• Condividi su Facebook

European Research Area: gli Stati membri devono contribuire a rendere i sistemi di ricerca più attrattivi

  • 46626
  • VARIE - UE 06/02/2020
  • POLITICA GENERALE

La Commissaria europea alla ricercar Maryia Gabriel ha esortato gli Stati membri a promuovere la spesa in ricerca e innovazione e a migliorare e aggiornare i sistemi nazionali di innovazione per creare un ambiente di lavoro attraente per i giovani ricercatori.

Questo obiettivo è in linea con l’obiettivo della Commissione di rivitalizzare lo Spazio Europeo della Ricerca, il progetto per un mercato unico della ricerca e innovazione dell’UE che, dopo il lancio nel 2000, subì un sensibile arresto con il sopraggiungere della crisi economica del 2008.

Le disparità di performance in R&I tra Stati membri è ancora importante e, anzi, è aumentata negli anni. I paesi più ricchi, che investono di più, continuano a vincere la maggior parte delle sovvenzioni Horizon 2020. Per questo la Commissione invita anche a promuovere una maggiore inclusione e uguaglianza, ad esempio attraverso un nuovo progetto pilota che garantirà una retribuzione equa tra ricercatori dell'Europa orientale e occidentale all’interno del programma Marie Sklodowska-Curie.

Link
Area di interesse
  • Unione Europea