• Condividi su Facebook

Covid-19: imprese in prima linea nello sviluppo di vaccini e terapie

  • 47153
  • VARIE - UE 14/04/2020
  • INFORMAZIONE

Le restrizioni imposte nel tentativo di controllare il Coronavirus e proteggere le popolazioni vulnerabili stanno avendo un impatto di vasta portata su tutta l'economia globale.

Le aziende biotecnologiche e farmaceutiche in Europa e non solo si sono affrettate a sostenere lo sviluppo di nuovi test diagnostici, trattamenti e vaccini per il Covid-19. Ma con la maggior parte delle ricerche cliniche non-Covid-19 in fase di stallo, i laboratori chiusi e il personale che lavora da casa, molte aziende ci stanno rimettendo.

Tra i pionieri nella corsa allo sviluppo di un vaccino ci sono Moderna negli Stati Uniti e BioNTech e CureVac in Germania. Moderna ha iniziato i test di fase I, BioNTech prevede di iniziarli questo mese e CureVac spera di iniziare i test a giugno.

Nella fretta di testare i farmaci contro il Covid-19, gli studi clinici in altri settori vengono interrotti a causa delle pressioni sui sistemi sanitari e dal fatto che molti pazienti potenziali sono quelli che più probabilmente soffrono gravi effetti da infezione da coronavirus.

Ad esempio, a marzo, l'azienda biotech svizzera Addex Therapeutics ha annunciato il rinvio del suo studio relativo al trattamento del morbo di Parkinson. Allo stesso modo, la collega svizzera Geneuro ha affermato che l'inizio di una sperimentazione di fase II del suo programma sulla sclerosi multipla, che si terrà presso il Karolinska Instituet, è stato rinviato.

I ritardi nell'avvio delle sperimentazioni porteranno a ritardi nell'ottenimento dei risultati e questo colpirà le finanze delle piccole imprese che si affidano alla consegna dei dati per raccogliere la prossima tranche di capitale privato.

Link
Area di interesse
  • Unione Europea