NOTIZIA FLASH

NOME DEL PROGRAMMA

DATA

AREA (*)

ENTE

DI COSA SI OCCUPA?

SPAZIO: priorità tematica 9 nell'ambito del programma specifico “Cooperazione” recante attuazione del Settimo programma quadro (2007-2013) di attività comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione

  • 7FP-SPACE
  • 2007 - 2013
  • Commissione Europea - Ricerca
  • Unione Europea

Di cosa si occupa?

La priorità tematica SPAZIO si propone di sostenere un programma spaziale europeo incentrato su applicazioni quali il Sistema globale di osservazione per l'ambiente e la sicurezza (GMES), a beneficio dei cittadini e della competitività dell'industria spaziale europea. Si contribuirà in tal modo allo sviluppo di una politica spaziale europea, ad integrazione delle attività condotte dagli Stati membri e da altri organismi importanti quali l'Agenzia spaziale europea (ESA). PRIORITÀ DI RICERCA

  • Applicazioni basate sulla tecnologia spaziale al servizio della società europea
    • GMES: sviluppo di sistemi di monitoraggio via satellite e in situ e sistemi di allarme tempestivo, anche per la protezione dei cittadini, e tecniche in materia di gestione dell'ambiente e della sicurezza (compresa la gestione dei disastri naturali) e loro integrazione con componenti situate a terra o imbarcate su navi o aeromobili; sostegno all'integrazione, all'armonizzazione, all'uso e all'offerta di dati GMES (sia via satellite che in situ, con strumenti situati a terra o a bordo di navi o aeromobili) e servizi.
    • Servizi innovativi di comunicazione satellitare, integrati senza soluzione di continuità nelle reti globali di comunicazione elettronica per i cittadini e le imprese, in settori di applicazione quali la protezione civile, l'e-government, la telemedicina, la teleistruzione, gli interventi di ricerca e soccorso, il turismo e le attività ricreative, la navigazione personale, la gestione del parco veicoli, l'agricoltura e la silvicoltura, la meteorologia e gli utilizzatori in generale.
    • Sviluppo di tecnologie e di sistemi di controllovolti a ridurre la vulnerabilità dei servizi basati sulle tecnologie spaziali e a contribuire alla sorveglianza dello spazio.
    • Applicazioni di sistemi spaziali per la prevenzione e la gestione del rischio e di tutti i tipi di emergenza, migliorando la convergenza con i sistemi non spaziali.
  • Esplorazione dello spazio
    • Fornire il sostegno delle attività di ricerca e sviluppoe massimizzare il valore aggiunto scientifico mediante sinergie con le iniziative dell'ESA o delle agenzie spaziali nazionali nel campo dell'esplorazione dello spazio; facilitare l'accesso ai dati scientifici.
    • Sostegno al coordinamento degli sforzi per lo sviluppo di telescopi e sensori spaziali nonché in materia di analisi dei dati nel settore delle scienze spaziali.
  • RST per rafforzare le basi della tecnologia spaziale
    • Ricerca e sviluppo a lungo terminenel settore spaziale anche nel campo del trasporto spaziale; attività di ricerca per incrementare la competitività e il rapporto costi/benefici del settore europeo della tecnologia spaziale.
    • Scienze dello spazio, comprese la biomedicina e le scienze della vita e le scienze fisiche nello spazio.

Quali attività possono essere realizzate?

Le attività che beneficeranno del sostegno del VII Programma Quadro saranno finanziate tramite una serie di MECCANISMI DI FINANZIAMENTO utilizzati, da soli o in combinazione tra loro. Naturalmente le decisioni relative ai programmi specifici, i programmi di lavoro e gli inviti a presentare proposte specificheranno, se del caso:

  • il tipo o i tipi di meccanismiutilizzati per finanziare le diverse azioni;
  • le categorie di partecipanti (ad esempio, gli istituti di ricerca, le università, le imprese, le PMI e le autorità pubbliche) che ne sono destinatarie;
  • i tipi di attività (quali ricerca e sviluppo tecnologico, dimostrazione, gestione, formazione, divulgazione e altre attività correlate) che possono essere finanziate tramite ciascun meccanismo.

I meccanismi di finanziamento a sostegno delle azioni realizzate principalmente sulla base degli inviti a presentare propostesono i seguenti:

  1. PROGETTI IN COLLABORAZIONE Progetti di ricerca condotti da consorzi composti da partecipanti provenienti da diversi paesi, finalizzati allo sviluppo di nuove conoscenze, nuove tecnologie, prodotti, attività di dimostrazione o risorse comuni per la ricerca. Le dimensioni, la portata e l'organizzazione interna dei progetti possono variare a seconda del settore e dell'argomento trattato. Le dimensioni dei progetti possono variare dalle azioni di ricerca mirate su piccola o media scala (tipo ex Specific Targeted REsearch Project del VI PQ) fino ai progetti di integrazione di grandi dimensioni(tipo Integrated Project del VI PQ) in vista del conseguimento di un obiettivo definito. I progetti saranno destinati anche a gruppi specifici quali le PMI e altri soggetti più piccoli.
  2. RETI DI ECCELLENZASostegno al programma congiunto di attività attuato da diversi organismi di ricerca che mettono in comune le loro attività in un determinato settore, condotti da équipe di ricercatori nell'ambito di una cooperazione a lungo termine.
  3. AZIONI DI COORDINAMENTO E DI SOSTEGNO Sostegno ad azioni destinate al coordinamento o al sostegno di attività e politiche in materia di ricerca (collegamento in rete, scambi, accesso transnazionale alle infrastrutture di ricerca, studi, conferenze, ecc.). Tali azioni possono essere attuate anche secondo modalità diverse dagli inviti a presentare proposte.

Chi può partecipare?

Qualsiasi impresa, università, centro di ricerca o qualsiasi altro soggetto giuridico, stabilito in uno Stato membro, in un paese associato o in un paese terzo, può partecipare ad un'azione indiretta a condizione che soddisfi le condizioni minime di partecipazione. Devono partecipare almeno 3 soggetti giuridici, ognuno dei quali dev'essere stabilito in uno Stato membro o in un paese associato; in nessun caso 2 di questi soggetti giuridici possono essere stabiliti nello stesso Stato membro o paese associato; tutti e 3 i soggetti giuridici devono essere indipendenti l'uno dall'altro. Eccezione per le azioni di coordinamento e sostegno la condizione minima è la partecipazione di 1 soggetto giuridico.

Entità del Finanziamento

In generale Organismi pubblici senza scopo di lucro, istituti di istruzione secondaria e superiore, organismi di ricerca e PMI
Attività di Ricerca e Sviluppo Tecnologico 50% 75%
Attività di Dimostrazione 50% 50%
Azioni di coordinamento e sostegno 100% 100%
Gestione del consorzio 100% 100%

News

INFORMAZIONE - 05/03/2012

Understanding, Matchmaking, Global Bridging; SPACE.EU un evento di grande successo!

Oltre 450 partecipanti provenienti da 38 diversi paesi hanno approfittato dell'opportunità offerta dall'evento Space.EU, lo scorso 28/29 febbraio a Bruxelles, per saperne di più sul panorama della ricerca in ambito SPAZIO in Europa
RISULTATI - 17/11/2010

BIO_SOS - BIOdiversity Multi-Source Monitoring System: from Space TO Species

Progetto finanziato nell'ambito della priorità SPACE del VII PQ partecipato da BARALDI CONSULTANCY IN REMOTE SENSING di Bologna
RISULTATI - 27/10/2010

AL-IN-WON - AlGaN and InAlN based microwave components

Progetto finanziato nell'ambito della tematica SPACE del VII PQ partecipato da MEC - MICROWAVE ELECTRONICS FOR COMMUNICATIONS SRL di Bologna
RISULTATI - 05/05/2010

Nuovo progetto finanziato dall'UE per la gestione delle catastrofi

Il nuovo progetto biennale GEO-PICTURES sta lavorando allo sviluppo di un sistema in grado di salvare vite umane e mitigare i danni causati ad ambiente e proprietà in seguito alle catastrofi
RISULTATI - 26/03/2010

SUBCOAST - A collaborative project aimed at developing a GMES-service for monitoring and forecasting subsidence hazards in coastal areas around Europe

Progetto finanziato nell'ambito della priorità SPACE del VII PQ partecipato dall'Università di Bologna
RISULTATI - 11/11/2009

MACC - Monitoring atmospheric composition and climate

Progetto finanziato nell'ambito della priorità SPACE del VII PQ partecipato dal CNR-ISAC di Bologna e dall'Agenzia Regionale Prevenzione e Ambiente dell'Emilia- Romagna
RISULTATI - 12/10/2009

MYOCEAN - Development and pre-operational validation of upgraded GMES marine core services and capabilities

Progetto finanziato nell'ambito della priorità SPACE del VII PQ partecipato dal CNR-ISAC di Bologna
RISULTATI - 02/12/2008

HPH.COM - Helicon plasma hydrazine combined micro

Progetto finanziato nell'ambito della priorità SPACE del VII PQ partecipato dall'Università di Bologna
PUBBLICAZIONI - 17/06/2008

Amendments Guide for FP7 Grant Agreements

Disponibile la guida agli emendamenti ai contratti siglati con la Commissione europea nell'ambito del VII Programma Quadro di RST
POLITICA GENERALE - 27/04/2007

La Commissione enuncia la prima politica spaziale europea

La proposta, elaborata congiuntamente dalla Commissione europea e dall'Agenzia spaziale europea (ESA), è incentrata su un impiego più efficace delle risorse mediante l'unione delle forze per mantenere la competitività delle industrie spaziali europee
INFORMAZIONE - 22/03/2007

Europa e Russia rafforzano la cooperazione spaziale

Lo ha annunciato l'Agenzia spaziale europea dopo una riunione tenutasi a Mosca tra l'Agenzia spaziale europea (ESA), la Commissione europea e l'Agenzia spaziale federale russa (Roscosmos)

Chiusi: 13

Topic / Descrizione

Termine per la presentazione delle

Scadenza

08/12/2009

Eventi futuri

Non sono presenti eventi futuri

Eventi passati

Normativa

Decisione relativa al programma specifico 'Cooperazione' che attua il VII PQ per le attività di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione (2007-2013)

GUUE L 400 del 30-12-2006 - Decisione n. 971/2006 del Consiglio del 19 dicembre 2006 concernente il programma specifico 'Cooperazione' che attua il settimo programma quadro della Comunità europea per le attività di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione (2007-2013)

Decisione relativa al VII PQ per le attività di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione (2007-2013)

GUUE L 412 del 30-12-2006 - Decisione n. 1982/2006/ del Parlamento europeo e del Consiglio del 18 dicembre 2006 relativa al settimo programma quadro per le attività di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione (2007-2013)

Regolamento che stabilisce le regole per la partecipazione di imprese, centri di ricerca e università alle azioni nell'ambito del VII PQ e per la diffusione dei risultati della ricerca (2007-2013)

GUUE L 391 del 30-12-2006 - Regolamento n. 1906/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio del 18 dicembre 2006 che stabilisce le regole per la partecipazione di imprese, centri di ricerca e università alle azioni nell'ambito del settimo programma quadro e per la diffusione dei risultati della ricerca (2007-2013)