• Condividi su Facebook

MISE: via il primo IPCEI sull’Idrogeno

  • 50015
  • Governo Italiano 17/12/2020
  • INFORMAZIONE

Il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) ha partecipato all’evento di lancio dell’IPCEI (Importanti progetti di comune interesse europeo) sull’idrogeno nel corso della quale è stato sottoscritto dai Ministri di 22 Stati membri dell’Unione europea, a cui si è aggiunta la Norvegia, il Manifesto per lo sviluppo di una catena del valore europea sulle Tecnologie e sistemi dell'idrogeno.

Obiettivo del manifesto è quello di garantire all’Unione europea la leadership nello sviluppo della tecnologia sull’idrogeno, favorendo contemporaneamente la creazione di nuove opportunità occupazionali e una riduzione delle emissioni, in linea con gli obiettivi previsti dall’Accordo di Parigi e le politiche adottate dalla Commissione europea.

Con l’accordo firmato oggi i governi si impegnano a collaborare fra loro a progetti di larga scala e il primo di questi sarà incentrato sulle “Tecnologie e sistemi dell’idrogeno” e riguarderà tutta la catena del valore (dalla R&S all’implementazione delle installazioni). Si punterà quindi a produrre idrogeno sostenibile, in particolare da fonti rinnovabili; produrre elettrolizzatori e mezzi pesanti di trasporto alimentati idrogeno, come navi, aerei, veicoli commerciali; sviluppare soluzioni per lo stoccaggio, la trasmissione e la distribuzione dell’idrogeno; implementare applicazioni industriali dell’idrogeno, per favorire la decarbonizzazione degli impianti industriali specie in quei settori di difficile elettrificazione.

Oltre all’Italia hanno infatti siglato il documento: Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania , Grecia, Lussemburgo, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Spagna, Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Romania, Slovenia, Svezia, Ungheria.

Link
Quadro di finanziamento
  • MISE : Ministero dello sviluppo economico
Area di interesse
  • Territorio nazionale