• Condividi su Facebook

POR Marche FSE 2014/2020, Priorità 8.ii, Asse 1 – Occupazione, RA 8.1 Aumentare l’Occupazione dei Giovani Tipologia di azione 8.2.A. Avviso Pubblico “Borse di Ricerca – 2019/20 Under 30” - € 2.343.600,00. DGR n. 207 del 25/02/2019, e successive modifiche e integrazione di cui alla DGR n. 426 del 15/04/2019.

  • 44760
  • VARIE - MARCHE 08/05/2019
  • BANDO

Oggetto: 300 borse di ricerca rivolte a giovani laureati che non abbiano compiuto 30 anni, residenti nella Regione Marche, disoccupati ai sensi del D.lgs. 150/2015 ss.mm.ii, ed in possesso del Patto di servizio personalizzato sottoscritto con il Centro per l’Impiego. Lo svolgimento della Borsa di ricerca permette al giovane di sperimentare un’esperienza lavorativa, guidata da un progetto formativo innovativo e di acquisire competenze tecnico professionali pratiche volte ad aumentarne le possibilità occupazionali.

Importo e durata : durata di 9 mesi, prevede una indennità individuale di euro 800,00 lordi mensili.

Destinatari: 1-Residenti nella Regione Marche 2.-Età 30 anni non compiuti 3.-Possesso della laurea triennale e /o magistrale e/o titoli equivalenti e/o equiparati ai sensi della normativa vigente. 4.-Essere nella condizione di “Disoccupazione” ai sensi del D.lgs. 150/2015 ss.mm.ii, tale condizione deve permanere anche per tutta la durata della borsa di ricerca in caso di assegnazione della stessa. 5.-Non essere percettore di alcun ammortizzatore sociale, tale condizione deve permanere anche per tutta la durata della borsa in caso di assegnazione della stessa. 6.-Aver sottoscritto il Patto di Servizio Personalizzato con uno dei Centri per l’Impiego della Regione Marche ai sensi D.lgs 150/2015 e ss.mm.ii. art 20 comma 3 lett a) 7.- Tra il candidato borsista e il Soggetto ospitante non devono essere stati instaurati, rapporti di lavoro di natura subordinata e parasubordinata, anche in missione con contratto in somministrazione, negli ultimi quattro anni antecedenti la domanda di borsa, e gli stessi non devono attivare rapporti di lavoro fino al termine di durata della borsa, o comunque in assenza di interruzione definitiva della stessa. 8.- Tra il candidato borsista e il soggetto Ospitante non devono essere stati instaurati rapporti di borsa/tirocinio extracurriculare nei quattro anni antecedenti la domanda 9)- Tra il candidato borsista e il soggetto Ospitante non devono intercorrere relazioni di familiarità con la persona fisica proprietaria, titolare o socio dell’impresa/studio/associazione ospitante, secondo la definizione dell’art. 230 bis c.c. Per familiarità si intende: il coniuge, i parenti entro il terzo grado gli affini entro il secondo. Nel caso di società cooperative il rapporto di parentela s’intende riferito ai soci amministratori.

Soggetti Ospitanti: i datori di lavoro privati, gli studi professionali o imprese o associazioni e organizzazioni senza fine di lucro iscritte nei pubblici registri stabiliti per ogni categoria dalla legge che abbiano sede operativa all'interno del territorio regionale e che siano in possesso di codice fiscale/partita iva. Sono esclusi dal presente Avviso in qualità di Soggetti Ospitanti gli Enti Pubblici e le Società Partecipate a controllo pubblico che debbono effettuare procedure selettive ai sensi del Dlgs n. 175/16. Sono inoltre esclusi dal presente Avviso i datori di lavoro domestici a domicilio e le attività stagionali. La struttura ospitante deve possedere i requisiti previsti dall’Avviso e sostenere i costi della copertura l’INAIL contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, e quelli della copertura assicurativa RCT (responsabilità civile verso terzi). I soggetti Ospitanti interessati ad ospitare aspiranti borsisti, possono inviare la propria disponibilità al Centro per l’impiego dove ricade la propria sede operativa.

Tempistiche: La domanda di richiesta di borsa lavoro può essere presentata solo dopo aver individuato e concordato l’inserimento in borsa con una struttura ospitante a partire dal 13/05/2019 fino ad esaurimento delle risorse disponibili e comunque non oltre il 31/12/2020 - Per ammettere e finanziare le borse si adotterà la procedura a Sportello, mediante l’apertura di finestre temporali calendarizzate per l’anno 2019 come da tabella di seguito riportata. Ad ogni “finestra temporale” sarà definita una graduatoria delle domande ammesse a finanziamento.

Criteri di valutazione: giudizio sulla qualità dell’attività prevista; genere (F/M) del destinatario; condizione occupazionale del destinatario (disoccupato da X mesi).

Referente
Link
Quadro di finanziamento
Fabbisogni
  • Iniziative per l'occupazione
Area di interesse
  • Regionale - MARCHE
Tipo di finanziamento
  • Borse, Assegni
Stanziamento in euro
  • 2.343.600,00