• Condividi su Facebook

Horizon Europe: controversa la partecipazione della Svizzera alla ricerca quantistica e spaziale

  • 50573
  • Science|Business 18/03/2021
  • INFORMAZIONE

Secondo una recente bozza del programma Horizon Europe, la Svizzera rientra di nuovo tra i paesi terzi ammissibili ai progetti di ricerca quantistica dell’UE, nonostante resti fuori dalla ricerca spaziale. 

Regno Unito e Israele invece paiono ancora esclusi dai temi quantistici e relativi allo spazio dell’UE. 

Il testo del programma di lavoro in evoluzione ha scaturito forti dibattiti e disaccordi in merito alla questione se l'UE debba proseguire da sola sulle tecnologie emergenti bloccando il mondo esterno dalla collaborazione e proteggendo gli interessi economici e politici del continente. I funzionari dell'UE sottolineano il pericolo dei controlli stranieri sulla quantistica, vista come una tecnologia fondamentale per il futuro, e promuovono l’autonomia strategica europea.

Tuttavia, la proposta di escludere Israele, il Regno Unito e (potenzialmente) la Svizzera dai consorzi di ricerca dell'UE ha seriamente preoccupato alcuni ricercatori e funzionari, che si dicono delusi dalla mancanza di trasparenza e di spiegazioni da parte della Commissione europea. Infatti, molti sostengono che se le esclusioni dei vicini extracomunitari saranno confermate, ciò rappresenterà un grave declassamento del ruolo dei ricercatori israeliani, svizzeri e britannici nei progetti di ricerca settennali dell'UE, considerati tra i più competitivi al mondo. 

Il dibattito proseguirà fino a quando i piani di ricerca non saranno formalmente pubblicati dalla Commissione, e non prima che i membri del comitato del programma si incontreranno per discutere i grandi progetti industriali nell'ambito del programma Horizon Europe. 

Link
Quadro di finanziamento
Area di interesse
  • Unione Europea