conseguimento di un obiettivo definito. I progetti saranno destinati anche a gruppi specifici quali le PMI e altri soggetti più piccoli.
  2. RETI DI ECCELLENZASostegno al programma congiunto di attività attuato da diversi organismi di ricerca che mettono in comune le loro attività in un determinato settore, condotti da équipe di ricercatori nell'ambito di una cooperazione a lungo termine.
  3. AZIONI DI COORDINAMENTO E DI SOSTEGNO Sostegno ad azioni destinate al coordinamento o al sostegno di attività e politiche in materia di ricerca (collegamento in rete, scambi, accesso transnazionale alle infrastrutture di ricerca, studi, conferenze, ecc.). Tali azioni possono essere attuate anche secondo modalità diverse dagli inviti a presentare proposte.

Chi può partecipare?

Qualsiasi impresa, università, centro di ricerca o qualsiasi altro soggetto giuridico, stabilito in uno Stato membro, in un paese associato o in un paese terzo, può partecipare ad un'azione indiretta a condizione che soddisfi le condizioni minime di partecipazione. Devono partecipare almeno 3 soggetti giuridici, ognuno dei quali dev'essere stabilito in uno Stato membro o in un paese associato; in nessun caso 2 di questi soggetti giuridici possono essere stabiliti nello stesso Stato membro o paese associato; tutti e 3 i soggetti giuridici devono essere indipendenti l'uno dall'altro. Eccezione per le azioni di coordinamento e sostegno la condizione minima è la partecipazione di 1 soggetto giuridico.

Entità del Finanziamento

In generale Organismi pubblici senza scopo di lucro, istituti di istruzione secondaria e superiore, organismi di ricerca e PMI
Attività di Ricerca e Sviluppo Tecnologico 50%
75% in caso dello sviluppo di capacità in settori aventi un mercato di dimensioni molto limitate e a rischio di fallimento e per lo sviluppo accelerato di attrezzature in risposta a nuove minacce
75%
Attività di Dimostrazione 50% 50%
Azioni di coordinamento e sostegno 100% 100%
Gestione del consorzio 100% 100%

News

RISULTATI - 01/11/2013

SPARTACUS - Satellite Based Asset Tracking for Supporting Emergency Management in Crisis Operations

Progetto finanziato nell'ambito della priorità SECURITY del VII PQ partecipato dall'Università di Bologna
RISULTATI - 01/09/2013

CWIT - Countering WEEE Illegal Trade

Progetto finanziato nell'ambito della priorità SECURITY del VII PQ partecipato da Zanasi Alessadro SRL di Modena
RISULTATI - 01/05/2013

EUROSKY - Single European Secure Air-cargo Space

Progetto finanziato nell'ambito della priorità SECURITY del VII PQ partecipato dal CONSORZIO IB INNOVATION e da FAST FREIGHT MARCONI SPA di Bologna
RISULTATI - 01/04/2013

PPDR-TC - Public Protection and Disaster Relief Transformation Center

Progetto finanziato nell'ambito della priorità SECURITY del VII PQ partecipato dall'Università di Modena e Reggio Emilia
RISULTATI - 01/01/2013

ISAR+ - Online and Mobile Communications for Crisis Response and Search and Rescue

Progetto finanziato nell'ambito della priorità SECURITY del VII PQ partecipato da Bridge 129 Spa Safety And Security di Reggio Emilia e da Zanasi Alessandro Srl di Modena
RISULTATI - 01/01/2013

INTERCO-SSH - INTERnational COoperation in the SSH: Comparative Socio-Historical Perspectives and Future Possibilities

Progetto finanziato nell'ambito della priorità SECURITY del VII PQ partecipato da Università di Bologna
RISULTATI - 01/08/2012

SECRET - SECurity of Railways against Electromagnetic aTtacks

Progetto finanziato nell'ambito della priorità SECURITY del VII PQ partecipato da Zanasi Alessandro Srl di Modena
RISULTATI - 01/02/2012

FIDELITY - Fast and trustworthy Identity Delivery and check with ePassports leveraging Traveler privacy

Progetto finanziato nell'ambito della priorità SECURITY del VII PQ partecipato da Università di Bologna e da Biometrika Srl di Forlì
RISULTATI - 05/01/2012

RECOBIA - REduction of COgnitive BIAses in Intelligence Analysis

Progetto finanziato nell'ambito della priorità SECURITY del VII PQ partecipato da Zanasi Alessandro Srl di Modena
RISULTATI - 01/01/2012

D-BOX - Demining tool-BOX for humanitarian clearing of large scale area from anti-personal landmines and cluster munitions

Progetto finanziato nell'ambito della priorità SECURITY del VII PQ partecipato dal Consorzio Nazionale interuniversitario per le telecomunicazioni di Parma
RISULTATI - 01/01/2012

AEROCEPTOR - UAV BASED INNOVATIVE MEANS FOR LAND AND SEA NON-COOPERATIVE VEHICLES STOP

Progetto finanziato nell'ambito della priorità SECURITY del VII PQ partecipato da Università di Bologna
RISULTATI - 17/10/2011

STAR-TRANS - Strategic risk assessment and contingency planning in interconnected transport networks

Progetto finanziato nell'ambito della priorità SECURITY del VII PQ partecipato da SRM Societa Reti e Mobilita Spa di Bologna
RISULTATI - 03/10/2011

CONTAIN - Container Security Advanced Information Networking

Progetto finanziato nell'ambito della priorità SECURITY del VII PQ partecipato da Interporto Bologna
RISULTATI - 04/05/2011

VITRUV - Vulnerability Identification Tools for Resilience Enhancements of Urban Environments

Progetto finanziato nell'ambito della priorità SECURITY del VII PQ partecipato dalla Provincia di Bologna
RISULTATI - 05/04/2011

CRISYS - Critical Response in Security and Safety Emergencies

Progetto finanziato nell'ambito della priorità SECURITY del VII PQ partecipato daZanasi Alessandro Srl di Modena
RISULTATI - 04/01/2011

BESECU - Human behaviour in crisis situations: a cross cultural investigation to tailor security-related communication

Progetto finanziato nell'ambito della priorità SECURITY del VII PQ partecipato da Università di Bologna
RISULTATI - 09/12/2010

Progetto Europeo OSMOSIS: supporto alle PMI operanti nel settore Sicurezza

OSMOSIS supporta le organizzazioni interessate ad operare o che già operano nel settore Sicurezza facilitando il loro coinvolgimento in progetti di ricerca ed engineering a livello europeo
RISULTATI - 05/07/2010

E-SPONDER - A holistic approach towards the development of the first responder of the future

Progetto finanziato nell'ambito della priorità SECURITY del VII PQ partecipato dall'Università di Modena e Reggio Emilia
RISULTATI - 14/06/2010

SEABILLA - Sea Border Surveillance

Progetto finanziato nell'ambito della priorità SECURITY del VII PQ partecipato dal Consorzio Nazionale interuniversitario per le telecomunicazioni di Parma
RISULTATI - 07/06/2010

SAFIRE - Scientific Approach to Fighting Radical Extremism

Progetto finanziato nell'ambito della priorità SECURITY del VII PQ partecipato da Bridge 129 Spa di Reggio Emilia
RISULTATI - 10/05/2010

VIRTUOSO - Versatile InfoRmation Toolkit for end-Users oriented Open Sources explOitation

Progetto finanziato nell'ambito della priorità SECURITY del VII PQ partecipato dall'Università di Modena e Reggio Emilia
PUBBLICAZIONI - 17/06/2008

Amendments Guide for FP7 Grant Agreements

Disponibile la guida agli emendamenti ai contratti siglati con la Commissione europea nell'ambito del VII Programma Quadro di RST
RISULTATI - 09/01/2008

Annunciati i primi progetti del 7°PQ sulla sicurezza

La Commissione europea ha reso noti i dettagli dei primi progetti sulla sicurezza da finanziare nell'ambito dell'area tematica «Tecnologie dell'informazione e della comunicazione» del Settimo programma quadro
POLITICA GENERALE - 05/12/2007

La Commissione intensifica gli sforzi nelle tecnologie di rafforzamento della tutela della privacy

Franco Frattini, vicepresidente della Commissione, ha annunciato che la Commissione europea intende aumentare in misura significativa i finanziamenti per lo sviluppo di tecnologie che tutelano la privacy degli utenti di Internet
POLITICA GENERALE - 21/11/2007

Usare la tecnologia per proteggere sicurezza e privacy

Franco Frattini, commissario europeo per la Giustizia, la libertà e la sicurezza, ha parlato della necessità di impiegare la tecnologia al fine di proteggere i cittadini europei e di tutelarne la privacy
RISULTATI - 13/08/2007

Progetto UE per la creazione di un'infrastruttura europea di verifica delle tecnologie biometriche

L'obiettivo del progetto «BioTesting Europe» è raggiungere un'interoperabilità europea dei sistemi internazionali di gestione dell'identità su larga scala, quali i passaporti, i visti e le carte d'identità
POLITICA GENERALE - 27/03/2007

Politici e industria concordi sulla necessità di un forum sulla ricerca in materia di sicurezza

Un nuovo Forum europeo sulla ricerca in materia di sicurezza e sull'innovazione (ESRIF) ha ricevuto l'appoggio della Commissione europea, del Parlamento europeo, degli Stati membri dell'UE e dell'industria nel corso di una conferenza sulla ricerca in materia di sicurezza
POLITICA GENERALE - 02/02/2007

Verheugen invita a riunire le attività di R&S per rafforzare l'industria europea della difesa

Secondo quanto affermato da Günter Verheugen, vicepresidente della Commissione europea, dinanzi ai delegati presenti alla conferenza dell'Agenzia europea per la difesa, è giunta l'ora di creare una vera e propria base tecnologica e industriale di difesa che vada al di là della semplice somma delle singole industrie nazionali
INFORMAZIONE - 08/12/2006

Progetto europeo per una maggiore sicurezza in occasione delle grandi manifestazioni

Presentato dalla Commissione europea un progetto di ricerca finanziato dall'UE relativo al rafforzamento della sicurezza in occasione delle grandi manifestazioni

Chiusi: 12

Topic / Descrizione

Termine per la presentazione delle

Scadenza

26/11/2009

Eventi futuri

Non sono presenti eventi futuri

Eventi passati

Normativa

Decisione relativa al programma specifico 'Cooperazione' che attua il VII PQ per le attività di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione (2007-2013)

GUUE L 400 del 30-12-2006 - Decisione n. 971/2006 del Consiglio del 19 dicembre 2006 concernente il programma specifico 'Cooperazione' che attua il settimo programma quadro della Comunità europea per le attività di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione (2007-2013)

Decisione relativa al VII PQ per le attività di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione (2007-2013)

GUUE L 412 del 30-12-2006 - Decisione n. 1982/2006/ del Parlamento europeo e del Consiglio del 18 dicembre 2006 relativa al settimo programma quadro per le attività di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione (2007-2013)

Regolamento che stabilisce le regole per la partecipazione di imprese, centri di ricerca e università alle azioni nell'ambito del VII PQ e per la diffusione dei risultati della ricerca (2007-2013)

GUUE L 391 del 30-12-2006 - Regolamento n. 1906/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio del 18 dicembre 2006 che stabilisce le regole per la partecipazione di imprese, centri di ricerca e università alle azioni nell'ambito del settimo programma quadro e per la diffusione dei risultati della ricerca (2007-2013)