• Condividi su Facebook

Covid-10: 24 milioni di euro dalla BEI ad un'azienda tedesca per lo sviluppo di una nuova terapia

  • 48875
  • Science|Business 20/10/2020
  • INFORMAZIONE

Atriva Therapeutics, sviluppatore di terapie antivirali, ha siglato un accordo di finanziamento di 24 milioni di euro con la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) per sostenere i test clinici di sviluppo di una nuova terapia per le infezioni respiratorie gravi, tra cui il COVID-19.

È stato dimostrato che ATR-002 di Atriva, una piccola molecola orale, blocca la replicazione della SARS-CoV-2 in studi preclinici. Si ritiene che la molecola sia efficace anche contro l'influenza.

Il finanziamento della BEI, che sarà concesso in tre tranche, consente ad Atriva di avviare uno studio di fase II su pazienti con infezioni da COVID-19 da moderata a grave. L'obiettivo finale è tuttavia quello di sviluppare un farmaco antivirale ad ampio spettro che sia efficace anche contro future epidemie virali.

ATR-002 funziona inibendo MEK, un enzima prodotto nelle cellule ospiti umane, essenziale per la replicazione dei virus, tra cui il virus dell'influenza e la SARS-CoV-2. Gli studi preclinici di Atriva, eseguiti presso le Università di Tubinga e Münster, hanno dimostrato che l'inibizione del MEK da parte di ATR-002 impedisce la replicazione della SARS-CoV-2.

Link
Area di interesse
  • Unione Europea